• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Calciomercato Lazio, da Ventura a Mihajlovic: il borsino degli allenatori

Calciomercato Lazio, da Ventura a Mihajlovic: il borsino degli allenatori

Caccia al tecnico che erediterà la panchina di Simone Inzaghi


Giampiero Ventura ©Getty Images

07/04/2016 12:02

CALCIOMERCATO LAZIO VENTURA MIHAJLOVIC SIMONE INZAGHI PIOLI/ ROMA - Appena iniziata la gestione Simone Inzaghi, in casa Lazio si pensa già al tecnico per la prossima stagione. A meno di clamorosi colpi di scena, la società non sembra intenzionata, al momento, a confermare 'Inzaghino' che ha preso la squadra in mano dopo l'esonero di Pioli. Il nome più caldo per l'anno prossimo sembra quello di Ventura: l'avvetura al Torino è ai titoli di coda e nella capitale parlano di un incontro molto positivo già andato in scena con Lotito. Ventura potrebbe essere il profilo che piace di più al patron biancoceleste: è esperto, sa tirare fuori il meglio dai giovani ed ha meno pretese sul piano del calciomercato. A lungo è stata in piedi la candidatura di Sinisa Mihajlovic, ma l'attuale tecnico del Milan - che cerca la conferma in rossonero - non è del tutto convinto di approdare sulla sponda biancoceleste del Tevere. In ballo anche i nomi di due ex giallorossi: Eusebio Di Francesco, corteggiato anche dal Milan, e Vincenzo Montella. Occhio agli 'outsider': Massimo Oddo, tecnico del Pescara con un passato da giocatore nella Lazio, e Juric, allenatore scuola 'Gasperini' che sta facendo miracoli con il Crotone, sempre più vicino alla storica promozione in Serie A. Tanti candidati, una sola panchina: Lotito e Tare sfogliano la margherita, ma i tifosi biancocelesti sanno che la sorpresa può essere sempre dietro l'angolo e Simone Inzaghi ha sette partite per convincerli a confermarlo.

S.F.




Commenta con Facebook