• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI GERMANIA-ITALIA

PAGELLE E TABELLINO DI GERMANIA-ITALIA

Poker tedesco: Ozil e Hector in grande spolvero. Nell'Italia male Motta e Bonucci. El Shaarawy entra troppo tardi


Buffon ©Getty images
Davide Sperati (@DavideSperati1)

29/03/2016 22:48

ECCO LE PAGELLE DI GERMANIA-ITALIA


GERMANIA

Ter Stegen 6 - Il portiere di Coppa del Barcellona, rischia giusto al 36' quando stava per essere anticipato da Zaza. Non può far nulla sul gol di El Shaarawy.

Rudiger 6 – Due falli in otto minuti di gioco sembrano essere un presagio, ma nulla di più sbagliato. Cresce con il passar dei minuti, seppur affidandosi spesso a degli interventi fallosi. Da una sua deviazione arriva la rete dell'Italia.

Mustafi 6,5 – Non molto veloce è comunque lui a guidare la difesa tedesca. Zaza non l'impensierisce mai.

Hummels 6,5 – Il centrale del Borussia Dortmund non fa molta fatica nel tenere la posizione di fronte all'unica punta avversaria. Anche nella ripresa fa egragiamente il suo lavoro, seppur prendendo un giallo per gioco scorretto. 

Hector 7 – Sulla fascia sinistra tiene a bada Bernardeschi. Preciso negli interventi difensivi, gioca una gara interessante impreziosita dalla rete del terzo gol teutonico. Dal 85' Ginter s.v.

Rudy 6,5 - A metà campo è abile nel fare diga e cercare l'inserimento fra le linee. Padrone della mediana non ha problemi nel vincere i duelli di centrocampo.

Kroos 6,5 - Il mediano del Real Madrid, torna nel "suo" stadio ma non appare in serata di grazia. Al 10' infatti, da una sua palla sbagliata, stava per arrivare la rete degli ospiti. Si riscatta dopo un quarto d'oro realizzando l'undicesimo gol con la maglia della nazionale tedesca grazie a una conclusione di prima intenzione. Dal 89' Kramer s.v.

Mueller 7 - L'ariete del Bayern Monaco si mette in mostra intorno alla mezz'ora grazie a una conclusione deviata in corner da Buffon. Da un suo cross basso arriva la rete di Kroos e sullo scadere della prima frazione di gioco scodella un ottimo assist per la rete di Goetze. Grande giocatore. Dal 69' Can 6 – Una ventina per concedersi gli applausi dell'Allianz Arena. 

Goetze 5,5 – Non in formissima, riesce comunque a trovare il guizzo vincente a due minuti dall'intervallo. Dal 61' Reus 6 – Prende il posto del compagno. 

Özil 7,5 – Il migliore. Spazia su tutto l'asse orizzontale della trequarti tedesca, proponendosi sempre come uomo a cui poggiare palla. Bravo anche nel fraseggio e nei ripieghi, è il cervello offensivo della Germania. Il gol del quattro a zero è il giusto riconoscimento per una grande prova d'autore.

Draxler 7 – È suo il primo tiro dei Campioni del mondo ma il destro è bloccato agevolmente da Buffon. Dopo un avvio in sordina, cresce alla distanza. Da il via all'azione della seconda rete e propizia le terza. Devastante. Dal 85' volland s.v.

All. Loew 7 – Lavora molto sulle corsie esterne, costringendo l'Italia a cercare soluzioni al centro, dove però Montolivo e Motta vengono schiacciati da Kroos e Rudy. Vince una gara senza storia. 

 

ITALIA

Buffon 5 - Agevolemte blocca il tiro di Draxler nei primi minuti, mentre può far veramente poco per evitare la quattro reti avversarie. 

Darmian 5 - Provvidenziale una sua diagonale difensiva che ci salva in corner dopo appena otto minuti di gioco, ha la responsabilità del gol di Goetze.

Bonucci 4,5 – Una sua deviazione spiazza tutti diventando un assist per Kroos. Non è in forma e al 27' un suo rinvio errato stava per dar vita al raddoppio tedesco. Si fa male nell'occasione che porta sul tre a zero la Germania. Dal 61' Ranocchia 6 – Entra quando il risultato è già compromesso. L'offensiva tedesca cala e deve fare poco.

