• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Milan-Lazio, Pioli: "Non getto la spugna. Futuro? Non è il momento di parlarne"

Milan-Lazio, Pioli: "Non getto la spugna. Futuro? Non è il momento di parlarne"

Il tecnico biancoceleste ha presentato la gara di domani del 'Meazza'


Stefano Pioli (Calciomercato.it)

19/03/2016 13:42

MILAN LAZIO CONFERENZA PIOLI / ROMA - Dopo la batosta subita giovedì sera dallo Sparta Praga, la Lazio si ritrova a competere ora solamente per il campionato, dove dista sette lunghezze dal sesto posto occupato dal Milan. Proprio per presentare la gara di domani contro gli stessi rossoneri, Stefano Pioli ha preso la parola in conferenza stampa: "Se i risultati sono questi, un allenatore deve farsi un esame di coscienza e deve ammettere con onestà che poteva fare un lavoro migliore. E’ stata una stagione complicata, ma non mi piace gettare la spugna. Ho intenzione di finire e di farlo con serietà, professionalità e tutto l’impegno possibile”.

FUTURO - "Non è ancora il momento di parlarne. Ci incontreremo e valuteremo tutte le problematiche. Non possiamo ancora tirare le somme, non sto pensando al mio futuro. Voglio solo finire bene la stagione, vincendo domani potremmo riaprire qualche discorso per il 6° posto".

GRUPPO SPACCATO - "Non credo che i nostri risultati siano frutto di mancanza di compattezza e mentalità. Ci sono situazioni difficili da gestire e i risultati aiutano o complicano queste situazioni. A novembre non abbiamo avuto la mentalità giusta, abbiamo perso qualche partita di troppo. L’annata è partita male, ci sono stati gli infortuni, la sfortuna. Sapevo che avremmo avuto difficoltà, ci sono anche gli avversari. Ci voleva più continuità e attenzione nei momenti decisivi delle gare. Abbiamo perso troppe occasioni per rimanere nelle zone alte".

INFORTUNI - "L’allenatore lavora con il materiale che ha a disposizione. Siamo delusi tutti quanti da noi stessi. Giovedì sera abbiamo buttato un’altra occasione. Si poteva far di più, a me servirà da esperienza e ora dobbiamo finire nel miglior modo possibile il campionato".

CONFRONTO CON LOTITO - "Il presidente era deluso, l’ha manifestata a tutti, alla squadra e all’allenatore. Io non mi sento tradito dal gruppo: sono convinto di allenare un gruppo di professionisti e una buona squadra. Quest’anno tutti hanno reso al di sotto delle loro possibilità e le cose negative si sono accumulate. L’anno scorso c’era passione, quest’anno con le aspettative alte non siamo riusciti a sostenerle. A volte abbiamo fatto errori individuali, a volte di reparto. Giovedì abbiamo tirato in porta 27 volte, ma quando perdi 3-0 non hai scusanti”

MILAN - "Dal punto di vista tattico ci aspetta un avversario che gioca con ritmo e calcio offensivo, ma concede spazi. Dobbiamo essere bravi a difendere con attenzione e compattezza. Al di là della delusione, se giochiamo come ci siamo allenati abbiamo possibilità di fare risultato. Keita ha avuto un problema al polpaccio, ma non avrà problemi ad essere tra i convocati. Konko invece sta male e non verrà con noi".

D.G.




Commenta con Facebook