• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT - Mostruoso Buffon, male Leali

IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT - Mostruoso Buffon, male Leali

Top e Flop della 34a giornata di Serie A secondo i voti dei nostri inviati


Buffon © Getty Images
Luca Incoronato (@_n3ssuno_)

25/04/2016 08:20

PAGELLONE CM.IT BUFFON LEALI / ROMA - Ancora una vittoria per la Juventus, che mette in mostra la coppia Pogba-Mandzukic. Ancora una volta però si dimostra decisivo Buffon, che salva la gara nel finale con un doppio intervento. Tra i pali si mette in evidenza anche Viviano, che conferma la propria striscia positiva stagionale sul fronte penalty. Ottimo Brienza a Bologna, sfoderando giocate magnifiche al Dall'Ara. In chiara difficoltà gli attaccanti, da Martinez a Djordjevic, fino ad arrivare a Pavoletti. Tutti in grado di mancare una ghiotta occasione, per poi sparire nella ripresa. Discorso simile per Matavz, la cui prestazione non gli vale neanche il 'privilegio' di giocare nella seconda parte di gara. Per quanto riguarda i portieri invece, fatica Leali nello scontro salvezza contro il Palermo.

 

TOP

5. Pogba (Juventus) - Prima parte di gara non ai suoi livelli, nonostante qualcosa si riesca a intravedere. Alterna a delle pause, qualche giocata 'alla Pogba', per poi evidenziare una netta crescita nella ripresa, come dimostra l'inserimento per l'assist decisivo per Mandzukic. VOTO 7.5

4.Brienza (Bologna) - Fin dal primo tempo mette in campo la sua classe ed esperienza. Si muove alle spalle di Floccari e la rete di Giaccherini dell'1-0 è da dividere, in quanto a meriti, al 50% con lui, che trova l'invenzione giusta per mandarlo in porta. Si sente ispirato Brienza e poco prima della fina della ripresa, ci riprova con l'ex Sunderland. Ottimo l'assist ma il controllo dell'attaccante non è dei migliori. I padroni di casa vincono con due reti di scarto e anche sul raddoppio c'è il suo zampino. Splendido il suo tacco, con azione poi conclusa da Floccari. VOTO 7.5

3.Mandzukic (Juventus) - Ben calato nel gioco della Juventus, è forse il giocatore che, più di tutti, si sacrifica in campo per il bene dei bianconeri. Corre e lotta costantemente, senza far mancare sponde e, con la giusta occasione, il gol che apre la gara, per poi mettere lo zampino anche sul raddoppio, facendo da torre. VOTO 8

2.Viviano (Sampdoria) - Si era già messo in mostra come il migliore in gara contro il Sassuolo, si ripete e forse fa anche meglio in casa contro la Lazio. Dal rigore di Berardi a quello di Candreva, Viviano è il miglior portiere stagionale in quanto a penalty. Ottima la sua risposta sull'inserimento di Keita, con la difesa ferma a chiedere un fuorigioco che non c'è. Rasoterra angolato ma lui si fa trovare pronto e forse lo è anche per gli Europei. VOTO 8

1.Buffon (Juventus) - Questa non è stata una di quelle gare in cui il portiere bianconero resta inoperoso a lungo, per poi farsi trovare pronto al momento giusto. La Fiorentina prova a metterlo sotto pressione ma lui resiste. Tanti i disimpegni non facili e poi, nel primo tempo, ecco l'ottimo riflesso sul cross deviato di Bernardeschi e in seguito su un suo pallonetto. Il livello di difficoltà aumenta nella ripresa ma non è un problema per Buffon, che chiude la porta a Zarate e nel finale para un rigore a Kalinic ma soprattutto salva il match con la respinta sul tap-in di Bernardeschi. VOTO 8  

 

FLOP

5.Martinez (Torino) - Il suo unico lampo arriva nel finale di primo tempo, quando Peres gli serve un ottimo assist che lo mette dinanzi a Consigli. La conclusione non è delle migliori e la palla termina sulla traversa. Di lui non si hanno più notizie per i restanti 45' finali. VOTO 5

4.Djordjevic (Lazio) - E' lui ad aprire le danze contro la Sampdoria, mettendo in rete l'assist di Candreva, per poi sparire tra le maglie della difesa di Montella. Lo si rivede soltanto al 68', quando Keita trova una magia, servendogli un assist preciso, con palla che passa tra due blucerchiati. E' solo davanti a Viviano ma cicca il pallone, che si avvia verso il fondo. VOTO 5

3 Pavoletti (Genoa) - La squadra di Gasperini si aggrappa a lui e alla sua fame di gol ma in questo match tenta di offrire maggior profondità, ricevendo pochi palloni. Da vera prima punta però dovrebbe mandare in rete nel primo tempo, l'unica chance vera che ha a disposizione e invece si divora il gol del pari. Sparisce nella ripresa, eccezion fatta per un battibecco con Gastaldello. VOTO 4.5

2.Matavz (Genoa) - Gasperini gli offre una chance dal primo minuto, facendo coppia con Pavoletti. Non è mai incisivo e ha la tendenza ad allargasi, senza mai riuscire a trovare la giocata. Proprio per questo la sua gara dura soltanto 45'. VOTO 4.5

1.Leali (Frosinone) - La sua squadra prova a fare la partita, con il Palermo ben chiuso e pronto a colpire. Dovrebbe farsi trovare pronto ma la sua uscita è pessima in occasione della rete di Gilardino. In seguito si dimostra incerto anche su calcio d'angolo, rischiando di subire il raddoppio, che poi arriva nel finale. VOTO 4.5




Commenta con Facebook