• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI SASSUOLO-VERONA

PAGELLE E TABELLINO DI SASSUOLO-VERONA

Il giovane Pellegrini fa sognare il Sassuolo. Ionita tuttofare. Poco reattivi Berardi e Gomez


Magnanelli e Toni ©Getty Images
Marco Di Nardo

01/05/2016 17:00

ECCO LE PAGELLE DI SASSUOLO-VERONA

 

SASSUOLO

Consigli 6,5 – Bravo nel dire di no a Wszolek al 15’, deviando la palla in angolo. Abile nel deviare in angolo un forte tiro di Ionita al 46’.

Vrsaljko 6 – Dei due terzini è quello che spinge di più ma è anche quello che soffre maggiormente Siligardi. Ferma senza problemi Rebic.

Cannavaro 5,5 - Cerca con i suoi lanci lunghi di servire le punte. Poco preciso nel gioco aereo.

Acerbi 6,5 – Rispetto a Cannavaro, riesce a controllare al meglio gli inserimenti dei trequartisti. Bravo nel giocare d’anticipo sugli avversari, facendo ripartire velocemente l’azione.

Longhi 5,5 -  Da un suo errore difensivo, il Verona poteva passare in vantaggio al 15’. Soffre tantissimo le iniziative offensive di Wszolek. Nelle sporadiche occasioni che va in avanti, effettua cross pochi precisi. Dal 69’ Gazzola 6 – Rispetto a Longhi, consente meno spazio al polacco per andare al cross.

Pellegrini 6,5 – Beneficia della giocata di Duncan per segnare al 57’ il gol dell’uno a zero. Commette qualche errore in fase d’impostazione nel primo tempo ma cresce molto nei secondi 45’, dimostrando di aver ampi margini di crescita.  

Magnanelli 5,5 – Rispetto alle precedenti gare, va poche volte a prendere il pallone dalla difesa e a costruire.

Duncan 6 – Da una sua azione nasce il gol di Pellegrini. Fornisce un assist preciso al 65’ per Falcinelli ma quest’ultimo sbaglia il tiro.

Berardi 5,5 – Si vede poco nel primo tempo. Trova grosse difficoltà nel superare Albertazzi che difficilmente gli consente di tirare con il sinistro. Su passaggio di Vrsaljko, cerca la via del gol al 70’ ma Gollini para senza problemi. Dal 73’ Politano 5,5 – Non ha grandi occasioni per incidere sulla partita.  

Falcinelli 5,5 – Tanta corsa e tanta protezione della palla ma poco pericoloso sotto porta. Sbaglia al 65’ una clamorosa occasione su assist di Duncan. Dall’ 83’ Missiroli s.v.

Sansone 6 – Nel primo tempo si fa vedere poco. Migliora nel secondo tempo, anche se da lui ci si aspetta qualcosa di più sotto porta e negli assist.

All. Di Francesco 6 – Il suo Sassuolo soffre molto il Verona nel primo tempo e solo il fortuito gol di Pellegrini gli consente di aggiudicarsi il match e contemporaneamente, di scavalcare in classifica il Milan. L'Europa ora è più vicina...

 

VERONA

Gollini 5,5 – Non può far nulla sul gol di Pellegrini. Ottima la parata su Berardi al 70’.

Pisano 6 – Sia da terzino destro che da sinistro, dà la giusta copertura difensiva, limitando i movimenti degli attaccanti del Sassuolo.

Bianchetti 6 – Trova solo qualche difficoltà nei cross rasoterra del Sassuolo. Riesce ad imbrigliare come può Falcinelli.

Moras 5,5 – Prova a bloccare il tiro di Pellegrini ma invece sarà proprio una sua deviazione a consentire al Sassuolo di passare in vantaggio. Soffre il movimento senza palla di Falcinelli.  

Albertazzi 6,5 – Limita moltissimo il raggio d’azione di Berardi, facendo sì che l’attaccante giochi la palla soltanto con il piede destro. Eccetto in un’occasione, legge bene le situazioni di palla coperta palla scoperta, scegliendo i giusti tempi d’intervento. Dal 76’ Rômulo – s.v.

Viviani 6 – Va vicino al gol al 18’ ed al 21’ con due tiri dai 20 metri. Smista velocemente il pallone sugli esterni, dando velocità ai contropiedi della squadra di Del Neri.

Greco 5,5 – L’ex centrocampista di Roma e Genoa prova con i suoi lanci a servire più volte Siligardi. Non chiude in tempo su Pellegrini, consentendo a quest’ultimo di andare al gol. Dal 66’ Rebic 5,5 – Prova sulla sinistra a dar fastidio a Vrsaljko ma alla fine fa ben poco.

Wszolek 6 – Al 15’, su errore di Longhi arriva al tiro ma Consigli devia in angolo. Mette molto in difficoltà Longhi con la sua velocità.

Ionita 6,5 – Da trequartista centrale è molto pericoloso, sia nel servire gli attaccanti che nei tiri dalla distanza. Anche da centrocampista centrale, il moldavo riesce a fornire una buona prestazione, sia in fase d’interdizione sia quando deve accompagnare l’azione offensiva del Verona.

Siligardi 6,5 – Pronto sempre ad attaccare la profondità per poi servire la punta. Prova al 30’ ed al 33’ ad impensierire Consigli ma non inquadra la porta. Ci riprova di nuovo all’88’ con il sinistro ma il portiere del Sassuolo devia in angolo.  

Juanito Gómez 5 – Troppo lento nel calciare al 20’, facendosi recuperare dai difensori del Sassuolo. Corre poco e non attacca mai la profondità per raccogliere i cross di Siligardi. Sembra un corpo estraneo alla squadra facendo sbraitare spesso il suo allenatore. Dal 61’ Toni 5 – Entra in campo per dare maggior peso all’attacco gialloblù ma alla fine tocca pochi palloni, non rendendosi mai pericoloso sotto porta.  

All. Del Neri 6 – Inspiegabile la scelta di Gomez al posto di Toni. Il suo Verona ha un’identità di gioco precisa e solo il poco cinismo sotto porta non le consente di vincere. I suoi ragazzi, tuttavia, meritano un plauso particolare per aver messo in difficoltà una squadra come il Sassuolo, nonostante essere già ufficialmente retrocessi.

 

Arbitro: Gavillucci 6 – Discreta direzione di gara dell’arbitro della sezione di Latina che non concede spazio ad episodi dubbi. Arbitraggio molto stile inglese e la sola ammonizione di Albertazzi, nell’arco dei 90’,  ne è una prova.

 

TABELLINO

SASSUOLO-VERONA 1-0

Sassuolo (4-3-3): Consigli, Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Longhi (dal 69’ Gazzola), Pellegrini, Magnanelli, Duncan, Berardi (dal 73’ Politano), Falcinelli (dall'83’ Missiroli), Sansone. A disp.: Pomini, Pegolo, Adjapong, Ferrini, Abelli, Broh, Pierini, Trotta. All. Di Francesco.

Verona (4-2-3-1): Gollini, Pisano, Bianchetti, Moras, Albertazzi (dal 76’ Rômulo), Viviani, Greco (dal 66’ Rebic), Wszolek, Ionita, Siligardi, Juanito Gómez (dal 61’ Toni). A disp.: Coppola, Samir, Furman, Checchin, Gilberto, Marrone, Marcone, Emanuelson, Jankovic. All. Del Neri.

Marcatori: 57’ Pellegrini (S)

Arbitro: Gavillucci Claudio (Sez. di Latina)

Ammoniti: 39’ Albertazzi (V)

Espulsi: -




Commenta con Facebook