• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI PSG-MANCHESTER CITY

PAGELLE E TABELLINO DI PSG-MANCHESTER CITY

Ibra delude nonostante il gol. Fernandinho, motorino di centrocampo del City, il migliore dei suoi


Ibrahimovic © Gettyimages
Rocco Crea (Twitter @Rocco_Crea)

06/04/2016 22:38

ECCO LE PAGELLE DI PSG-MANCHESTER CITY:

 

PSG

Trapp 6 – Nulla da fare per lui sul bolide ravvicinato di De Bruyne e nemmeno sul gol anche piuttosto fortunato di Fernandinho.

Aurier 5 – Non una gran serata per lui. L’emblema di ciò è rappresentato dall’errata chiusura sul traversone basso proveniente dalla destra per l’accorrente Fernandinho che insacca. Errore grave, anche perché consente al City di siglare il secondo gol fuori casa. Dal 77’ Marquinhos s.v.

Thiago Silva 6 – Come spesso accade, è costretto a fare attenzione anche sulle sbavature del compagno di reparto e di Nazionale David Luiz. Tatticamente ineccepibile, non prende mai rischi ed è sfortunato quando devia in rete la conclusione di Fernandinho che vale il pareggio.

David Luiz 5 – Grave errore di posizione sulla bruciante ripartenza di Fernandinho, che dunque favorisce il passaggio a De Bruyne per il vantaggio del City. Cerca di porsi sulla linea di passaggio tentando un improbabile tacco ma non ci arriva. Migliora nel prosieguo della gara, che però rimane macchiata pesantemente.

Maxwell 6 – Partita di appoggio ma non di spinta. Il terzino brasiliano si limita al compitino senza pungere a dovere o creare superiorità numerica. Tuttavia risulta prezioso in fase di ripiego.

Rabiot 6,5 – Ci mette la tecnica di cui è dotato nel contrastare i due mastini del City piazzati a protezione della difesa. Si fa trovare al posto giusto nel momento giusto quando Hart respinge con affanno il colpo di testa di Cavani e lui, tutto solo, è libero di mettere dentro la rete del sorpasso. Dal 77’ Lucas Moura s.v.

Motta 6 – Qualche errore in fase di impostazione nei minuti iniziali. Poi regala ad Ibrahimovic il meraviglioso assist smarcante per il possibile vantaggio ma lo svedese a tu per tu con Hart spara alto. La corsa non è affatto il suo forte, ma l’intelligenza tattica e le idee fanno parte del suo repertorio.

Matuidi 5 – Travolto da Mangala nei minuti iniziali, ma l’arbitro non concede il rigore. Suo l’errore a centrocampo che favorisce la ripartenza di Fernandinho per il vantaggio di De Bruyne. Sbaglia tutto sul finale di primo tempo, quando Di Maria gli serve un gran pallone da mettere in mezzo e lui si divora l’occasione. Migliora nei minuti iniziali della seconda frazione ma dopo il pari si spegne.

Di Maria 6,5 – Qualche sua intuizione è brillante, ma nei venti metri non riesce a prendere per mano la squadra come potrebbe un giocatore della sua classe. Migliora molto ad inizio ripresa e difatti il Psg crea molto di più.

Cavani 6 – Non c’è niente da fare, a volte la posizione in campo lo penalizza. Gioca lontano dalla porta e di conseguenza gli risulta difficile godere delle occasioni per poter far male sotto rete. Sugli sviluppi di un corner colpisce di testa con forza, costringendo Hart alla respinta su Rabiot che sigla il vantaggio.

Ibrahimovic 5,5 – Sbaglia il calcio di rigore nei minuti iniziali, pur calciando non troppo male. Dopo circa dieci minuti si divora un secondo rigore, stavolta in movimento, in contropiede davanti ad Hart. Si rifà nel modo più inaspettato ribattendo in rete un tentativo di disimpegno scellerato da parte di Fernando. Rimane poco però per uno come lui.

All. Blanc 5,5 – Il suo Psg non inizia benissimo, perché soffre non poco l’aggressività degli ospiti. Si riprende alla distanza grazie a Di Maria che torna in palla, ma Cavani rimane troppo distante dalla porta. E questo per l’apporto sotto rete non è sicuramente un bene per la squadra. Difesa un po’ troppo ballerina.  

 

MANCHESTER CITY

Hart 6 – Respinge bene il rigore di Ibrahimovic tuffandosi sulla sua destra. Poi combina un disastro in collaborazione con Fernando sulla rete del pareggio dello stesso svedese, rimettendo in gioco il pallone proprio dove non dovrebbe. Non perfetta la respinta sul colpo di testa di Cavani, manda il pallone proprio dove c’è in agguato Rabiot.

