• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Galliani: "Difficile capire il calo di risultati"

Milan, Galliani: "Difficile capire il calo di risultati"

L'Ad rossonero: "L'Europa League va conquistata attraverso il campionato"


Adriano Galliani ©Getty Images

07/04/2016 19:55

MILAN GALLIANI EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA/ MILANO - Adriano Galliani, intervenuto ai microfoni dei cronisti all'evento Bosch TEC di via Colonna a Milano, ha analizzato così il momento del Milan: "Se la Juventus vince lo scudetto,  ci sarà anche una terza occasione oltre a sabato e alla finale di Coppa Italia, la Supercoppa Italiana. Ora pensiamo alla prima, non possiamo affidarci alla roulette russa della finale, dobbiamo cercare di conquistare l'Europa attraverso il campionato: dobbiamo cercare di riconquistare punti persi nelle ultime partite"

CRISI - "Avevamo 4 partite contro le 4 squadre che ci precedono, abbiamo vinto contro Fiorentina ed Inter e pareggiato a Roma e Napoli, contro le squadre che erano dietro di noi abbiamo perso una marea di punti. E dopo le 5 soste previste dalla FIFA, abbiamo fatto 1 punto in 5 partite. Avessi avuto un'idea del perchè succeda questo sarei andato in giro con il bastone, me lo sto chiedendo e lo sto chiedendo all'allenatore e ai giocatori".

CONFRONTO - "L'anno scorso dicevano che eravamo deboli e perdevamo punti con le grandi, quest'anno va al contrario. E' difficile capire, ci sono giocatori che l'opinione pubblica dice siano scarsi, poi vanno via e fanno bene. Io dico sempre le stesse cose, inutile che mi ripeta sulle qualità della rosa: questa rosa vince con le grandi e perde con le piccole. Come dice il mio amico Marzullo, ha fatto una domanda e si dia una risposta da solo".

S.F.




Commenta con Facebook