• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Calciomercato Napoli, De Laurentiis rivela: "Ecco quanto mi ha offerto la Juve per Hamsik"

Calciomercato Napoli, De Laurentiis rivela: "Ecco quanto mi ha offerto la Juve per Hamsik"

Ecco le parole del presidente azzurro sul momento del suo club


De Laurentiis © Getty Images
Luca Incoronato (@_n3ssuno_)

20/03/2016 08:50

CALCIOMERCATO NAPOLI DE LAURENTIIS HAMSIK SARRI HIGUAIN JUVENTUS / NAPOLI - A margine di un evento editoriale, pre la presentazine del libro 'Tre meno meno - Diario di un gourmet napoletano', di Maurizio Cortese, il presidente del Napoli, De Laurentiis, ha parlato delle ultime news del calciomercato Napoli: "Avremmo potuto barcollare - riporta il 'Corriere dello Sport' - ma non è accaduto. La scorsa estate mi sono giunte offerte per un totale di 95 milioni di euro. I nostri campioni però sono rimasti a Napoli. Avevo un allenatore nuovo, diverso dagli altri, nel quale ho semre creduto. Non potevo modigicargli questo Napoli, dunque non ne ho venduto neanche uno. Per Higuain sono stato lusigato ma ho resistito".

HAMSIK - "Ad agosto sono giunte offerte anche per Hamsik in fase di calciomercato. Ho rifiutato. La Juventus mi aveva offerto trenta milioni di euro. Nel calcio il bilancio ha il suo peso. Se ne hai uno d 120 milioni, è complicato sfidare chi può contare su 280 milioni, come la 'Vecchia Signora'. Sarebbe complicato anche convincere dei giocatori a restare. Noi però lo abbiamo fatto. Non abbiamo consentito a nessuno di portar via Higuain da Napoli, sul quale c'è una clausola. Se qualcuno volesse sparare alto, perché la madre degli stolti è sempre incinta, dovremmo ascoltarlo".

CAMBIARE - "Anche Rummenigge e Agnelli hanno capito che occorre cambiare. Ora si parla di gran campionato europeo delle cinque nazioni. Suona bene. Passando attraverso un tipo di calcio nuovo, ci sarebbe la chance di costruire, attingendo da un tavolo dove si troverebbero ben dieci miliardi di euro. Noi abbiamo dimostrato di saper fare, in una città straordinaria".

SARRI - "L'ho scelto perché mi è subito piaciuto. Legge ed è un uomo di idee. Figurarsi se Berlusconi poteva fermarsi al fatto che fosse di sinistra. Quando gli ho parlato ho deciso, Sarri e non Sinisa".




Commenta con Facebook