• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > VIDEO - Germania-Italia, Conte: "C'è un gap da colmare. Convocazioni? Cerchiamo di prendere i migli

VIDEO - Germania-Italia, Conte: "C'è un gap da colmare. Convocazioni? Cerchiamo di prendere i migliori"

Il ct azzurro: "Qualcuno ha pagato lo sforzo fisico di venerdì scorso"


Antonio Conte ©Getty Images
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

29/03/2016 22:41

GERMANIA ITALIA CONTE EURO 2016/ MONACO DI BAVIERA (Germania) - Antonio Conte è intervenuto ai microfoni di 'Rai Sport' per commentare la sconfitta rimediata dall'Italia in amicehvole contro la Germania: "Avevo detto che servivano test importanti per fare delle valutazioni, sicuramente abbiamo incontrato i migliori, anche la Spagna è da considerarsi tra le Nazionali top. I ragazzi hanno dato tutto quello che avevano da dare, ora faremo le nostre valutazioni. Non c'erano da fare trionfalismi dopo il pareggio con la Spagna, perché non era cambiato niente. Sappiamo di avere un gap da colmare nei confronti di alcune squadre. Adesso cerchiamo di fare le convocazioni e prendere i migliori. Per giocare con ritmo e intensità bisogna averli nelle gambe, alcuni hanno pagato lo sforzo fisico di venerdì, questo è da mettere in conto. Se sono aumentate o diminuite le mie certezze in vista degli Europei? Vedremo alla fine del campionato i giocatori che staranno meglio. Jorginho? L'infortunio di Bonucci ha alterato quello che avevo in mente".

DIFFERENZE - "Perdere non fa mai piacere, però abbiamo anche detto che volevamo affrontare i migliori per capire la distanza che ci separa da loro - ha poi dichiarato Conte in conferenza stampa - Non posso rimproverare nulla ai ragazzi a livello di impegno, penso che qualcuno abbia pagato lo sforzo fisico della gara con la Spagna. Per colmare il gap con squadre come la Germania, dobbiamo avere grande organizzazione e andare a mille. Ricordiamoci che la Germania è campione del mondo e non lo è per caso".

GERMANIA - "Contro di noi si è messa a specchio - ha continuato il ct - perché di solito gioca con un 4-2-3-1. Quando hai questo tipo di calciatori ti puoi permettere di cambiare da un momento all'altro: hanno giocato sull'uno contro uno". 

CONVOCATI - "Abbiamo fatto una selezione e non so cosa possa cambiare da qui alla fine della stagione. Da questo gruppo usciranno i 23 calciatori". 

SCELTE - "Come in tutte le cose bisogna fare delle scelte. Rispetto all'ultima partita ho cambiato 5 calciatori perché volevo vedere dall'inizio alcuni calciatori, come Insigne, Bernardeschi, Zaza, Montolivo. Mi dispiace che l'infortunio di Bonucci non mi abbia permesso di vedere Jorginho. Ci sono state delle risposte, ora farò delle valutazioni in maniera serena, basandomi su quello che dirà il campo, senza farmi esaltare dal pareggio con la Spagna né deprimermi dalla sconfitta di oggi. Sapevamo delle difficoltà ma abbiamo delle scelte in più dal punto di vista dei calciatori". 

BOCCIATI - "Non posso bocciare nessuno perché tutti hanno dato il massimo. Farò delle valutazioni, cercherò poi di monitorare bene durante questo mese e mezzo per cercare di non sbagliare le scelte anche se i calciatori sono questi. In due mesi non è che pensiamo di tirare fuori cose diverse". 

 




Commenta con Facebook