• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI SAMPDORIA-UDINESE

PAGELLE E TABELLINO DI SAMPDORIA-UDINESE

Muriel e Fernando per la salvezza, Zapata e Thereau non si ripetono.


Muriel © Getty Images
Davide Ritacco

10/04/2016 16:59

ECCO LE PAGELLE DI SAMPDORIA-UDINESE

 

SAMPDORIA

Viviano 6 – Poche volte è stato chiamato in causa ma in quelle poche occasioni risponde sempre presente.

Diakité 6 – Buona prestazione per il roccioso difensore che controlla bene la sua porzione di campo.

Ranocchia 5,5 – Montella vorrebbe da lui maggiore velocità di impostazione ma l’ex Inter non ha le caratteristiche necessarie. Soffre anche contro la coppia Zapata-Thereau. 

Moisander 6 – Poco incisivo e poco mobile anche lui non sempre attento contro gli avanti dell’Udinese, un brutto fallo gli costa un buon giallo. Si immola su un tiro pericoloso di Kuzmanovic.

De Silvestri 6,5 – Spinge molto bene tanto da mettere sulla difensiva Armero. Cala un po’ nella ripresa ma a punteggio acquisito.

Soriano 6 – Gara ordinata e lineare. Viene richiamato da Montella dopo un’ora di gioco per mettere al sicuro il punteggio. Dal 71’ Ivan s.v. Dal 75’ Fernando 6,5 – Entra per forza di cose e trova il gol della sicurezza.

Krsticic 6 – Viene preferito a Fernando e gioca una gara ordinata senza strafare ma basta per portare a casa una buona sufficienza.

Barreto 6 – Anche il paraguiano corre tanto e pressa tutti. Non brilla per geometria ma per generosità.

Dodò 6,5 – Spinge molto dando vita ad un bel duello con Widmer. Nella ripresa si rende anche pericoloso con una percussione area, al termine del quale protesta per un presunto rigore.  

Muriel 6,5 – Nel primo tempo spreca un'occasione clamorosa di testa ma grazie ad un pizzico di fortuna trova il fatidico gol dell’ex grazie alla deviazione di Armero. Dal 65’ Cassano 6 – Entra bene nel match diventando subito protagonista con un paio di quegli assist eccezionali che lo  hanno reso famoso.

Quagliarella 6,5 – Ispiratissimo l’ex di mezza Serie A compresa l’Udinese. Nel primo tempo ha almeno quattro opportunità per portare in vantaggio i suoi ma Karnezis e la traversa gli negano la gioia del gol. Nella ripresa è sempre il più incisivo nonostante i crampi.  

All. Montella 6,5 – Una vittoria fondamentale verso la salvezza. C’erano in palio punti pesantissimi e questa volta la squadra non lo tradisce. Fortunato sui cambi.   

 

UDINESE

Karnezis 6 – Quagliarella prova a beffarlo da qualsiasi porzione di campo ma lui è sempre attento. Cade sotto i colpi del ‘fuoco amico’ di Armero.

Heurtaux 6 – Dopo una manciata di minuti chiede il fallo da rigore, dubbio. In fase difensiva è padrone del gioco aereo ma poco tenace e un paio di volte gli sfuggono gli avversari. Dal 75’ Edenilson s.v.

Danilo 5,5 – Fatica a tenere a bada un Quagliarella ispirato. L’attaccante è colpevolmente libero di andare al tiro in più di un’occasione.  

Piris 5,5 – Si prende qualche rischio di troppo e su uno di questi la Sampdoria rischia di passare in vantaggio. Dal 68’ Wague 5,5 – Sostituisce Piris che non ce la fa ma lui non entra bene in partita soffrendo le controffensive di Cassano.  

Widmer 6,5 – E’ di sicuro l’uomo del momento dell’Udinese. La sua forma straripante mette in difficoltà anche un velocista come Dodò che fatica a tenerlo. 

Kuzmanovic 5,5 – Bada di più alla sostanza che alla forma; i suoi interventi sono spesso al limite del regolamento.  

Lodi 5,5 – De Canio un po’ a sorpresa lo schiera da mezz’ala ma il centrocampista campano è impreciso e poco lucido. Sbaglia molti palloni e per questo i centrocampisti della Sampdoria prendono il sopravvento. Con l’uscita di Halfredsson ritorna al suo ruolo più congeniale ma non incide.

Hallfredsson 5,5 – In assenza di Badu, De Canio punta su di lui ma il rendimento dell’Islandese è altalenante, poco schermo davanti alla difesa e poche idee. Dal 62’ Matos 6 – Lotta tanto per prendersi un posto al sole ma non riesce a pungere.   

Armero 5 – In difficoltà contro De Silvestri che lo costringere solo a difendere e difendere non è certo il punto di forza del colombiano che è sempre in ritardo compreso sul gol deviato.

Thereau 6 – Le sue caratteristiche si sposano bene con il compagno di reparto Zapata. Si allarga bene e suggerisce palloni interessanti, provando anche a pungere.

Zapata 6 – Prepotente dal punto di vista fisico si muove bene in area di rigore sfiorando più di una volta il gol, ma non trova la zampata vincente.  

All. De Canio 6 – Nel 2016 l’Udinese non ha mai vinto in trasferta e la tendenza si conferma anche questa domenica. Arriva anche la prima sconfitta della sua gestione. La situazione di classifica è sempre complicata ma restano buone speranze anche perché la squadra è viva.  

 

Arbitro: Russo 5,5 – L’Udinese protesta subito, De Silvestri affossa Herteaux sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il difensore blucerchiato rischia molto. Ammonisce un nervoso Kuzmanovic al terzo brutto fallo consecutivo e adatta lo stesso metro con Moisander alla fine del primo tempo e Muriel ad inizio ripresa. Annulla un gol ad Armero per un fallo di Thereau. Proteste bianconere anche sul gol di Muriel deviato da Armero che recrimina per una trattenuta, apparsa tuttavia troppo debole. Dodò protesta per un fallo da rigore ma il direttore di gara sembra prendere la decisione giusta.     

 

TABELLINO

SAMPDORIA-UDINESE 2-0

Sampdoria (3-5-2): Viviano; Diakité, Ranocchia, Moisander; De Silvestri, Soriano (dal 71’ Ivan, dal 75’ Fernando), Krsticic, Barreto, Dodò; Muriel (dal 64’ Cassano), Quagliarella. A disp.: Puggioni, Brignoli, Silvestre, Skriniar, Lazaros, Palombo, Rodriguez, Alvarez. All.: Montella

Udinese (3-5-2): Karnezis; Heurtaux (dal 75’ Edenilson), Danilo, Piris (dal 68’ Wague); Widmer, Kuzmanovic, Lodi, Hallfredsson (dal 62’ Matos), Armero; Thereau, Zapata. A disp.: Meret, Pasquale, Domizzi, Felipe, Balic, Perica, Iniguez. All.: De Canio

Arbitro: Russo di Nola

Marcatori: 51’ Muriel (S), 85’ Fernando (S)

Ammoniti: 40’ Kuzmanovic (U), 42’ Moisander (S), 46’ Muriel (S), 67’ Diakite (S), 74’ Ranocchia (S)

Espulsi: 




Commenta con Facebook