• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI UDINESE-NAPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI UDINESE-NAPOLI

Higuain segna ma perde la testa. Il Napoli crolla sotto i colpi di Fernandes e Thereau


Bruno Fernandes © Getty Images
Davide Ritacco

03/04/2016 14:32

ECCO LE PAGELLE DI UDINESE-NAPOLI

 

UDINESE

Karnezis 6 – Superato solo dall’implacabile Higuain. Se alla vigilia gli avessero detto che sarebbe stato un pomeriggio relativamente tranquillo non ci avrebbe creduto ma l’Udinese ha giocato una gara straordinaria.

Heurtaux 7 – Una serie di interventi precisi per pulire l’aria e per dare coraggio ai suoi. Perfette diagonali e una concentrazione unica. Forse avrà convinto De Laurentis a prenderlo per la prossima stagione. 

Danilo 7 – Fa una buona guardia su Higuain anche se il bomber argentino riesce comunque a segnare con una prodezza dal limite.

Felipe 7 – Gioca più di un’ora in maniera perfetta seguendo tutti i tagli di Callejon e non facendosi mai sorprendere alle spalle. L’ingresso di Mertens gli mette maggiore apprensione giusto il tempo di prendere le misure anche al belga.

Widmer 7,5 – Un treno. Immarcabile è l’uomo in più di De Canio. Spinge tantissimo sulla destra tanto da mettere in ginocchio Ghoulam e far capitolare il Napoli.  

Kuzmanovic 7 – Una prova convincente senza mai eccedere in giocate inutili e controllare la mediana in modo efficacia risultando sempre presente in ogni azione.

Badu 7 – Tantissima corsa e tanta voglia di non farsi superare mai. Lotta in mezzo al campo offrendo anche qualche buona giocata.

Bruno Fernandes 7,5 – Il Napoli è la sua vittima preferita. Ancora in gol contro i partenopei e questa volta è una doppietta pesantissima. Potevano essere addirittura tre se Gabriel non avesse intuito il secondo rigore.   

Armero 6 – Meglio nella ripresa quando ha più spazio per andare via e sprigionare la sua velocità. Ma nel complesso è forse il meno propositivo dell’Udinese. Dal 74’ Piris s.v.

Thereau 7 – Segna il gol che mette il sigillo e sancisce la crisi del Napoli che potrebbe rischiare anche di abbandonare la corsa scudetto. Nella ripresa fa ammattire la retroguardia azzurra partendo largo e puntando tutti e tutto.  Dal 84’ Perica s.v.

Zapata 7 – Grande partita contro la squadra che ne detiene il cartellino. Si sacrifica molto facendo a sportellate con tutti i difensori e creando i presupposti per il secondo gol, con un cross perfetto. Dal 64’ Matos 6 – Il suo ingresso è utile per dare maggiore apporto al pressing e al centrocampo per mantenere il risultato. 

All. De Canio 8 – La sosta ha mostrato come abbia potuto preparare benissimo la partita e il suo lavoro è già evidente. Una partita magnifica che non solo potrebbe segnare il destino della sua squadra ma stravolgere la serie A. Di certo lascia un segno in questo campionato.

 

NAPOLI

Gabriel 5 – Esordio con il Napoli in cui c’è tutto Gabriel. Il giovane brasiliano sfiora il primo rigore di Bruno Fernandes e intuisce il secondo tenendo a galla il Napoli che stava per affondare, poi commette l’errore fatale che dà il là al nuovo vantaggio ai padroni di casa e anche sul terzo gol poteva fare di più.   

Hysaj 5,5 – Dalla sua parte il Napoli non soffre molto ma col passare dei minuti anche la sua zona preseduta da Thereau diventa bollente.  

Albiol 5 – Si perde completamente Thereau sul terzo gol ma per tutta la partita non mostra quella sicurezza necessaria. La coppia centrale del Napoli sembrava quella della scorsa stagione.  

Koulibaly 4,5 – Intervento rude e in ritardo su Badu che vale il rigore. Le amnesie di un pomeriggio grigio non finisco e rischia anche di essere espulso per una trattenuta evidente su Zapata dopo che lui stesso lo aveva lanciato a rete.  

Ghoulam 4,5 – Non meglio del suo collega di reparto. Dalla sua parte le scorribande di Widmer lo mettono nettamente in difficoltà e come se non bastasse commette il fallo del secondo rigore.

