• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, avanza la Cina. Il mediatore: "Si può chiudere in 6-8 settimane"

Milan, avanza la Cina. Il mediatore: "Si può chiudere in 6-8 settimane"

Pressing della cordata cinese ma c'è da vincere le resistenze di Berlusconi a cedere la maggioranza


Silvio Berlusconi © Getty Images
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

16/04/2016 08:40

MILAN BERLUSCONI CESSIONE CLUB CINA / MILANO - Silvio Berlusconi fa scudo: il presidente del Milan non ha alcuna intenzione di cedere la maggioranza del club. E' questo uno dei problemi che riguarda la trattativa con il gruppo cinese, portata avanti dall'advisor americano Salvatore Galatioto: come si legge sul 'Corriere dello Sport',  i problemi dell'affare nascono dalla volontà del gruppo di acquisire la maggioranza del Milan e dalla valutazione di 700/750 milioni data alla società. 

Un duplice aspetto da risolvere ma che non frena le voglie cinesi: la cordata preme, infatti, affinché nelle prossime settimane (si parla di una decina di giorni) si arrivi ad un accordo di esclusiva in modo da evitare che Fininvest tratti con altri soggetti interessati. 

Intanto sulle pagine della 'Gazzetta dello Sport' tra le news Milan ci sono le dichiarazioni di Galatioto che spiega: "Per ovvi motivi non posso rivelare chi sia il potenziale acquirente, dico soltanto che è un gruppo cinese che ha grandi ambizioni e che è molto, molto interessato al club. Tempistica? Si potrebbe chiudere in 6-8 settimane". 

Sullo sfondo resta Mr Bee Taechaubol che ha tempo fino al termine della stagione per chiudere una trattativa che ormai va avanti, con più bassi che alti, da mesi: a metà maggio arriverà il termine ultimo per il dentro o fuori con il broker thailandese, anche perché c'è poi tutto il calciomercato da programmare. A questo punto - si legge sempre sul 'Corriere dello Sport' - le possibilità che l'affare vada in porto sono minime ed ecco allora che prende consistenza l'ipotesi cinese. Serve però superare il doppio ostacolo costituito dalla volontà del gruppo orientale di arrivare ad acquisire la maggioranza del club in un anno e della valutazione data della società rossonera. 




Commenta con Facebook