• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Altro > Addio Cruyff, Guardiola: "Grande calciatore, allenatore e amico. A lui devo tutto"

Addio Cruyff, Guardiola: "Grande calciatore, allenatore e amico. A lui devo tutto"

Il tecnico spagnolo: "Ci ha insegnato a pensare il calcio in un'altra maniera"


1 di 2
Pep Guardiola ©Getty Images
Cruyff e Guardiola © Getty Images

25/03/2016 19:54

ADDIO CRUYFF GUARDIOLA BARCELLONA/ ROMA - "Tutti noi gli dobbiamo qualcosa, io gli devo tutto come calciatore e come allenatore, senza di lui non sarei esistito professionalmente parlando": così Pep Guardiola ha ricordato lo scomaprso Johan Cruyff, suo allenatore al Barcellona. "E' stato un grande calciatore, uno dei più grandi, ha insegnato un'altra maniera di vedere il calcio e per me è stato anche un grande amico. Quando sono in panchina, penso molto spesso a quello che farebbe lui, l'ho fatto anche con la Juventus quando eravamo in difficoltà. Il suo punto di vista era sempre speciale, ti diceva di farti guidare dall'istinto. Davanti alle situazioni complicate penso: cosa farebbe lui? E questo mi conforta. Ieri parlavo con i miei figli che non hanno conosciuto Cruyff, cercando di spiegargli chi era l'ho paragonato al professore di una materia che ti piace e non vedi l'ora che faccia lezione. Era un tipo che ti diceva tutto il contrario di quello che avevi sentito per tutta la vita. Ti dicevano che perdevi perché non correvi, poi un giorno arriva lui e ti spiega che perdi perché corri troppo. Il Barcellona va oltre ma è evidente che è stata lui la rivoluzione che ci ha insegnato come fare le cose".

S.F.




Commenta con Facebook