• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, che fine ha fatto Telles? I numeri parlano di bocciatura, ma...

Inter, che fine ha fatto Telles? I numeri parlano di bocciatura, ma...

Nel girone di ritorno il terzino sinistro è stato impiegato pochissimo. Melo sacrificato per tenerlo?


Alex Telles ©Getty Images

05/04/2016 17:08

CALCIOMERCATO INTER RISCATTO TELLES PARABOLA DISCENDENTE / ROMA - "Telles deve solo fare esperienza, ha grandi possibilità", firmato Roberto Mancini. Non a caso è stato lui che - dopo averlo apprezzato alla guida del Galatasaray - lo ha voluto nuovamente con sé nella sua seconda esperienza nell'Inter

Per il 'Mancio' il terzino brasiliano è senza ombra di dubbio un valore aggiunto per la sua rosa, lo apprezza moltissimo a livello tecnico tanto da predirgli un possibile futuro in azzurro: "Conta tanto per noi e crescerà tantissimo. Ha passaporto italiano e può essere un giocatore da nazionale", ha spiegato non molto tempo fa lo stesso tecnico. Eppure nelle ultime settimane il numero 12 nerazzurro è finito nelle retrovie delle gerarchie di Mancini. Dopo un discreto girone di andata, Telles è letteralmente sparito: appena sette presenze, di cui una sola portata fino al 90esimo minuto. Gli ultimi 360 invece se li è dovuti 'godere' dalla panchina. 

Una parabola discendente che potrebbe lasciar intendere una 'bocciatura', eppure dalla Turchia provengono segnali contrastanti: secondo il portale 'Acunn', l'Inter ha tutta l'intenzione di riscattarlo. Però, per abbassare l'esborso economico (il diritto di riscatto è stato fissato a 10 milioni di euro la scorsa estate) la società meneghina sta cercando di inserire Felipe Melo nell'operazione. Una mossa che permetterebbe a Thohir di prendere due piccioni con una fava: liberarsi dell'ingaggio pesante del brasiliano (3 milioni di euro) e confermare il 'pupillo' di Mancini. Sperando che, dopo questa stagione di apprendistato, possa dispiegare fino in fondo tutte le sue qualità. 

D.G.




Commenta con Facebook