Sagna 6 – Complice il buon inizio di un po’ tutta la squadra, anche lui prova a spingere senza troppi timori. Cala col passare dei minuti e con la pressione del Psg che cresce.

Otamendi 5,5 – Si perde Cavani sugli sviluppi del corner che porta il Psg al sorpasso con Rabiot. Per il resto una partita fatta di sportellate che però non lo vede compiere sbavature.

Mangala 6 – Graziato da Mazic quando atterra in area di Matuidi dopo pochi minuti, risulta fortunato una seconda volta in anticipo su Cavani in area quando devia in corner ma rischiando l’autorete. Se la cava comunque, nonostante i pericolosi clienti che affronta al Parco dei Principi.

Clichy 6 – Si rende autore di qualche buona sgroppata in contropiede specialmente nel primo tempo. Nel secondo si dedica esclusivamente all’apporto difensivo, anche perché il Psg gicoa meglio rispetto alla prima frazione. Graziato dal direttore di gara per un fallo di mano in area su traversone di Di Maria.

Fernando 5 – Pasticcia clamorosamente quando Hart gli serve un pallone, peraltro già complicato, a ridosso dell’area di rigore e così si fa beffare da Ibrahimovic che ribatte in rete il suo tentativo di liberarsi della sfera.

Fernandinho 7 – La sua progressione in occasione della rete di De Bruyne è bruciante, e l’idea di scegliere proprio il belga per il passaggio finale è brillante. Nel secondo tempo risulta ancora decisivo quando insacca la palla del pareggio.

Navas 5,5 – Non riesce a fare troppo male sull’out di destra, anche perché Maxwell in ripiegamento non concede molto. Viene ammonito nei minuti finali.

De Bruyne 6,5 – Benissimo nell’azione del vantaggio. Il belga dimostra forza, tecnica e velocità nelle gambe. La conclusione è potente da non lasciare scampo a Trapp. Cala fisicamente alla distanza e difatti Pellegrini gli concede la sostituzione. Dal 77’ Delph s.v.

Silva 6,5 – Buona la sua gara, perché lo spagnolo riesce a destreggiarsi bene palla al piede e riesce a dribblare creando superiorità numerica nei contropiedi. Dall'88' Bony s.v.

Aguero 6 – Gioca praticamente da solo lì davanti. Regge il peso dell’attacco nonostante l’affiancamento di un compagno appare evidente possa regalare maggiore pericolosità li davanti. Anche perché la sua tecnica viene fuori ad ogni dribbling. Fa quello che deve, e che può. Dal 93’ Kolarov s.v.

All. Pellegrini 6,5 – Ottima la partenza del City, aggressivo come pochi si sarebbero aspettati. La differenza in negativo la fa Fernando in collaborazione con Hart, altrimenti staremmo parlando anche di un altro risultato. Nel momento migliore del Psg riesce a pareggiare la partita. Peccato non osi una punta in più, Aguero ne avrebbe bisogno.

 

Arbitro: Mazic 5 – Dopo otto minuti non fischia un calcio di rigore in favore del Psg per intervento di Mangala su Cavani in area. La punta parigina cade in virtù della spinta ma Mazic non giudica l’episodio da calcio di rigore, fra l’altro senza dunque espellere il difensore essendo ultimo uomo. Qualche minuto più tardi invece non sbaglia quando concede il penalty al Psg per fallo su David Luiz da parte di Sagna.

 

TABELLINO

PSG-MANCHESTER CITY 2-2

Psg (4-3-3): Trapp; Aurier (dal 77’ Marquinhos), Thiago Silva, David Luiz, Maxwell; Rabiot (dal 77’ Lucas Moura), Thiago Motta, Matuidi; Di Maria, Cavani, Ibrahimovic. A disp.: Van der Wiel, Sirigu, Stambouli, Kurzawa, Augustin. All. Blanc.

Manchester City (4-2-3-1): Hart; Sagna, Otamendi, Mangala, Clichy; Fernando, Fernandinho; Navas, De Bruyne (dal 77’ Delph), Silva (dall'88' Bony); Aguero (dal 93' Kolarov). A disp.: Demichelis, Caballero, Zabaleta, Iheanacho. All. Pellegrini.

Marcatori: 38’ De Bruyne (M), 41’ Ibrahimovic (P), 59’ Rabiot (P), 72’ Fernandinho (M)  

Arbitro: Milorad Mazic (SER)

Ammoniti: 1’ David Luiz (P), 11’ Clichy (M), 35’ Fernando (M), 48’ Matuidi (P), 83’ Mangala (M), 85’ Navas (M)

Espulsi: -




Commenta con Facebook