• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > LA MOVIOLA DI CM.IT: Offside di Icardi difficile da vedere, due rigori negati in Atalanta-Roma

LA MOVIOLA DI CM.IT: Offside di Icardi difficile da vedere, due rigori negati in Atalanta-Roma

Anche gli arbitri sono umani: la posizione dell'argentino è difficile da giudicare a occhio nudo


Gianluca Rocchi © Getty Images
Lorenzo Bettoni @lorebetto

18/04/2016 09:00

MOVIOLA 33A GIORNATA SERIE A / ROMA – Napoli ancora grande scontenta di giornata. I partenopei si lamentano per la rete in fuorigioco di Icardi. La posizione di offside dell’argentino, però, si nota soltanto al replay e dal vivo è quasi impossibile da rilevare. L’arbitro Rocchi dovrebbe comunque assegnare un rigore agli azzurri per fallo di D'Ambrosio su Koulibaly. Irrati, fischietto di Atalanta-Roma, è il peggiore della giornata: gestione dei cartellini rivedibile (Zukanovic, Kurtic e Manolas su tutti), così come una segnalazione del suo assistente che ferma Gomez lanciato a rete.
Bene invece Gavillucci che in Udinese-Chievo espelle giustamente Felipe prima e Meggiorini poi. Rizzoli non sembra essersi ripreso dalle polemiche post Champions sventolando in faccia a Rizzo un secondo giallo che non ci sta e che cambia la partita del Genoa contro il Carpi. Difficile la decisione di Valeri di annullare una rete a Dodò in Samp-Milan, nemmeno il replay scioglie i dubbi, mentre è giusto il rigore assegnato in favore del Toro dal signor Abisso per fallo di Rossettini su Belotti.

 

BOLOGNA-TORINO 0-1, arbitro Abisso 6 – Nel primo tempo il Toro protesta per una trattenuta di Rossettini su Glik, l’arbitro assegna punizione contro i Granata ma poteva starci il rigore. Gestione dei cartellini non sempre coerente, ma il penalty a tempo quasi scaduto su Belotti è sacrosanto: decisione azzeccata.

CARPI-GENOA, arbitro Rizzoli 5,5 – Il secondo giallo a Izzo cambia la partita. Il difensore del Genoa sembra fermare con le brutte Letizia lanciato a rete. Dal replay si vede che è in realtà il terzino di Castori a trattenere per primo Izzo. Giusto allungare il recupero dopo il gol di Di Gaudio, nonostante le proteste di Gasperini (espulso).

INTER-NAPOLI, arbitro Rocchi 5,5 – Pronti-via Icardi parte da posizione di fuorigioco e segna la rete del vantaggio. La decisione è però difficilissima e si palesa solo grazie al replay. La regola parla chiaro: in caso di posizione dubbia bisogna lasciar correre, in assenza della regola occorrerebbe applicare il buon senso. Ci stanno però le proteste del Napoli per fallo di D'Ambrosio su Koulibaly: era calcio di rigore.

ATALANTA-ROMA, arbitro Irrati 5 – Coerente nell’errore, il peggior fischietto di giornata. In partnership con i suoi assistenti sbaglia a fermare Gomez lanciato a rete, poco prima del vantaggio della Roma. Zukanovic e Manolas fanno un’entrata a testa passibile di rosso per fallo da ultimo uomo (solo giallo). Kurtic non viene nemmeno ammonito per un fallo che costringe Digne al cambio. Nega un rigore a testa (Manolas su Borriello e Toloi su Dzeko). 

FIORENTINA-SASSUOLO, arbitro Banti 6 – Azzecca l’unica decisione ‘calda’ della gara: giusto annullare la rete di Berardeschi nel secondo tempo, per posizione di fuorigioco dell’attaccante Viola.

JUVENTUS-PALERMO, arbitro Giacomelli 6 – Partita tranquilla, gestisce bene i cartellini.

UDINESE-CHIEVO, arbitro Gavillucci 7 – Situazione sotto controllo nel primo tempo, sacrosante le espulsioni di Felipe e Meggiorini nella ripresa.

VERONA-FROSINONE, arbitro Doveri 5,5 – Forse la partita più complicata di giornata, perché l’unica da dentro o fuori. Tanti contrasti duri e ancor più proteste, specialmente da parte di Toni e Pazzini. Ha volte si ha la sensazione che compensi con i gialli alcuni momenti di sbandamento e che non riesca a tenere le redini del match. Regolare il momentaneo pari di Bianchetti, tenuto in gioco da Crivello.

LAZIO-EMPOLI, arbitro Cervellera 6,5 – Arbitra la Lazio per la prima volta in carriera. Gara sempre in pugno. Esagerato il giallo a Biglia nel primo tempo, giusti tutti gli altri.

SAMPDORIA-MILAN, arbitro Valeri 6,5 – Il replay non chiarisce se la rete di Dodò sia da annullare o meno: sulla rovesciata di Fernando il terzino brasiliano parte in gioco, ma Quagliarella forse sfiora il pallone con la testa, mettendo l’ex Inter in posizione di offside.  Giusto lasciar correre sul contrasto Kucka-Dodò che dà il via all’azione del gol di Bacca.




Commenta con Facebook