• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, la rivoluzione passa dalla mediana: chi parte e chi resta

Calciomercato Milan, la rivoluzione passa dalla mediana: chi parte e chi resta

In vista del cambio del modulo voluto da Berlusconi, a centrocampo potrebbero cambiare diverse cose


Montolivo-Bertolacci © Getty Images
Daniele Gargiulo

04/04/2016 16:10

CALCIOMERCATO MILAN RIVOLUZIONE CENTROCAMPO / ROMA - La sconfitta di ieri contro l'Atalanta complica tremendamente i piani del Milan: il terzo posto ormai è inarrivabile, con la Roma che è distante quattordici punti. "E' un momento difficile, stavamo marciando ad un ritmo molto buono poi sono arrivati 2 punti in 4 partite e ci stiamo chiedendo come mai", ha spiegato quest'oggi l'amministratore delegato Adriano Galliani, che ha tenuto anche un lungo colloquio con la squadra e con Mihajlovic, la cui permanenza potrebbe passare dalla prossima gara di Coppa Italia: “La finale potrebbe cambiare la storia di questa stagione - ha spiegato Galliani - Abbiamo due partite con la Juventus, prima in campionato e poi in Coppa".

Successo o no, quello che appare certo è che questa estate il calciomercato Milan vedrà compiere una mini-rivoluzione. In particolare a metà campo, vista anche la volontà del presidente Berlusconi di rivedere una squadra col trequartista in campo. Dietro a lui, quindi, sarà necessario andare a formare un trio di indiscussa qualità che possa garantire anche tanta quantità, per permettere ai rossoneri di tornare a lottare per i vertici. Sicuri della permanenza, ad oggi, troviamo solamente Kucka, Montolivo e Bonaventura, con questi ultimi due che sono in aria di rinnovo contrattuale. Potrebbe essere concessa un'altra chance a Bertolacci (che all'interno di un 4-3-1-2 può muoversi anche come mezzala) vista l'ingente cifra che il Milan ha dovuto sborsare nell’ultimo calciomercato per strapparlo alla Roma. In uscita, invece, troviamo i nomi di Poli, che ha un contratto in scadenza nel giugno del 2017 e la prossima potrebbe essere l’ultima estate giusta per monetizzare, e José Mauri, che non è riuscito ad imporsi e potrebbe essere girato in prestito per crescere. Un discorso che potrebbe riguardare anche il giovane Locatelli

In ingresso il sogno è sempre lo stesso: quel Axel Witsel che piace a Milanello da tempo immemore. Il centrocampista belga ha lasciato chiaramente intendere che questa sarà la sua ultima stagione allo Zenit di San Pietroburgo, ma la concorrenza per lui è spietata: oltre a diversi club di Premier League, c’è anche la Roma che avrebbe un canale preferenziale visto l’ottimo rapporto che c’è tra Spalletti e lo stesso Witsel. Il duello coi giallorossi si estende anche per un altro obiettivo: si tratta di Adrien Rabiot che ha da poco rinnovato col Paris Saint-Germain. L’ultima pista, infine, porta in Italia: visto l’interesse della Juventus per De Sciglio, non è da escludere che il Milan possa chiedere in cambio il cartellino di Stefano Sturaro. Tre nomi che permetterebbero indubbiamente di far fare un passo in avanti al centrocampo rossonero.

D.G.




Commenta con Facebook