• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI REAL MADRID-WOLFSBURG

PAGELLE E TABELLINO DI REAL MADRID-WOLFSBURG

Ronaldo spietato, Ramos rischia. Naldo che errori, Gustavo combatte ma non basta


Cristiano Ronaldo ©Getty Images
Giorgio Valentino Rossi

12/04/2016 22:45

ECCO LE PAGELLE DI REAL MADRID-WOLFSBURG

 

REAL MADRID

Navas 6,5 – Non corre pericoli fino al 34’, quando Gustavo fa partire un silura dai 25 metri che lui devia in corner. Qualche intervento nella norma e porta ancora inviolata per lui in Champions, al Bernabeu.

Carvajal 6,5– Preferito a Danilo non convincente nella gara d’andata. Dal suo piede parte l’assist dell’1-0 per Cristiano Ronaldo. Spinge con continuità sulla fascia dimostrandosi utile in entrambe le fasi.

Ramos 6 - Per lui 372esima gara con la maglia dei Blancos. Al 6’ colpisce la parte alta della traversa con una girata di testa. Unica sbavatura al minuto 38, quando lascia solo in area Henrique che per poco non trova il gol. Poteva essere un errore decisivo. Al 66’ colpisce di testa in area avversaria, sfiorando di un niente la rete.

Pepe 7 – Partita di livello del difensore portoghese. Pressochè perfetto nelle giocate e nei tempi di chiusura.

Marcelo 6,5 – Oggi il Real deve fare una partita offensiva, e lui riesce a mostrare tutte le sue qualità, coprendo in lungo e largo la sua corsia. Vince spesso il duello in velocità con Vieirinha arrivando al fondo per i cross..

Modric 6,5 – Posizionato da Zidane in mediana più spostato a destra, fa una gara intelligente e di gran sacrificio costretto spesso a ripiegare sulla destra per raddoppiare la marcatura con Carvajal. Dal 92’ Varane s.v.

Casemiro 7 – Una diga. Posto davanti la difesa, fa un lavoro di raccordo tra retroguardia e attacco, mostrando quantità e qualità da vendere. Mai veramente amato dal pubblico del Bernabeu, adorato però dal suo tecnico.

Kroos 7 – Nelle grandi serate, i grandi giocatori fanno la differenza. E lui stasera non sbaglia praticamente nulla. Suo il corner che porta al raddoppio di Ronaldo al minuto 17.

Bale 6 – Ancora a secco di gol nella competizione. Solito motorino sull’out di destra, difficile da contenere. Impreciso però nell’ultimo passaggio.

Benzema 6,5 – Pochi minuti per lui in Germania a causa di un problema al ginocchio. Oggi recuperato in extremis, solito lottatore e giocatore che dà gran profondità alla squadra. Al 29’, azione in solitaria da sinistra, si accentra e lascia partire un destro neutralizzato da Benaglio. In area avversaria è sempre pronto a mettere scompiglio. Dal 84’ Jesè s.v.

Ronaldo 9 – Gli bastano 15 minuti per rimettere il Real sulla strada verso la semifinale. Assist di Carvajal da destra, dormita colossale di Naldo e palla in rete da pochi passi. Passano 120 secondi e riequilibra il tutto con un colpo di testa fantastico su corner di Kroos che trafigge di nuovo l’incolpevole Benaglio. Carica i suoi per tutto il match. Compie l’impresa al 77’, segnando il terzo gol su punizione. Per lui 35esima tripletta in carriera. Mostruoso e trascinatore.

All. Zidane 7 – L’obiettivo del Real è la sesta semifinale Champions di fila. In un Bernabeu infuocato, gli bastano 17 minuti ed un Ronaldo sontuoso e spietato per mettere in pari il risultato con l’andata. Nella ripresa è ancora CR7 a realizzare su punizione ed a regalare ai suoi il posto nelle migliori quattro d’Europa.

 

WOLFSBURG

Benaglio 6 – Decisivo in alcuni interventi all’andata. Non commette errori ma oggi non può nulla sui gol di Cristiano Ronaldo. Compie due miracoli su Benzema prima e Jesè evitando il tracollo.

Vieirinha 5 – Prestazione negativa. Al 16’ evita con una gran chiusura, il gol a Ronaldo mettendo in corner da cui poi scaturirà comunque il raddoppio merengues. Costretto agli straordinari per arginare le folate offensive di Marcelo, che spesso lo salta duettando con Benzema.

