• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma-Inter, Maicon: "Contro Spalletti le partite più difficili. Mancini..."

Roma-Inter, Maicon: "Contro Spalletti le partite più difficili. Mancini..."

Il terzino brasiliano ha rilasciato un'interessante intervista


Maicon ©Getty Images
Andrea Corti (@cortionline)

18/03/2016 18:34

ROMA INTER MAICON INTERVISTA / ROMA - Alla vigilia del match che sta monopolizzando le news Roma degli ultimi giorni, ovvero quello con l'Inter, il terzino giallorosso ed ex nerazzurro Maicon ha confessato le sue sensazioni ad 'As Roma Match Program': “Sicuramente non sarà una gara qualunque. la sfida contro l’Inter ha un sapore particolare per il passato che ho avuto nella società nerazzurra. E' una partita difficilissima e al tempo stesso importantissima. Siamo molto vicine in classifica e i tre punti per noi potrebbero determinare un bel distacco. Io ho fiducia. Sarà una partita studiata a tavolino da entrambe le squadre. Loro hanno giocatori importanti che fanno benissimo. Noi la stiamo preparando al meglio in allenamento, per arrivare a dare tutto sabato sera".

INTER - "Ha iniziato benissimo, ha vinto partite difficilissime e sembrava avere le potenzialità per concorrere allo scudetto. Poi ha avuto una flessione e nel campionato italiano succede. E le squadre che erano dietro ne hanno approfittato. Ora è tornata a fare un buon calcio, ha dimostrato il suo valore e vogliono un posto in Europa. Temo il gruppo e la forza che parte dalla panchina".

MANCINI - "Mancini è un grandissimo, conosce il calcio alla perfezione e sa dare motivazioni ai suoi. È un bravissimo allenatore e una grandissima persona. Quando sono arrivato all’Inter mi ha aiutato molto. Non è facile ambientarsi nel calcio italiano per uno straniero e lui mi ha dato consigli preziosi. Un pezzo importante della mia crescita nel vostro calcio la devo a lui”.

MANCHESTER CITY - Poi Maicon ha parlato della decisione presa durante il calciomercato del 2012 di trasferirsi in Inghilterra: "Fu una scelta non facile, ma era il momento di cambiare. Il City aveva un progetto ambizioso che stava partendo e mi ha convinto. Purtroppo non è andata bene. Non ho colpe da attribuire né alla società, né all’allenatore. Mi sono infortunato alla seconda giornata e poi è andata sempre peggio. Sono stati mesi difficili ma importanti per la mia crescita; è facile avere la consapevolezza della propria forza quando tutto va bene, invece forma il carattere continuare a credere in te nei periodi neri. Così si cresce”.

ROMA - "Questa società mi ha dato l’opportunità di provare al mondo del calcio che ero ancora vivo. Il direttore Sabatini è stato il primo a volermi. La prima volta che ci siamo guardati negli occhi abbiamo riconosciuto gli stessi obiettivi. Devo ringraziare Garcia, che è arrivato con me, per avermi dato l’opportunità di giocare ad un gran livello. Avevo incontrato la squadra giallorossa tante volte da avversario. Era ed è stata la miglior scelta da fare. Giocare contro la Roma è sempre stata la partita che mi dava più fastidio”.

SPALLETTI - "Era la partita più difficile del campionato anche per questo. Il mister ha sempre studiato molto l’avversario, ci conosceva e sapeva gestire i suoi. La voglia di lavorare con lui non manca. Sono contento che sia venuto. Ogni allenatore ha il suo metodo e Spalletti in campo ci fa lavorare tantissimo. Sin dal suo arrivo ha avuto parole precise nei confronti di giocatori e tifosi e i frutti si vedono. Conosce il calcio italiano meglio di chiunque”.

FLORENZI - "Sicuramente con quello che sta facendo ha dimostrato di avere grandi potenzialità di ulteriore crescita. Può fare benissimo in questo ruolo".




Commenta con Facebook