• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Verona-Milan, Brocchi: "Non pensiamo alla Coppa. Infortuni? Il motivo è..."

Verona-Milan, Brocchi: "Non pensiamo alla Coppa. Infortuni? Il motivo è..."

Ecco le parole del tecnico rossonero in conferenza stampa


Cristian Brocchi © Getty Images

24/04/2016 15:08

VERONA MILAN CONFERENZA BROCCHI / MILANO - Nella giornata di domani il Milan affronterà il Verona. Ecco le parole del tecnico rossonero, Brocchi, nella consueta conferenza stampa: "Lavoriamo sulle difficoltà nel trovare il vantaggio contro le piccole. Vogliamo iniziare in maniera aggressiva, dando un segnale agli avversari".

POCHE OCCASIONI - "Anche squadre di livello inferiore riescono a concludere con maggior frequenza, conoscendo meglio il pensiero del proprio tecnico. I ragazzi in rosa hanno le possibilità di fare molto di più. Devo dare io qualcosa, così che possano esprimersi. Non possiamo avere la presunzione di ritenere d'aver già lavorato al meglio in tutte le aree".

OBIETTIVO - "Il mio focus è la finalizzazione. Lo sarà domani e lo era contro il Carpi. Se domani dovessero riuscire a fare tutto quello che ho chiesto loro, vuol dire che sono dei fenomeni".

COPPA ITALIA - "Non credo pensino già alla finale. Hanno la testa sulla gara di domani. Non riescono a vivere lunghi periodi di serenità. Cadono ogni volta che si cerca di fare qualcosa".

GIOVANI - "Il progetto nasce dal basso e deve portare in prima squadra dei giocatori pronti. Ovvio che se dovesse arrivare un nuovo tecnico, con altre idee, il progetto si bloccherebe. Non mi sembra giusto però, in questo finale di stagione, pensare agli esordi, solo per dare un contentino".

BONAVENTURA - "Valuteremo mercoledì. Ci sarà un controllo".

BACCA - "Importante ciò che ci siamo detti nello spogliatoio. E' stata una scena emozionante. La più bella vissuta da allenatore. Sono cose che cementificano il gruppo".

TREQUARTISTA - "Mi sorprende che questo cambio non sia stato digerito. Ad ogni modo gli unici sono al di fuori dello spogliatoio. A seconda delle caratteristiche studi i giocatori da inserire nello scacchiere".

INFORTUNI - "E' statisticamente probabile che il cambio di preparazione abbia inciso".

MENEZ - "Ho visto un Menez inserito nel gruppo. Ride e scherza. Spero possa fare in campo ciò che gli ho chiesto".

L.I.




Commenta con Facebook