Naldo 4 – Quindici minuti di concentrazione totale, poi si scorda per un istante Ronaldo e il Wolfsburg va sotto. Due minuti dopo, non lo segue su corner e il portoghese lo punisce di nuovo. Centoventi secondi da brivido per il difensore sembrato insuperabile nella gara d’andata. Decisivo anche nel 3-0. Si sposta dalla barriera e permette a Ronaldo di segnare il gol qualificazione. Serata da dimenticare.

Dante 5 – Parte bene ma non basta a reggere lo strapotere degli avanti del Real. Sfiora il gol al 69’ con un colpo di testa da distanza ravvicinata, parato senza problemi da Navas.

Rodriguez 5 – Al minuto numero 8, compie una chiusura fondamentale su Ronaldo in area, su assist da sinistra di Modric. Soffre però le continue sgroppate di Bale dalla sua parte.

Guilavogui 5,5 – Buon contributo in mediana, mette tanta voglia ma il centrocampo  avversario oggi è in giornata di grazia. Dal 80’ Dost s.v.

Gustavo 5,5 – Costretto dai madrileni più alla fase di contenimento che offensiva. Con la coadiuvazione di Guilavogui, deve ammortizzare l’onda d’urto degli avversari. Al 34’ si fa avanti, missile dalla distanza e gran parata di Navas in corner. Unico tiro nello specchio dei suoi nella prima frazione di gara. Commette il fallo che porterà il 3-0 del Real ma la sua prestazione resta quasi nella sufficienza.

Henrique 5,5 – Spinge molto sulla fascia destra. Al 38’ però sbaglia un gol clamoroso in area, controllando male la palla e facendosi deviare il tiro in corner da Marcelo. Esce per infortunio nella ripresa. Dal 73’ Caligiuri 5 – Rientra in campo dopo un mese per infortunio. Non si vede. Ha bisogno di tempo e minutaggio per ingranare.

Arnold 5 – Non riesce ad incidere come all’andata. Ammonito nel recupero del primo tempo per un brutto fallo su Casemiro, salterà la prossima gara, che, in caso di qualificazione, sarà la semifinale.

Draxler 5,5 – Partita non semplice per il gioiellino del Wolfsburg chiuso tra Carvajal e Modric. Tenta comunque qualche giocata delle sue. Costretto alla sostituzione alla mezz’ora per infortunio. Dal 31’ Kruse 5 – Dopo solo un minuto dal suo ingresso, ha un’ottima opportunità in area ma non la sfrutta a dovere. Imbrigliato nella rete dei difensori avversari non riesce più a rendersi pericoloso.

Schurrle 5,5 – Galleggia in solitaria tra le maglie della difesa madrilena. Spostato sulla sinistra nella ripresa per lasciare spazio in avanti a Kruse. Cerca la porta al 52’ con un tiro a giro dal limite finito alto. In serate come queste, da giocatori del suo calibro ci si attende di più.

All. Hecking 5,5 – Annuncia in conferenza stampa che i suoi giocheranno senza paura per entrare nella storia, ma il campo, dopo soli 17 minuti, recita ben altro. Il terzo gol di Ronaldo spezza il sogno dei tedeschi.

 

Arbitro Kassai 6,5 – Dirige con autorevolezza una gara corretta ma agonisticamente tirata, vista l’importanza della posta in palio. Dubbia al 66’ la decisione di non assegnare il gol a Ramos, ma segue la decisione data dall’arbitro di linea. Non aiutati dal fatto che in Champions non c’è la “Gol line tecnology”.

 

TABELLINO

REAL MADRID-WOLFSBURG 3-0

Real Madrid (4-3-3): Navas; Carvajal, Ramos, Pepe, Marcelo; Modric (dal 92’ Varane), Casemiro, Kroos; Bale, Benzema (dal 84’ Jesè), Ronaldo. A disp.: Casilla, Danilo, Vazquez, Isco, J. Rodriguez. All.: Zidane.

Wolfsburg (4-2-3-1): Benaglio; Vieirinha, Naldo, Dante, Rodriguez; Gustavo, Guilavogui (dal 80’ Dost); Henrique (dal 73’ Caligiuri), Arnold, Draxler (dal 31’ Kruse); Schurrle. A disp.: Casteels, Schaefer, Kruse, Traesch, Knoche. All.: Hecking.

Arbitro: Sig. Kassai (Hun)

Marcatori: 15’ Ronaldo (R), 17’ Ronaldo (R), 77’ Ronaldo (R).

Ammoniti: 45’ Arnold (W), 76’ Gustavo (W), 80’ Ronaldo (R), 85’ Dante (W), 90’ Vieirinha (W).

Espulsi:




Commenta con Facebook