Allan 6 – E il vero, grande ex della partita e nonostante l’emozione di tornare in Friuli forse è uno dei pochi a salvarsi. Una partita sottotono del Napoli ma senza soluzione di continuità per lui.

Jorginho 6 – L’italo-brasiliano non parte male gestendo bene i tempi anche se è tutto il Napoli che non ha l’approccio giusto. Qualche lancio illuminante ma poi si spegne la luce e va in sofferenza. Dal 74’ El Kaddouri 6 – Prova a dare una scossa con tanto movimento ma la giornataccia del Napoli non consente svolte epocali.

Hamsik 5 – Il capitano è l’esempio della sua squadra. Timido e sottoritmo non riesce a tirare i suoi fuori dalle sabbie mobili in cui sono caduti.

Callejon 5,5 – Ha provato qualche incursione delle sue ma la guardia dei difensori dell’Udinese e la lentezza della manovra del Napoli non gli concedono spazi. Dal 61’ Mertens 5 – Entra nel modo giusto dando vivacità ma il tempo che i difensori dell’Udinese gli prendono le misure e anche lui viene annullato.  

Higuain 5 – Sono 30 gol in Serie A (solo Toni c’era riuscito negli ultimo 50 anni), ha raggiunto Maradona e alla 100sima in A rischia seriamente di infrangere ogni record. Poi arriva l’espulsione e la crisi di nervi che macchia tutta la partita.

Insigne 5 – Si fa sfuggire Widmer in occasione del gol e non è il solito Insigne. Udine, che con l’Italia lo aveva visto protagonista, gli riserva uno scherzetto che potrebbe sancire la fine della corsa scudetto in cui lo ‘scugnizzo’ napoletano non si è mai visto. Dal 72’ Gabbiadini 5,5 – Sarri si gioca la carta del doppio attaccante ma l’espulsione di Higuain complica tutto e il giovane attaccante si trova in difficoltà a combattere da solo.

All. Sarri 4,5 – Un Napoli irriconoscibile. Sbagliato l’atteggiamento, la voglia e il coraggio di vincere. La corsa scudetto potrebbe essersi interotta qui a Udine. Un macigno pesantissimo che adesso dovrà gestire sulle sue spalle. La Juventus vola via e gli errori di oggi sono troppi per poter dare delle responsabilità oggettive.   

 

 

Arbitro: Irrati 5,5 – Decisione giusta su entrambi i rigori. Corretta anche la sanzione disciplinare nei confronti di Koulibaly autore del primo fallo e Ghoulam sul secondo. Meno bene ad inizio ripresa quando non sanziona un fallo del già ammonito Koulibaly che andava espulso. Appare esagerato il secondo giallo su Higuain che però poi si lascia andare ad una crisi isterica che potrebbe costargli molto. L’argentino era ancora in protesta per un mancato secondo giallo a Kuzmanovic da rivedere.  

 

TABELLINO

UDINESE-NAPOLI 3-1

Udinese (3-5-2): Karnezis; Heurtaux, Danilo, Felipe; Widmer, Kuzmanovic, Badu, Bruno Fernandes, Armero (dal 74’ Piris); Thereau (dal 84’ Perica), Zapata (dal 64’ Matos). A disp.: Meret, Piris, Hallfredsson, Wague, Adnan, Pasquale, Balic, Lodi, Edenilson, Iniguez. All.: De Canio

Napoli (4-3-3): Gabriel; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho (dal 74’ El Kaddouri), Hamsik; Callejon (dal 61’ Mertens), Higuain, Insigne (dal 72’ Gabbiadini). A disp.: Rafael, Chiriches, Strinic, Regini, Maggio, Grassi, D. Lopez, Valdifiori, El Kaddouri. All.: Sarri

Arbitro: Irrati di Pistoia

Marcatori: 14’,45+1 Bruno Fernandes (U) (rig.), 25’ Higuain (N), 58’ Thereau (U)

Ammoniti: 13’ Koulibaly (N), 24’ Herteaux (U), 26’ Ghoulam (N), 38’ Kuzmanovic (U), 61’, 75’ Higuain (N), 62’ Jorginho (N), 78’ Bruno Fenrandes (U), 80’ Widmer (U), 83’ Mertens (N)

Espulsi: 28’ Sarri, 75’ Higuain (N)

Note: 27’ Gabriel para rigore a Bruno Fernandes 




Commenta con Facebook