Acerbi 5 - Schierato dall'inizio al posto di Astori, gioca col piglio giusto almeno nel primo tempo. Crolla nella seconda parte del match insieme al resto della truppa.

Florenzi 5 – In ombra per tutti i minuti giocati, si rende protagonista solo grazie a un cross durante i primi minuti di gioco. Al 43' va troppo morbido su Gotze che realizza il due a zero. Dal 61' De Silvestri 6 – Viene inserito per garantire maggior protezione alla retroguardia azzurra. 

Montolivo 5 - A centrocampo viene preferito a Jorginho occupandosi di andare in pressione sul portatore di palla avversario (Kroos). Dopo un primo tempo di difficoltà, a inizio ripresa, spreca anche la palla per accorciare il conto delle reti.

Thiago Motta 4 – Il peggiore. Confermato ancora una volta fra i titolari, arriva sempre in ritardo sul pallone. Statico oltre il limite. Buono per gli ultimi minuti, non può giocare vicino a Montolivo. Troppo assonnato. Dal 69' Parolo 6 – Venti minuti per cercare di limitare i danni. 

Giaccherini 4,5 - Dopo la buona prova contro la Spagna, oggi fatica maggiormente a trovare la giusta soluzione. Mai nel vivo del gioco, tocca veramenti pochissimi palloni se non quello al 58' che si perde alle stelle. Dal 69' El Shaarawy 6,5 – Un po' meglio rispetto al giocatore del Bologna, realizza il gol della bandiera.

Bernardeschi 4,5 - Promosso titolare nel tridente d'attacco, pur non entusiasmando, almeno nella prima parte del primo tempo, dimostra quantomeno una buona personalità. Nella ripresa sparisce dalla scena e buca anche l'intervento su Rudy che va solo contro Buffon. 

Zaza 5 -  Dopo la mezz'ora contro gli iberici, il bomber della Juventus soffre la carestia di palloni giocabili. Dal 78' Antonelli s.v.

Insigne 6 – In forma, è il più vivo fra gli offensivi azzurri. Duella bene contro Rudiger, costringendolo spesso al fallo tattico. Dal 68' Okaka 5,5 – Cerca di lottare con il fisico dandosi da fare ma senza grandi risultati.

 

All. Conte 5 – Dopo dieci minuti positivi, l'Italia soffre il centrocampo avversario chiudendo il primo tempo sotto di ben due reti. Difesa sguarnita e un centrocampo troppo piccolino in termini di centimetri, con Florenzi e Giaccherini che non sono riusciti a contrastare Draxler e Muller. Nella ripresa stesso leitmotiv, anzi peggio. Quella di stasera è la peggior sconfitta della gestione Conte e l'Europeo è alle porte...


Arbitro: Drachta 6,5 – L'arbitro classe '77 proveniente dal campionato austriaco, non deve lavorare molto durante la prima frazione di gioco. Sapientemente salva Buffon dall'espulsione per il fallo da rigore commesso ai danni di Rudy. 

 

TABELLINO

GERMANIA-ITALIA 4-1

Germania (4-2-3-1): Ter Stegen; Rudiger, Mustafi, Hummels, Hector (dal 85' Ginter); Rudy, Kroos (dal 89' Kramer); Goetze (dal 61' Reus), Özil, Draxler (dal 85' Volland); Mueller. A disp: Can, Bellarabi, Leno, Trapp, Schürrle, Gomez, Podolski, Khedira, Tah. All. Joachim Loew

Italia (3-4-3): Buffon; Darmian, Bonucci (dal 61' Ranocchia), Acerbi; Florenzi (dal 61' De Silvestri), Montolivo, Thiago Motta (dal 69' Parolo), Giaccherini (dal 69' El Shaarawy); Bernardeschi, Zaza (dal 78' Antonelli), Insigne (dal 68' Okaka). A disp: Perin, Soriano,, Sirigu, Éder, Pellè, Candreva, Astori, De Sciglio, Jorginho, Rugani. All. Antonio Conte

Arbitro: Oliver Drachta (AUT)

Marcatori: 23' Kroos (G), 45' Goetze (G), 58' Hector (G), 73' Ozil (G), 83' El Shaarawy (I)

Ammoniti: 14' Giaccherini (I), 56' Hummels (G), 77' Mustafi (G)

Espulsi: ---




Commenta con Facebook