• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI NAPOLI-BOLOGNA

PAGELLE E TABELLINO DI NAPOLI-BOLOGNA

Mertens devastante, Gabbiadini ispirato. Ospiti disastrosi, Mbaye e Rossettini scherzati


Dries Mertens ©Getty Images
Antonio Papa (@antoniopapapapa)

19/04/2016 22:47

Ecco le pagelle di Napoli-Bologna

 

NAPOLI

Reina sv - Ultimamente erano diminuite sensibilmente le partite in cui non si sporcava neppure i guanti, invece stasera è una passeggiata di salute. Il Bologna non riesce mai ad arrivare alla conclusione, e quando lo fa è ben lontana dai pali.

Hysaj 7 - Giaccherini non è certo un cliente facile ma il giovane albanese lo argina con grande semplicità, per poi riproporsi di gran carriera sulla fascia. Più macina chilometri più cresce il prezzo del suo cartellino, sul taccuino di parecchi top team internazionali.

Albiol 7 - Partita di relativa tranquillità in marcatura prima su Acquafresca poi su Floccari. Il Bologna non incide e lui ne approfitta per vivere una serata di controllo della situazione.  

Koulibaly 7 - Si fa notare più per le ripartenze al galoppo che per le chiusure difensive, che stasera non richiedono impegno eccessivo. Lui però gli applausi riesce sempre a strapparli, per il pubblico napoletano ormai è un idolo.

Ghoulam 7 - Attento e concentrato in marcatura su Zuniga prima e su Mounier poi, da quella parte il Bologna non sfonda mai. Ottimo anche in appoggio a Mertens.

Allan 7 - Partita di ordinaria amministrazione per l'animoso centrale brasiliano, che fa tanta legna e si propone anche in avanti con buone iniziative.

Jorginho 7 - Sembra aver ritrovato smalto e lucidità nell'impostazione, anche perché i centrocampisti del Bologna non fanno male come quelli dell'Inter e i ritmi sono più compassati, l'ideale per il geometrico italo-brasiliano che Conte tiene costantemente d'occhio.

Hamsik 7 - Qualche passaggio lo sbaglia sempre, ma complessivamente gioca un'ottima partita sia in fase passiva che in impostazione. Deve riuscire a fare la differenza anche in gare più impegnative, ma per stasera va benissimo così. Dall'80' David Lopez 7 - Un voto che è un premio all'abnegazione e all'umiltà di questo calciatore, che trova la meritata gloria dopo aver sempre coperto le spalle ai compagni, senza dire una parola. Auguri!

Callejon 7 - Appena ha un centimetro di spazio ci si tuffa dentro come se fosse un varco spazio-temporale. A proposito di tuffi, anche il rigore è rimediato d'astuzia, diciamo così. Ma ci sta tutto, ed è un rigore prezioso in un momento in cui il Bologna almeno ci stava provando. Dal 76' El Kaddouri sv

Gabbiadini 7,5 - Stavolta il pallone gli arriva, glielo infila Mertens in uno spazio che vede solo lui e Manolo va, brucia Rossettini e fulmina Mirante. Si ripete dopo qualche decina di minuti su calcio di rigore, giusto per rimpinguare il bottino. Segno che quando il pallone gli arriva sa far male anche lui. Dal 73' Insigne 6,5 - Partecipa alla festa finale con qualche buona iniziativa personale, contribuisce alla festa di Mertens mettendoci anche del suo.

Mertens 9 - Va sempre un po' ad intermittenza, ma alla prima palla utile inventa un filtrante spettacolo che Gabbiadini intuisce al volo e trasforma in oro. La dinamite per scavare la miniera però ce la mette il belga, che in questo è sempre un grande. Nella ripresa mette il sigillo alla partita e alla sua prestazione con il tipico gol 'alla Mertens' e chiude i conti con le altre due - bellissime - reti. Se giocasse sempre così, soprattutto se riuscisse ad avere continuità, sarebbe sicuramente da top team europeo.

All. Sarri 7,5 - Dopo il passo falso di Milano serviva una bella iniezione di fiducia e per fortuna i suoi gliela danno subito. Dopo pochi minuti arriva il primo gol di Gabbiadini, poi ci pensa Callejon a procurare il rigore che mette il risultato al sicuro. Il secondo tempo è accademia, con Mertens in cattedra a dettare legge. Game, set, match. Ci voleva proprio. 


BOLOGNA 

Mirante 5 - Gabbiadini lo trafigge sul suo palo, ma non poteva moltissimo come non può molto sul rigore, che lo vede spiazzato. Poteva più di qualcosa invece sul terzo, che lo vede scherzato e infilzato fra le gambe come un novellino.

