• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > In evidenza > Terrorismo, Bruxelles sotto attacco: esplosioni all'aeroporto e alla metropolitana

Terrorismo, Bruxelles sotto attacco: esplosioni all'aeroporto e alla metropolitana

Ancora non chiare le dinamiche dei drammatici episodi. Morti e feriti


1 di 2
Aeroporto Zaventem © Getty Images
Attentato stazione Maelbeek © Getty Images
Federico Scarponi e Alessio Lento (@lentuzzo)

22/03/2016 21:00

DIRETTA TERRORISMO BRUXELLES ESPLOSIONI AEROPORTO METROPOLITANA / BRUXELLES (Belgio) - AGGIORNAMENTO ORE 21.30 - La polizia tedesca ha confermato il fermo di tre kosovari a bordo di un'auto. Percorrevano l'autostrada tra Monaco e Salisburgo. In Germania i media riportano che potrebbero essere legati ai fatti di Bruxelles. I tre sono due fratelli e un terzo uomo, di età compresa tra 36 e 46 anni. 

ORE 20.15 - Ulteriori esplosivi, come riportato da media belgi, sono stati rinvenuti dalle forze dell'ordine all'interno dell'aeroporto di Zaventem. 

ORE 20.00 - Nel corso delle perquisizioni a Schaerbeek, come riporta la procura belga, sono stati rinvenuti prodotti chimici, una bandiera dell'Isis e un oordiglio con chiodi.

ORE 19.30 - Come riferiscono fonti della polizia belga alla stampa locale, è stato neutralizzato in pacco sospetto all'interno dell'aeroporto di Bruxelles. Lo scalo resterà chiuso fino a giovedì. 

ORE 18 - Intervenuto in conferenza stampa il ministero degli Interni Angelino Alfano ha spiegato che in Italia sarà mantenuto il livello di allerta 2 e che saranno rinforzate le misure di sicurezza. 

ORE 17.22 - Le autorità belga hanno diffuso le foto dei presunti attentatori. Due persone sono state fermate, ma se ne cercano altre. Intanto sono state riaperte le stazioni Bruxelles-Centrale Nord e Sud ed è ripresa la circolazione ferroviaria da e per la capitale belga. 

ORE 16.44 - L'Is ha rivendicato gli attentati di Bruxelles all'agenzia Amaq: "I combattenti dello Stato Islamico hanno condotto una serie di attentati con cinture e dispositivi esplosivi". Gli attentati sarebbero stati pianificati per la partecipazione nella coalizione internazionale che combatte il gruppo jihadista. 

ORE 16 - Matteo Renzi ha parlato da Palazzo Chigi degli attentati di Bruxelles: "Hanno colpito la capitale dell'Unione Europea, la minaccia è globale ma i killer sono locali - le parole del premier -. A nome dell'Italia porto il cordoglio fraterno al popolo belga per il terribile attentato. I nostri paesi sono uniti da un rapporto di profondo amicizia e le lacrime di oggi ci rendono se possibile più vicini. I terrorristi hanno colpito luoghi della vita di tutti i giorni. Ci stringiamo alle famiglie delle vittime, al loro dolore iniziato oggi e che non avrà fine". Il presidente del Consiglio poi ha continuato: "Non è tempo di sciacalli né di colombe. Serve un patto europeo: l'Unione deve andare fino in fondo. Viva il Belgio, viva l'Italia, viva la libertà", ha concluso Renzi. 

ORE 15.25 - Da Cuba, dove è in corso la sua visita di Stato, il presidente degli Stati Uniti Barak Obama ha commentato i tragici avvenimenti di Bruxelles: "Dobbiamo rimanere uniti, indipendentemente da nazionalità e fede, nella lotta contro il territorismo. Il nostro pensiero e i nostri cuori sono con le vittime e le loro famiglie". 

