• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Palermo > Palermo, Zamparini: "Avete mistificato la realtà: ho esonerato un solo tecnico, lo dicono i fatti"

Palermo, Zamparini: "Avete mistificato la realtà: ho esonerato un solo tecnico, lo dicono i fatti"

Il patron dei rosanero ha parlato anche della chiusura della Curva Barbera


Maurizio Zamparini ©Getty Images

13/04/2016 13:47

PALERMO ZAMPARINI NOVELLINO BALLARDINI / PALERMO - "Nove esoneri in stagione? Non è vero, è una mistificazione. Io ne ho esonerato uno, poi gli altri o sono andati via da soli o li ha mandati via Sorrentino. I giornalisti scrivono che li ho esonerati io per fare scoop, ma sono bugie". Si apre così l'intervista che Maurizio Zamparini ha rilasciato ai microfoni di 'Radio 24', dove ha avuto modo di parlare di Novellino, del ritorno di Ballardini e non solo. Queste le sue parole: "Andare io in panchina? Non sono capace. Poi io non ho cambiato davvero tutti quegli allenatori, perché tre sono andati via da soli. Vale sia per Ballardini che si fece esonerare dal portiere, che per Schelotto che è andato al Boca e Iachini. Quest’anno ne ho esonerato uno e ne ho cambiati 5".

NOVELLINO - "Walter ha fatto quattro partite e un punto, nelle ultime partite 6 gol e zero punti. Non è che non funziona più, però è diventato un po’ attempato. Come lo sono diventato io dopo tanti anni. Se potessi mi esonererei come presidente".

RETROCESSIONE - "Sono già con un piede in Serie B, la nostra squadra non è costruita per salvarsi. Quando non hai la mentalità è durissima. Io ci sono già passato con Ilicic e Dybala. Non si lotta come lottano Carpi e Frosinone. Io sarò tutta la settimana con la squadra, vedremo di tirare fuori l'orgoglio. Si guadagnano soldi retrocedendo? Beh, l'altra volta ci ho rimesso 30 milioni con la retrocessione, altro che guadagnare. Stavolta c’è un paracadute importante che limiterà le perdite. Anche se secondo me non andremo in B secondo me. E' vero che ho detto che abbiamo un piede in B, perché a vedere il Palermo di ieri sera la sensazione è di averne tre, non uno di piedi in B. Però le potenzialità del Palermo sono importanti".

CESSIONE - "Vendere in caso di retrocessione? No, io vendo a prescindere, anche in Serie A. Se riesco, ma se non riesco di sicuro non sarò più il presidente. Cruciani presidente del Palermo? Lo prenderei domani mattina".

TIFOSI - "I tifosi degli scontri sono tifosi politicizzati, che pensano alla politica e non al Palermo, non c’entrano praticamente niente col calcio. Quando sono arrivato io nemmeno esistevano. Spero che il prefetto chiuda la curva dove ci sono questi esagitati degli scontri. Spero e faccio appello per la chiusura".

D.G.




Commenta con Facebook