• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Milan-Juventus, Allegri: "Dybala non gioca. Domani ci giochiamo bel pezzo di scudetto"

Milan-Juventus, Allegri: "Dybala non gioca. Domani ci giochiamo bel pezzo di scudetto"

Ecco le parole del tecnico bianconero alla vigilia della sfida


Massimiliano Allegri ©Getty Images
Andrea Corti (@cortionline)

08/04/2016 14:00

MILAN JUVENTUS CONFERENZA ALLEGRI LIVE / TORINO - Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Milan. Calciomercato.it vi riporta le parole dell'allenatore campione d'Italia, che ha affrontato i temi principali delle news Juventus: "Mihajlovic ha detto che siamo un esempio? E' un suo pensiero e credo sia un pensiero giusto. Questa squadra ha valori tecnici ma soprattutto morali. Domani Dybala non c'è ma non è detto che giochi Mandzukic o Morata".

DIFFERENZE - "Tra i due scudetti che ho vinto a Torino e Milano ci sono differenze. Ma Milano ho passato anni meravigliosi, ora sono già due anni altrettanto meravigliosi in cui c'è da fare molto: dobbiamo vincere ancora lo scudetto anche se si parla solo di secondo posto. Domani ci giochiamo un bel pezzo di scudetto. Dobbiamo fare grande prestazione, loro devono centrare l'Europa League ma noi non dobbiamo pensare alla vittoria del campionato".

RUGANI - "Sta crescendo, domani dovrebbe essere in campo".

BALOTELLI - "Come ho detto quando era al Milan 'Aiutati che Dio t'aiuta'. Poi si è un po' perso ma è giovane e ha tutto il tempo per riprendersi. Ma sta a lui".

DYBALA - "Dobbiamo andare in campo e pensare a giocare a calcio. Un episodio non può scalfire la prestazione della squadra. Dybala sta molto meglio, è pronto per il rush finale ma è inutile prendere dei rischi su un giocatore che è al primo infortunio della carriera".

MILAN - "Non sono in grado di dire come può uscire dalla crisi, se si può parlare di crisi. Entrare in Europa League sarebbe un obiettivo importante. E' una partita speciale perché lì sono stato 3 anni e mezzo, in cui si sono creati dei rapporti che vanno al di là del lavoro. Perché cambiano spesso allenatore? Io lì ho lavorato bene. Mihajlovic con una squadra nuova sta facendo bene e hanno ancora 7 partite per arrivare anche al quarto posto".

VANTAGGIO - "Nel calcio non c'è niente di scritto e di facile. Dobbiamo mantenere a nostro favore la condizione psicologica. Il Napoli può ancora vincere lo scudetto e la Roma sta facendo cose importantissime".

ARBITRI - "Noi aiutati? Non commento, non bisogna distrarsi. Il nostro obiettivo è lo scudetto. Non è uno scudetto, è il quinto scudetto di fila".

RIMONTA - "Ringrazio Buffon per le belle parole ma la rimonta l'hanno fatta loro".

CHAMPIONS - "Ho visto tutte le partite".

CONTE - "All'Europeo l'Italia farà molto bene. Ha la possibilità di fare un'esperienza all'estero, ha le qualità per far bene anche perché gli allenatori italiani sono molto preparati".

VALORI - "Domani i valori si azzerano, è una partita di grande fascino. Giochiamo contro un Milan che sarà pronto a crearci difficoltà. 20 partite vinte su 21 per lo scudetto non bastano.".




Commenta con Facebook