ORE 15.15 - In conferenza stampa l'ambasciatore italiano a Bruxelles, Vincenzo Grassi, ha spiegato che al momento i feriti italiani sono tre ma nessuno di loro è nell'elenco dei feriti gravi. L'ambasciatore ha anche spiegato che si tratta di dati che potrebbero cambiare con il passare delle ore. 

ORE 14.55 - Secondo i vigili del fuoco, riferisce 'AFP', il bilancio delle esplosioni all'aeroporto di Bruxelles sarebbe di 14 morti e 92 feriti. 

14.50 - Come riferisce 'Sky Tg 24' è scattato un allarme bomba all'ospedale San-Pierre dove sono ricoverati molti feriti degli attentati di questa mattina a Bruxelles. 

14.33 - La Farnesina conferma che tra i feriti ci sono anche alcuni italiani. Secondo la stampa locale i morti sarebbero 34. 

ORE 14.20 - La Torre Eiffel sarà illuminata con i colori della bandiera belga. 

ore 14.15 - Come si legge sul 'Daily Mail' vicino al corpo di un kamikaze è stata trovata una cintura inesplosa e un kalashnikov. Intanto la polizia belga avrebbe fatto esplodere un veicolo sospetto, come riferito da 'Sky Tg24'. 

ORE 12.53 - Maggie de Block, Ministro della Salute belga, ha confermato il decesso di 11 persone e il ferimento di altre 81 nelle esplosioni all'aeroporto. L'autorità metropolitana del Belgio ha inoltre dichiarato alla 'RTBF' che almeno 15 persone sono state uccise nell'esplosione a Maelbeek, con 55 feriti di cui 10 gravi.

ORE 12-35: Il Presidente francese Hollande ha dichiarato: "E' stata colpita al cuore l'Europa intera, siamo di fronte a una minaccia globale. Abbiamo rafforzato i controlli alle frontiere, continueremo in modo implacabile la lotta al terrorismo". 

ORE 11.48: Il Premier belga Michel in conferenza stampa ha fatto il bilancio degli attentati di questa mattina: "L'attacco in metro è stato fatto mezz'ora dopo quello in aeroporto. Il bilancio delle vittime è di 28 morti e 35 feriti (13 morti in aeroporto e 15 in metro). Siamo di fronte a una sfida difficile, dobbiamo rimanere uniti". 

ORE 11.07: Il Presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella, ha diramato un comunicato dopo gli attentati di Bruxelles: "Gli ultimi, gravissimi attentati di Bruxelles confermano tragicamente che l'obiettivo del terrorismo fondamentalista è la cultura di libertà e democrazia. Esprimo il mio cordoglio per le vittime e la più decisa condanna per gli esecrabili atti di violenza. Va ribadita la ferma convinzione che la risposta alla minaccia terroristica deve trovare saldamente uniti i Paesi dell'Unione Europea. Occorre affrontare questa sfida decisiva con una comune strategia, che consideri la questione in tutti i suoi aspetti: di sicurezza, militare, culturale, di cooperazione allo sviluppo. In gioco ci sono la libertà e il futuro della convivenza umana".

ORE 10.49: Chiuso il Palazzo Reale di Bruxelles per la presenza di un pacco sospetto: lo riporta 'Le Soir'. A Copenaghen è stata rinforzata la sicurezza all'aeroporto e in città. Secondo l'AFP, i morti sarebbero saliti a 21 dopo gli attentati di stamane. Intanto, la Procura ha confermato che si è trattato di attentati suicida.

ORE 10.37: L'aeroporto di 'Zaventem' resterà chiuso fino a domani. Intanto, le autorità belghe hanno confermato tre esplosioni avvenute stamane tra l'aeroporto e la metropolitana.

ORE 10.23: La Farnesina, attraverso il profilo Twitter, comunica che è stata attivata l'unità di crisi per monitorare la situazione e "raccomanda ai connazionali presenti a Bruxelles di evitare spostamenti al momento". Nel frattempo, tutta la rete dei trasporti della città belga è ferma. Il presidente della Repubblica francese, Hollande, ha convocato la riunione di crisi all'Eliso.

