• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, la lista dei possibili 'sacrificati' senza la Champions

Calciomercato Inter, la lista dei possibili 'sacrificati' senza la Champions

In caso di mancato approdo nella massima competizione internazionale, il club potrebbe essere costretto a cedere un big


Icardi e Perisic ©Getty Images

11/04/2016 16:40

CALCIOMERCATO INTER FAIR PLAY FINANZIARIO CESSIONE BIG / ROMA - La mancata qualificazione in Champions League potrebbe costare un 'big' all'Inter. Nonostante le dichiarazioni (sarcastiche?) di Mancini ("Avremo un ricco budget in estate"), la società nerazzurra sa bene di dover rispettare i vincoli imposti dal Fair Play Finanziario.

Paletti che, senza i lauti introiti garantiti dalla Champions, potrebbero comportare la cessione di qualche pezzo da novanta. La lista è abbastanza nutrita e potrebbe riguardare sei calciatori in particolare: Handanovic, Miranda, Murillo, Brozovic, Perisic o Icardi. Il portiere sloveno ha rinnovato da pochissimo fino al 2019, ma piace ad entrambi i club di Manchester e potrebbe garantire un incasso di circa 25-30 milioni di euro. Difficile racimolare così tanto, invece, attraverso la cessione di uno dei due difensori (il brasiliano, tra l'altro, dovrà essere riscatto entro il prossimo anno), più semplice invece ottenerli con uno dei due centrocampisti croati, entrambi corteggiati dalla Premier: Brozovic piace moltissimo all'Arsenal, Perisic al Chelsea. Ma l'incasso maggiore lo garantirebbe, senza ombra di dubbio, Mauro Icardi sia per la giovane età che per la qualità tecnica: Manchester United e Atletico Madrid farebbero di tutto per averlo, per strapparlo a Mancini servono dai 40 ai 50 milioni di euro. Ma riuscirà veramente l'Inter a lasciare andare via il suo uomo simbolo?

D.G.




Commenta con Facebook