• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Bologna > Napoli-Bologna, Donadoni: "Brutta figura, colpa mia. Nello spogliatoio..."

Napoli-Bologna, Donadoni: "Brutta figura, colpa mia. Nello spogliatoio..."

Il tecnico rossoblu: "Siamo stati inferiori in tutto"


Roberto Donadoni ©Getty Images

19/04/2016 23:45

NAPOLI BOLOGNA DONADONI SERIE A/ NAPOLI - Roberto Donadoni è intervenuto ai microfoni di 'Sky Sport' al termine del tremendo 6-0 inflitto dal Napoli al suo Bologna: "Siamo stati inferiori in tutto, il responsabile maggiore sono io. Detto ciò è una sconfitta pesante che deve farci riflettere molto. Probabilmente è più sana di un semplice 1-0 che ti fa illudere di essere vicino alle potenzialità di un avversario come il Napoli. E' una sconfitta che al di là del risultato ci va benissimo, dobbiamo ripartire e venirne a capo da uomini veri. Confido nei ragazzi che riescano a far propria questa sconfitta. Rischo di essere risucchiati nella lotta per non retrocedere? Dipende da noi, domenica abbiamo la prova per mettere subito la prova fine. Tutti i pensieri negativi non dobbiamo nemmeno considerarli, altrimenti ci facciamo  male da soli".

"Abbiamo perso 6-0, abbiamo fatto una brutta figura e il primo responsabile sono io - ha dichiarato ai microfoni di 'Premium Sport' - Tutto il resto non conta. Siamo stati sovrastati dal Napoli in tutti i sensi e già dalla prima palla abbiamo dimostrato di giocare con troppa paura e troppa tensione: dobbiamo buttarci alle spalle questa sconfitta e reagire da uomini. Non dobbiamo vergognarci ma reagire a testa alta. Il Napoli ha fiutato questa paura e ci ha aggredito molto alto, questo atteggiamento va subito dimenticato, le partite si possono perdere ma si devono giocare. Dal punto di vista personale faccio fatica ad accettare questa sconfitta. Quello che ho detto nello spogliatoio rimane lì. Adesso dobbiamo pensare alla prossima partita che sarà determinante: mancano ancora quattro partite e dobbiamo fare ancora punti. Questo è stato un bel cazzotto, e vedremo di cosa saremo capaci di fare. Ci sono ancora dodici punti in palio ma non dobbiamo giocare con la paura, se stai in balia degli avversari non puoi fare niente. La squadra ha mollato fisicamente? No non credo, la scorsa gara abbiamo corso più del Torino, vuol dire che abbiamo ancora benzina ma mentalmente dobbiamo avere un atteggiamento diverso"

S.F.




Commenta con Facebook