• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > Nazionali, da Dybala a Laporte: quanti infortunati in giro per il mondo!

Nazionali, da Dybala a Laporte: quanti infortunati in giro per il mondo!

Sergio Ramos, Barzagli e non solo: tanti ko nella pausa dei campionati


Andrea Barzagli ©Getty Images

25/03/2016 17:46

NAZIONALI INFORTUNIO DYBALA LAPORTE BARZAGLI RAMOS/ ROMA - La sosta per le Nazionali diventa una vera e propria croce per i club italiani ed europei, specialmente questa a ridosso di Pasqua, quando devono lasciare i migliori giocatori andare a rappresentare i propri paesi e rischiare di infortunarsi. Puntualmente, sono tanti i 'big' che si sono fermati questa settimana. Peggio di tutti è andato a Laporte, difensore dell'Athletic Bilbao impegnato con la Francia Under 21: nel match contro la Scozia, ha riportato la frattura di perone e caviglia destra e rischia di restare a lungo lontano dal campo. Sergio Ramos si è fatto male ad una spalla ed è tornato a Madrid per non compromettere la sua presenza al 'Clasico' contro il Barcellona in programma la prossima settimana. Problema per la Germania: Schweinsteiger ha ha subito in allenamento una lesione parziale del legamento del ginocchio destro: ora rischia di saltare gli Europei. Guai anche per i club italiani: Dybala aveva risposto alla chiamata dell'Argentina nonostante l'infortunio rimediato durante il derby con il Torino ed è stato rispedito in Italia dall'Albiceleste. Mati Fernandez della Fiorentina una lesione muscolare agli adduttori. Barzagli ha dovuto lasciare il ritiro dell'Italia prima dell'amichevole contro la Spagna, mentre Giaccherini si è fatto male durante la gara di Udine e tornerà a Bologna per sottoporsi agli accertamenti del calcio. 

S.F.




Commenta con Facebook