ORE 10.17: Secondo l'agenzia di stampa francese 'AFP', sarebbero 15 i feriti a causa dell'esplosione nella metropolitana di Bruxelles.

ORE 10.07: Il Ministro dell'Interno italiano, Angelino Alfano, ha convocato per le 15 il comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza pubblica. Massima allerta all'aeroporto internazionale di Fiumicino e al 'Charles De Gaulle' di Parigi.

ORE 9.57: Secondo la televisione pubblica belga, i morti sarebbero 13, i feriti 35. Nel frattempo, non è stata confermata l'esplosione alla fermata metro 'Schuman'. Lo staff della UE ha invitato i cittadini a restare in casa, o comunque al chiuso, dopo gli attacchi di stamane. Un gruppo di artificieri, scrive 'Le Soir', sarebbe arrivato a Maelbeek. La polizia tiene lontani i passanti.

ORE 9.41: E' giunto il comunicato del governo federale: "Questa mattina, intorno alle 8, due esplosioni si sono verificate nella sala partenze dell'aeroporto di 'Zaventem'. La pista di un attacco è sotto indagine. La fase federale di gestione della crisi è stata attivata. Il livello generale di allerta per il Belgio è focalizzata sul livello 4, in particolare per le stazioni ferroviarie internazionali, metropolitane, aeroporto, impianti nuclerai, il porto di Anversa. Il consiglio di sicurezza nazionale sarà convocato nel corso della giornata. Il governo belga desidera esprimere il suo pieno sostegno alle vittime e alle loro famiglie".

ORE 9.31: Sempre secondo il quotidiano belga 'Le Soir', ci sarebbe stata un'altra esplosione alla stazione 'Schuman' della metropolitana di Bruxelles. La città è sotto assedio. Dagli ospedali arrivano i primi bilanci dopo gli attacchi all'aeroporto: ci sarebbero 10 morti e 30 feriti. La metropolitana è stata chiusa. Charles Michel, primo ministro del Belgio, ha parlato alla televisione pubblica: "La priorità è per le vittime e il personale aeroportuale".

ORE 9.17: Appena dopo le esplosioni all'aeroporto di Bruxelles, il governo belga ha alzato l'allerta terrorismo al livello massimo, quattro. Nel frattempo, ci sarebbe stata, riporta 'Le Soir', una nuova esplosione alla stazione 'Maelbeek' della metropolitana al centro della città belga, a poche centinaia di metri dai palazzi della UE. La stazione centrale è stata evacuata.

ORE 9.03: Si tratterebbe di un attacco terroristico quello messo in atto all'aeroporto di Bruxelles. Stando a quanto riportato da 'Sky Tg 24', sarebbero stati trovati altri ordigni inesplosi nello scalo belga. Le due esplosioni, che hanno provocato morti e feriti, sono avvenuti al desk della compagnia 'American Airlines'. Tutta la zona partenze è devastata. Prima delle esplosioni un arabo avrebbe urlato e sparato. Interrotto tutto il traffico aereo, sia in entrata che in uscita, mentre le persone presenti sono state spostate verso la pista. Tutto ciò avviene a pochi giorni dalla cattura di Salah Abdeslam, ritenuto la 'mente' degli attentati di Parigi del novembre scorso.

ORE 8.50: Dopo le minacce di nuovi attentati, torna la paura a Bruxelles. Intorno alle 8 di stamane, due esplosioni hanno colpito l'aeroporto internazionale 'Zaventem'. Secondo quanto riferito da alcuni media locali, ci sarebbero ben 11 morti e 25 feriti, ma il bilancio è chiaramente provvisorio (la polizia riferisce di una sola vittima accertata).
Lo scalo è stato immediatamente evacuato dalla polizia che ha anche provveduto ad interrompere i collegamenti ferroviari. Ancora non sono state rese note le cause delle di questo drammatico episodio.




Commenta con Facebook