• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Genoa-Roma, Spalletti: "Campionato eccezionale e non lo dite mai. Strootman titolare"

Genoa-Roma, Spalletti: "Campionato eccezionale e non lo dite mai. Strootman titolare"

Le parole dell'allenatore giallorosso alla vigilia del match di Marassi


Spalletti (Calciomercato.it)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

01/05/2016 13:00

GENOA ROMA CONFERENZA SPALLETTI LIVE / ROMA - Vigilia di campionato per la Roma: i giallorossi saranno di scena domani sul campo del Genoa per uno dei due posticipi della 36a giornata di Serie A. Il tecnico Luciano Spalletti parla in conferenza stampa rispondendo alle domande sulle news Roma del momento: Calciomercato.it vi offre le dichiarazioni dell'allenatore del club capitolino. 

INFORTUNI - "Pjanic è squalificato, Florenzi al 90% non ci sarà perché il problema al flessore sinistro non è passato per cui non recupera. Falque ha un risentimento al flessore destro ma non migliora e forse ha sentito che gli sta peggiorando e probabilmente non sarà della partita. Uçan ha un'infensione alle vie respiratorie, è andato anche in ospedale ma ora è tutto a posto ed è in condizioni normali. Poi c'è Keita che ha avuto un fastidio alla caviglia, gli si è gonfiata due giorni fa, ieri pensavamo di poterlo utilizzare, invece il dolore persiste: è da valutare. Ieri Torosidis ha avuto un fastidio all'anca ed è da valutare. Gyomber torna a disposizione". 

GENOA - "E' una partita complicata, tutti sanno il lavoro che sta facendo Gasperini che ogni anno fa uscire ottimi calciatori. Lui ha un metodo particolare, la mette su intensità e forza fisica. In quel campo lì danno il meglio, per cui sarà una partita molto difficile ma siamo aggrappati alla possibilità di successo, perché questo sarebbe un grandissimo successo, e vogliamo rimanere aggrappati per queste tre partite". 

ROMA STILE MADRID - "Che vuole dire quattro calciatori offensivi? Restare dentro l'area avversaria e non tornano dietro? Io penso ad una squadra offensiva, non ha un numero di calciatori: si è visto che quando funziona la squadra, riesci a inserirsi e a far gol chiunque. Dzeko più i tre attaccanti? A lui ho già detto quello che gli dovevo dire, deve essere bravo a sfruttare quello che gli viene messo a disposizione. Se ho bisogno di lui, lo userò e può essere prima o dopo: ma tocca a Dzeko farsi trovare pronto e a far vedere quelle che sono le sue qualità". 

STROOTMAN - "Giocherà titolare. Contiamo su di lui per il futuro e domani inizierà a farci vedere perché è pronto".

ATLETICO E LEICESTER-  "E' il bello dello sport, sono successi che trainano. Soprattutto il Leicester perché c'è Ranieri, speriamo che finisca come tutti sperano. Sono belle favole che mostrano come con lavoro, qualità e sacrificio si può arrivare ovunque. Sono contento che succedano storie simili". 

GAP DALLA JUVENTUS - "Noi abbiamo fatto grandi cose in questo campionato, grandi numeri, buone giocate. Abbiamo fatto vedere di avere una buona difesa, nonostante ciò che si diceva prima. La Juventus è una squadra creata anno dopo anno, migliorata ogni anno mettendoci sempre qualche campione in più dentro. Noi dobbiamo trovare ancora il nostro equilibrio: in alcune partita ci manca il sostegno del carattere, della forza, ma attraverso la convinzione e la qualità dei ragazzi riusciamo a sopperire a tutto. C'è possibilità di migliorare ma già siamo a buon punto".

NAINGGOLAN - "Il nuovo ruolo nella prossima stagione? Lo farà domani. Tante cosi, ma lui si butta nel fuoco per queste tre partite. Radja è uno che ti salta addosso, ti correde e questo aiuta a difendere perché non fa giocare agli avversari. Anche Pjanic può giocare in quella posizione, ma magari li lascia ragionare di più". 

CASTAN - "Ha fatto vedere passi in avanti importantissimi e se confermati potranno aprire qualsiasi soluzione. In quel tempo lì l'ho fatto giocare perché era fondamentale per far provare la situazione reale e credevo che quella fosse la partita ideale e non fu così pronto. Invece lavorando, il ragazzo ha una forza interiore incredibile e in tutti gli allenamenti, dopo averci parlato e detto che doveva migliorare molto per essere preso in considerazione, è arrivato sempre più voglioso e ora potrebbe essere anche utilizzabile". 

ANSALDI - "Digne ha fatto un grande campionato, Florenzi può migliorare, Maicon si è fatto trovare pronto. Abbiamo Emerson che è un buon calciatore e non abbiamo mai usato: ha qualità importanti ed andrebbe fatto giocare per vedere le sue qualità. Per ora mi bastano questi qui. Il prossimo anno è il prossimo anno. Voglio far bene queste tre partite, non mi interessa quel che sarà: voglio far capire ai miei calciatori che hanno fatto cose eccezionali e questo non viene mai detto. Nessuno ha detto ciò che ha fatto questa squadra, senza la curva: dateci la curva e vi faccio vedere cosa succede, per noi loro sono importanti. Per giocare in una certa maniera serve partecipazione emotiva, cori. Abbiamo fatto un campionato eccezionale, ha ribaltato dei numeri: gol fatti, gol presi, quanti punti abbiamo recuperato su Napoli, Inter, Fiorentina. Abbiamo fatto uno sforzo grandissimo e si dimentica troppo facilmente. Si può scrivere di tutto, ma questi ragazzi pensano a queste tre partite". 




Commenta con Facebook