• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Udinese > Udinese-Fiorentina, De Canio: "Frasi Zamparini? La salvezza passa dalle nostre mani"

Udinese-Fiorentina, De Canio: "Frasi Zamparini? La salvezza passa dalle nostre mani"

Il tecnico dei friulani ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro i toscani


Luigi De Canio ©Getty Images

19/04/2016 13:47

UDINESE FIORENTINA DE CANIO ZAMPARINI SALVEZZA / UDINE - L'Udinese ospita la Fiorentina di Paulo Sousa per la trentaquattresima giornata di campionato. Una sfida importante per entrambe le squadre che hanno obiettivi diversi: l'Europa per i gigliati, la salvezza per i friulani. "La Fiorentina è una squadra che tiene molto bene il campo. Credo che sia fra le squadre con la maggior percentuale di possesso palla, con giocatori di indubbio valore tecnico - le parole di Luigi De Canio, tecnico dei bianconeri, in conferenza stampa - E' una squadra che gioca e che fa anche giocare. Credo che sia una partita diversa, con caratteristiche ben diverse. Per l'Udinese cambia poco, perché deve continuare a essere quella che è stata finora, cercando di sbagliare il meno possibile e ottimizzare le situazioni favorevoli che potranno capitare. Armero in tribuna? Ragioni tecniche. Non ha soddisfatto alcune mie richieste questa settimana e ho preso questa decisione". 

Ieri hanno fatto molto clamore le dichiarazioni di Zamparini sul gol decisivo di Frara in Verona-Frosinone. De Canio si tiene alla larga dalle polemiche: "La salvezza dell'Udinese passa solo dalle sue mani. Siamo cresciuti come squadra e la cosa mi dà maggiore sicurezza. Preferisco guardare solo in casa mia, senza vedere quello che fanno le altre. Ho già detto ai miei giocatori che dobbiamo salvarci per meriti nostri e non per demeriti altrui".

 

A.L.




Commenta con Facebook