• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, ESCLUSIVO Zamorano: "Simeone farebbe grandi cose. Brocchi non è l'uomo giusto"

Inter, ESCLUSIVO Zamorano: "Simeone farebbe grandi cose. Brocchi non è l'uomo giusto"

L'ex attaccante cileno in esclusiva a Calciomercato.it


Ivan Zamorano ©Getty Images
ESCLUSIVO
Giorgio Elia

28/04/2016 11:00

CALCIOMERCATO INTER ESCLUSIVO IVAN ZAMORANO / MILANO - Tre giornate e calerà il sipario sul campionato di quest'anno. Un torneo che ha visto trionfare la Juventus, ma nel quale è stata protagonista anche l'Inter per tutta la prima parte della stagione. A commentare l'annata dei nerazzuri, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it, ci ha pensato l'ex attaccante cileno Ivan Zamorano: "All'Inter di quest'anno è mancato l'equilibrio. E' stata una stagione vissuta tra alti e bassi, aspetto che ha però contraddistinto altre formazioni della serie A e che ha favorito la Juventus nella vittoria finale. Credo che tutti all'Inter avrebbero voluto fare di più e mi auguro di rivedere presto un club così importanti in palcoscenici di tutto rispetto come la Champions".

Intanto Simeone manda messaggi per un futuro da allenatore nerazzurro

"Un'ipotesi molto realistica per quello che ha fatto Diego nel suo passato all'Inter. Essere l'allenatore dei nerazzurri è stato sempre un suo sogno, al pari di guidare la Nazionale argentina. Per quello che ha fatto con una squadra mediocre come l'Atletico Madrid penso che Simeone possa fare grandi cose all'Inter".

L'ha convinta Icardi da capitano dell'Inter?

"Devo dire che in questa stagione mi è piaciuto tantissimo. Sta diventando una bandiera dell'Inter e per la sua giovane età può crescere ancora molto. E' l'attaccante più forte dell'Inter e credo sia ormai un punto di riferimento per i suoi tifosi".

Un'Inter nella quale potrebbero arrivare capitali freschi dalla Cina

"Nella mia mente e nel mio cuore resta forte l'immagine di Moratti. Lui non era soltanto un presidente ma una sorta di padre che si interessava ai suoi giocatori come fossero suoi figli. Questa è però ormai una visione romantica del calcio che non esiste quasi più e che ha lasciato spazio all'aspetto economico. Può certamente far bene al club l'arrivo di capitali, ma è anche importante avere gente che conosce la storia del club come fatto ad esempio con Zanetti".

Al Milan il suo ex compagno Brocchi è già in discussione

"Mi ha sorpreso la scelta da parte del Milan di dare il ben servito a Mihajlovic. Brocchi conosce senza dubbio il calcio italiano e la storia dei rossoneri, però non so se può essere considerato l'uomo giusto sul quale programmare il riscatto di questa squadra nella prossima stagione".

Caldo anche il nome di Lippi che all'Inter non fece benissimo 

"E' vero ma non dimentichiamo che Lippi ha anche vinto un Mondiale con l'Italia. E' un allenatore con molta esperienza che potrebbe trovare la via giusta per risolvere i problemi del Milan".

Tornerà mai a lavorare in Italia?

"Il futuro non lo conosce nessuno, però non nego che mi piacerebbe tornare e farlo con un ruolo all'Inter. Chi lo sa magari anche grazie alla presenza di Zanetti nel club prima o poi tonerò a dare il mio contributo ai nerazzurri".




Commenta con Facebook