• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, cessione ai cinesi: i dubbi di Berlusconi

Milan, cessione ai cinesi: i dubbi di Berlusconi

Il presidente dei rossoneri non sarebbe convinto di cedere la maggioranza del suo pacchetto


Silvio Berlusconi © Getty Images

18/04/2016 10:04

MILAN BERLUSCONI CESSIONE CLUB / MILANO - Pronto il passaggio di proprietà in casa Milan? Stando a quanto circolato negli ultimi giorni, l'impressione era proprio quella. Dopo la trattativa naufragata con Bee Taecaubol, Silvio Berlusconi stava riflettendo seriamente sull'ultima offerta pervenuta sulla sua scrivania: 400 milioni di euro per il 70% delle azioni rossonero. Un ingresso graduale da parte di una cordata cinese-americana che vorrebbe, almeno inizialmente, lasciare lo stesso Berlusconi nel ruolo di patron ed acquistare nel corso del tempo la totalità della pacchetto azionario, e quindi della proprietà, per una cifra stanzionata attorno ai 700 milioni di euro. 

A conferma di ciò, due giorni fa erano arrivate le parole di Salvatore Galatioto, proprietario della Galatioto Sport Partners e advisor incaricato dai compratori nell’assumere il ruolo di mediatore della trattativa: “Per ovvi motivi non posso rivelare chi sia il potenziale acquirente, dico soltanto che è un gruppo cinese che ha grandi ambizioni e che è molto, molto interessato al club. Tempistica? Si potrebbe chiudere in 6-8 settimane". L'obiettivo di questi ultimi sarebbe quello di arrivare al closing il prima possibile, in modo da poter operare e programmare il futuro a partire già dalla prossima finestra di calciomercato

Eppure le ultime news Milan parlano di una frenata: come riferisce il 'Corriere della Sera', Silvio Berlusconi sta riflettendo attentamente in queste ore. E' incerto se aprire le porte o meno a questo gruppo di investitori cinesi. Dubbi che il numero uno del 'Diavolo' avrebbe confidato ad alcuni interlocutori ieri al Salone del Mobile: l'idea di lasciare il suo Milan in mano ad altri ancora non lo convince. Il tempo, però, scorre: a breve dovrà dare una risposta.

D.G.




Commenta con Facebook