• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, scadenze, riscatti e addii forzati: il quadro completo

Juventus, scadenze, riscatti e addii forzati: il quadro completo

A fine stagione la dirigenza dovrà fare il punto della situazione con alcuni calciatori


Beppe Marotta ©Getty Images
Daniele Gargiulo

07/04/2016 16:55

CALCIOMERCATO JUVENTUS CESSIONI / ROMA - Il campionato entra nella fase 'calda' ed in casa Juventus tutti sono concentrati nella conquista del quinto titolo consecutivo. Ma queste sette gare avranno un sapore diverso per alcuni giocatori: per una parte saranno le loro ultime in bianconero, per un’altra l’occasione per strappare una conferma. Anche se in questo caso non dipenderà solamente dalla Juventus.

Stiamo parlando della coppia Cuadrado-Lemina. L'esterno colombiano è arrivato in prestito secco dal Chelsea, Marotta non ha mai nascosto la volontà di trattenerlo ma l'approdo di Conte a Londra potrebbe complicare i piani della 'Vecchia Signora'. Discorso un po' più fluido per il centrocampista francese: acquistato in prestito con diritto di riscatto dall'Olympique Marsiglia, la Juventus ha tempo fino al prossimo 30 aprile per rilevare la totalità del suo cartellino. Per farlo dovrà girare nelle casse francesi 9,5 milioni di euro e non è detto che si cercherà di trattare sulla cifra, inserendo magari i cartellini di Isla e De Ceglie nell'operazione, due giocatori che si sono trasferiti proprio in estate al 'Velodrome'.

Da valutare poi la posizione di Evra: il terzino andrà in scadenza a giugno ma negli ultimi giorni si vocifera di un possibile rinnovo annuale che porterà l'ex Manchester United a chiudere - con ogni probabilità - la carriera a Torino. Quello che potrebbe fare quest'estate Rubinho: da tre anni terzo portiere bianconero, l'ex Genoa e Palermo spera di prolungare la sua permanenza di un altro anno. Si vedrà. L'unico calciatore in scadenza di contratto sicuro di andarsene, invece, sembra essere Caceres: il poliedrico difensore uruguaiano non sembra destinato a rinnovare e piace a Inter, Milan, Napoli e Roma.

Chiudono l'elenco quei calciatori che potrebbe essere 'tagliati' dopo una stagione in chiaroscuro, come Neto, Rugani e Hernanes. Il portiere brasiliano rischia di dover passare un altro anno all'ombra di Buffon. Le estimatrici per lui non mancano di certo, anche se il suo agente è stato chiaro ai nostri microfoni: "Neto non si muove dalla Juventus. Bisogna avere pazienza". Praticamente dipenderà tutto da lui. Discorso differente per Rugani: impiegato col contagocce da Allegri, la dirigenza potrebbe decidere di mandarlo in prestito per fargli completare il proprio processo di crescita. Per quanto riguarda Hernanes, invece, l'investimento compiuto in estate per lui non ha reso quanto sperato: troppi pochi lampi da parte del 'Profeta', che non è mai riuscito ad incidere come è riuscito a fare con le maglie di Lazio e Inter. Marotta potrebbe decidere di cederlo per cercare di fare cassa, anche se sarà impossibile recuperare gli 11 milioni spesi l'estate scorsa.




Commenta con Facebook