• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Calciomercato Napoli, agente Insigne: "Stupido nascondere l'interesse di grandi club"

Calciomercato Napoli, agente Insigne: "Stupido nascondere l'interesse di grandi club"

Fabio Andreotti ha parlato del numero 24 azzurro


Lorenzo Insigne ©Getty Images
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

18/03/2016 15:12

NAPOLI AGENTE INSIGNE SARRI NAZIONALE / NAPOLI - Tra presente e futuro il calciomercato Napoli si divide tra quello che è e quello che potrà essere: c'è la lotta scudetto ancora in corsa, poi la prossima stagione da progettare e nel mezzo gli Europei che per qualcuno sono una speranza da realizzare. Tra questi c'è Lorenzo Insigne e il suo procuratore Fabio Andreotti parla anche di Nazionale ai microfoni di 'Radio Crc': "Spero venga convocato, sono convinto che se lo meriti. Confido nella professionalità di Conte e nelle prestazioni del ragazzo. Il tecnico voleva lanciare un messaggio importante ma tra lui e Lorenzo non c'è mai stato nessun caso. Lorenzo aveva una patologia per la quale era indisponibile e infatti nella successiva partita di campionato restò in campo 58 minuti, minor minutaggio in stagione. Ci rimarrei male se non venisse convocato perché è stato tutto chiaro". 

Prima di Euro 2016 però c'è il sogno scudetto da inseguire: "C'è la voglia di raggiungerlo nel Napoli, ci credono anche se lo mascherano. La Juventus ha un vantaggio di classifica e di calendario ma nulla è compromesso". 

Terminato il campionato arriverà il momento del calciomercato e per Insigne non mancano le sirene: "Sarei stupido se dicessi di no, tutti gli operatori sanno che Lorenzo è ambito da squadre europee di incerto livello, ma è normale. Sono 6/7 i calciatori del Napoli nel mirino di club importanti e lo dico perché credo sia un orgoglio per De Laurentiis. La bravura sarà ora gestire queste situazioni come ha fatto per esempio la Juventus con Pogba". 

In bilico anche il destino di Sarri: "Credo sia contento di restare, poi si tratta di capire gli accordi con il Napoli. Il contratto però credo andrebbe rivisto: è un aspetto che serve per dare importante al tecnico o a un calciatore all'interno del progetto. Sarri è un tecnico ambito anche da squadre estere. Se Sarri sta diventando un allenatore importante è giusto adeguare il contratto ed è intelligente e legittimo chiedere di più".




Commenta con Facebook