• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio, Veron: "Io presidente con Simeone tecnico e Nesta Ds! Consiglio un nome..."

Lazio, Veron: "Io presidente con Simeone tecnico e Nesta Ds! Consiglio un nome..."

Intervista interessante del grande ex biancoceleste


Juan Sebastian Veron © Getty Images

02/04/2016 12:05

LAZIO VERON DERBY ROMA MIHAJLOVIC SIMEONE / LA PLATA (Argentina) - Nella giornata di domani andrà in scena il derby di Roma, ultimo obiettivo della stagione della Lazio, uscita anche dall'Europa League. Intervistato da 'Il Messaggero', ecco il parere di un grande ex biancoceleste, Juan Sebastian Veron, in merito al momento del club: "Il debry è una gara particolare. Non è come le altre. Oggi è tutto diverso. Noi non siamo mai stati sfavoriti come lo è oggi la Lazio di Pioli. Eravamo più forti e avevamo la pressione di dover vincere sempre. Quando scendi in campo in un derby sai che ti stai giocando l'orgoglio della città. A Roma si vive per il derby. E' una gara per la quale servono cuore e gambe".

ROMA - "Partiamo dal fatto che la Roma va sempre battuta. Per farlo credo servano testa fredda e cuore caldo. Il momento della Lazio non è felice ma in rosa ci dono ragazzi che di derby ne hanno giocati diversi. Dovranno trascinare gli altri".

PAURA - "Forse c'è rispetto, mai paura. Abbiamo sempre avuto rispetto per la Roma ma se hai paura è finita".

OLIMPICO  - "Prima gli stadi erano sempre pieni. A Roma c'erano 80mila persone. La bellezza di queste sfide è legata alle curve. Senza, non c'è magia".

LAZIO - "Per vincere devi avere giocatori di livello e personalità. Penso a Dybala e Higuain. La Lazio non può fare il salto senza comprare".

TIFOSI - "Se mi ricordano, vuol dire che ho lasciato un pezzo di me a Roma. A casa ho foto e trofei di quel periodo".

RITORNO - "C'è stato un momento dov'è venuta fuori l'ipotesi ma la società non mi ha più cercato. Ho un buon rapporto con tutte le squadre nelle quali ho giocato. I migliori anni però li ho vissuti alla Lazio. Mi piacerebbe tornare. Non contano i soldi. Se la Lazio ha bisogno e c'è un progetto serio, torno di corsa. Magari tornerei da presidente, con Simeone allenatore. Tornare a quegli anni in altra maniera".

PROVVEDIMENTI - "Rimetterei insieme la famiglia laziale. Bisogna avvicinare la famiglia Lazio alla società, vivendola insieme. Come direttore sportivo poi vorrei Nesta, Almeyda o Nedved".

MIHAJLOVIC - "Sinisa conosce bene Roma e soprattutto la Lazio. Questo sarebbe un vantaggio. C'è bisogno che la società corra dei rischi e appoggi il tecnicos celto".

MERCATO - "Consiglierei Guido Carrillo, che gioca al Monaco. Poi c'è Vietto dell'Atletico Madrid, che ricorda un po' Dybala. Hanno bisogno di continuità e potrebbero trovarla alla Lazio".

PRONOSTICO - "Vince la Lazio 1-0, con gol di Klose".

L.I.




Commenta con Facebook