• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Notizie > Napoli vs Mediaset, Bargiggia: "Higuain? Toccato un nervo scoperto. Ho ricevuto minacce..."

Napoli vs Mediaset, Bargiggia: "Higuain? Toccato un nervo scoperto. Ho ricevuto minacce..."

Il giornalista accusato dal club partenopeo di aver diffuso informazioni non veritiere su Higuain prende la parola


Gonzalo Higuain © Getty Images

31/03/2016 14:45

NAPOLI MEDIASET HIGUAIN BARGIGGIA / MILANO - Nella serata di ieri il Napoli tramite un comunicato ha accusato il giornalista Paolo Bargiggia di diffondere notizie non verificate sul conto di Gonzalo Higuain, e dopo la nota in risposta di Mediaset adesso è lo stesso cronista a dire la sua. Intervistato dal sito del 'Corriere dello Sport' Bargiggia si è detto molto sorpreso della reazione del club partenopeo: "Faccio questo lavoro dal 1990 e mai si erano viste prese di posizione con un'aggressività come questa. Ci sono state in passato le classiche smentite, ma non con questa violenza verbale e questa arroganza. Lasciamo stare l'aspetto contrattuale legato ai rapporti tra la società e la tv, io non capisco proprio il senso di questa reazione spropositata".

Il giornalista poi entra nello specifico, quindi nel cuore della notizia contestata dal Napoli. La sua versione: "Mi sono limitato a raccontare i fatti, la mia era solo una semplice notizia, un'analisi della realtà. Il club ha sempre sostenuto di voler rinnovare il contratto ad Higuain, ma non è ancora avvenuto questo. Quando firmerà il contratto sarò il primo a dire bravo al Napoli, al momento però questo non è successo. Le mie erano solo informazioni avute da delle fonti per me affidabili su un dato di fatto".

Oltre l'attacco per Bargiggia teme che ci siano delle ripercussioni ancora più gravi, anche a livello etico: "Sono anche allarmato per la deriva, il bavaglio che certi dirigenti del calcio vogliono mettere su un tema come il calciomercato, che è anche un po' un gioco se vogliamo, cui i tifosi tra l'altro sono molto affezionati. Sono contento perà della solidarietà ricevuta dal comitato di redazione e da Mediaset stessa. La durezza del comunicato è allarmante, infatti ho dato mandato al mio legale Giuseppe Beneroni di tutelarmi dal punto di vista legale, perché secondo me ci sono gli estremi per una diffamazione - ammonisce - Per non parlare della valanga di insulti e minacce che sto ricevendo da ieri, in particolare sul mio profilo twitter. Sicuramente in questi giorni non potrei girare tranquillamente a Napoli. Quel comunicato ha armato la parte del tifo becero e non posso proprio capire un comunicato così violento, che parla addirittura di 'poteri forti'". Infine la chiusura dove fa il punto sulle News Napoli: "Questo comunicato significa che ho fatto bene il mio lavoro, perché si capisce che Higuain rappresenta un nervo scoperto per De Laurentiis e la società. Se entro quest'estate non arriva il rinnovo dovranno fare le loro valutazioni, ma questo è un problema loro non mio. Io posso dire che nemmeno ai tempi di Calciopoli mi era capitata una cosa del genere".

O.P.




Commenta con Facebook