• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > I Craque del momento > I CRAQUE DEL MOMENTO - Carroll: un 'centre striker' vecchio stampo

I CRAQUE DEL MOMENTO - Carroll: un 'centre striker' vecchio stampo

Il centravanti del West Ham è andato a segno 5 volte nelle ultime 3 giornate


Andy Carroll © Getty Images
Maurizio Russo

21/04/2016 17:46

I CRAQUE DEL MOMENTO CARROLL WEST HAM / LONDRA (Inghilterra) - "Possiamo vincere la Premier League". Così parlava Andy Carroll a dicembre, quando il campionato inglese era ancora apertissimo ed oltre al Leicester c'erano altre outsider pronte a sfruttare una stagione negativa da parte dei soliti top club. Attualmente il suo West Ham è sesto a 4 punti dall'Arsenal (che però ha una partita in meno) e può quantomeno coronare il sogno quarto posto che vale i preliminari di Champions o difendere la posizione che vale l'Europa League, giocata soltanto nei primissimi turni questa stagione grazie alla wild card derivante dal premio fair play ottenuto dall'Inghilterra.

FOX IN THE BOX - Un sogno che proprio Carroll sta cercando di alimentare a suon di gol. Nelle ultime tre giornate di Premier League il centravanti degli 'Hammers' è andato a segno cinque volte, portando 5 punti ai londinesi: prima la tripletta all'Arsenal, poi il rigore contro il Leicester ed infine la rete decisiva contro il Watford. Gol siglati tutti in area di rigore, perché nonostante sia un classe 1989, Carroll sembra un giocatore di un'altra epoca: quel 'centre striker' che fa valere il suo fisico nei 16 metri avversari, incubo dei difensori che devono marcarlo di testa e non solo. Non a caso è stato spesso accostato a illustri predecessori quali Shearer e Vieri.

CUORE WEST HAM - La stagione di Carroll è iniziata soltanto ad ottobre a causa di un grave infortunio al ginocchio che l'ha costretto ai box per la prima parte del campionato. Poi un altro mese di stop a gennaio, mese in cui avrebbe potuto lasciare il West Ham visto che non era titolare e che le offerte non mancavano. Ma l'attaccante inglese ha giurato amore agli 'Hammers' ed ha respinto al mittente le varie proposte di Sunderland, Newcastle e Stoke City, sicuro che sarebbe riuscito a convincere Bilic a ridargli una maglia da titolare. Obiettivo raggiunto: il prossimo sarà quello di conquistare la convocazione di Hodgson per i prossimi Europei.




Commenta con Facebook