• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, tornano Mandzukic e Morata: chi al fianco di Dybala?

Juventus, tornano Mandzukic e Morata: chi al fianco di Dybala?

Sabato i bianconeri ospitano l'Empoli: 'duello' in attacco per affiancare l'argentino


Mario Mandzukic ©Getty Images
Giorgio Musso (@GiokerMusso)

29/03/2016 18:16

JUVENTUS MORATA MANDZUKIC EMPOLI / TORINO - In attesa del rientro di tutti i Nazionali, Allegri ritrova Mario Mandzukic e Alvaro Morata al centro sportivo di Vinovo. I due attaccanti della Juventus hanno concluso la parentesi con le rispettive selezioni e quest'oggi sono tornati ad allenarsi insieme al resto del gruppo in vista della ripresa del campionato, che vedrà la capolista ospitare l'Empoli allo 'Stadium'.

Allegri, al netto dello squalifiche (Bonucci, Khedira e Alex Sandro fuori causa), recupererà diversi titolari per la gara contro i toscani, con Marchisio al momento l'unico che rischia di dare forfait e che potrebbe non essere rischiato dal tecnico bianconero. Sulla via del pieno recupero c'è pure Dybala che, a meno di nuovi contrattempi, dovrebbe scendere in campo dal 1' sabato sera.

Proprio Mandzukic e Morata, perciò, si giocheranno un posto da titolare al fianco della 'Joya' per l'anticipo contro l'Empoli. Il croato è tornato a graffiare in Nazionale nel test con l'Ungheria dopo essere rimasto a secco per quasi quattro mesi, mentre lo spagnolo non ha demeritato nell'amichevole di Udine pareggiata contro l'Italia. L'ex Atletico sembra al momento favorito per affiancare Dybala, anche se l'ottimo stato di forma di Morata (brillante e protagonista sia contro il Bayern in Champions che nel derby vinto col Torino) potrebbe creare più di qualche dubbio ad Allegri.




Commenta con Facebook