Mbaye 4,5 - Mertens lo fa ammattire, lo tiene in scacco per l'intera partita e poi gli dà il colpo di grazia sul 3-0, con una doppia finta da neuro e successiva conclus

Oikonomou 5,5 - In controllo su Gabbiadini gioca una partita discreta, anche se poi vedere due volte il nome del tuo avversario sul tabellino non è mai una nota di merito. Ma sul primo gol lo teneva Rossettini, il secondo è un calcio di rigore, quindi non lo vede coinvolto. Qualche piccola colpa invece sul gol di Mertens.

Rossettini 4,5 - Sul primo gol Gabbiadini gli sfugge come un'anguilla, lui si dispera ma il danno ormai è fatto. Altra topica clamorosa sul 4-0 di Mertens: è anche sfortunato a scivolare proprio nel momento clou, ma lascia al belga la strada praticamente spianata.

Constant 5 - Schierato a sorpresa sull'out sinistro, palesa un po' di ruggine anche nell'intervento - molto ingenuo - che vale il calcio di rigore del Napoli.

Zuniga 4,5 - Un ex mai troppo rimpianto a Napoli, dimostra che i bei tempi sono andati da un pezzo: si incarta da solo sulle sue peculiari finte di corpo, incide pochissimo, trova di fronte un Ghoulam attentissimo.

Brighi 5 - Dopo nove minuti del secondo tempo Giaccherini gli recapita sul piede un pallone che chiede solo di essere buttato dentro, ma lui cicca malamente. Poteva essere la palla per riaprire il match, invece la manda in curva. Peccato.

Diawara 5,5 - Anche in una partita non fortunatissima per i rossoblu si mette in mostra come un prospetto validissimo, in possesso di tempi di gioco invidiabilissimi e con una notevole prestanza atletica. Sarà senz'altro uno dei pezzi pregiati del prossimo mercato bolognese. Dall'80' Donsah sv

Taider 5 - Ingaggia un duello molto fisico con Allan, ma il brasiliano ha nettamente la meglio così come un po' tutto il centrocampo avversario. Del resto il risultato sta lì a testimoniarlo.

Giaccherini 5 - Gioca più largo e più coperto del solito e quindi ha meno possibilità di liberare il suo enorme potenziale offensivo. Ha solo un guizzo ad inizio ripresa, poi poco altro. Dal 59' Mounier 5 - Ingresso che non dà e non toglie nulla al gioco bolognese, non riesce a fare la differenza. 

Acquafresca 5 - Non gli arriva un solo pallone, probabilmente non si sporca neanche le scarpette. Albiol e Koulibaly lo inglobano e lo fanno sparire dai radar. Dal 59' Floccari 5 - In genere il Napoli lo ispira particolarmente, stasera però entra a risultato già ampiamente acquisito e non riesce a dire la sua.

All. Donadoni 4,5 - Alla vigilia lo davano con una formazione speculare a quella del Napoli, in realtà preferisce restare più guardingo con un 4-5-1 di nome e di fatto, ed è una scelta che non paga. Il Napoli va subito avanti, bucando sul centro-destra nonostante ci siano in pratica due terzini sovrapposti, poi prende un rigore per fallo di un'altra sua scelta a sorpresa, Constant. Nella ripresa la situazione precipita, ma la frittata era già fatta. E' il secondo favore alla sua ex squadra in dieci giorni, dopo il pareggio con la Roma. Sarri ringrazia.

Arbitro Gervasoni 6 - Giusto il rigore: nonostante le proteste veementi dei bolognesi Callejon sposta il pallone ma Constant lo aggancia e lo tira giù. Gara senza troppi episodi da moviola tenuta bene in pugno dal fischietto mantovano.

 

TABELLINO 
 
NAPOLI-BOLOGNA 6-0

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamšík (dall'80' David Lopez); Mertens, Gabbiadini (dal 73' Insigne), Callejon. A disp.: Gabriel, Rafael, Valdifiori, Maggio, Insigne, Regini, David López, Chiricheș, Strinić, El Kaddouri, Grassi, Chalobah. All.: Sarri.

Bologna (4-3-3): Mirante; Mbaye, Rossettini, Oikonomou, Constant; Taïder, Diawara, Brighi; Zúñiga, Acquafresca (dal 59' Floccari), Giaccherini (dal 59' Munier). A disp.: Da Costa, Stojanović, Masina, Ferrari, Gastaldello, Krafth, Maietta, Brienza, Crisetig, Pulgar, Floccari, Mounier. All.: Donadoni.

Arbitro: Gervasoni

Marcatori: 10' Gabbiadini (N), 33' Gabbiadini (N), 57' Mertens (N), 79' Mertens (N), 87' Mertens (N), 89' David Lopez (N)

Ammoniti: Mbaye (B), Diawara (B), Albiol (N)

Espulsi:




Commenta con Facebook