• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Germania > Bayern Monaco-Juventus, Guardiola: "Non possono lamentarsi. Se perdi fai i complimenti all'avversari

Bayern Monaco-Juventus, Guardiola: "Non possono lamentarsi. Se perdi fai i complimenti all'avversario"

Ecco il commento del tecnico dei bavaresi al termine della sfida


Guardiola ©Getty Images

17/03/2016 00:03

CHAMPIONS LEAGUE BAYERN MONACO JUVENTUS GUARDIOLA / MONACO (Germania) - Il suo Bayern Monaco riesce ad avere la meglio della Juventus ai supplementari, vincendo per 4-2. Ecco il commento del tecnico Guardiola: "Abbiamo iniziato la gara impauriti. - ha dichiarato a 'Premium Spor' - Abbiamo subito un pressing alto e poi nel secondo tempo ci siamo ripresi. Dopo il nostro gol abbiamo sfruttato i nostri giocatori in fase di cross e dribbling. Nell'ultima mezz'ora, i supplementari abbiamo giocato meglio, controllando maggiormente Mandzukic rispetto a Morata".

CAMBI - "I cambi erano importanti, arrivando fino ai supplementari. Coman era più fresco di Alex Sandro ma ancora non ci credo d'aver fatto quattro reti a una squadra italiana, soprattutto la Juventus".

ARBITRI - "La Juventus è troppo forte e grande. Non possono lamentarsi. Ho letto dopo l'andata che io avrei arbitrato la gara. Se perdi, come capitato a me con il Real Madrid, fai i complimenti agli avversari. Hanno avuto le loro chance. Forse c'è la questione del gol in fuorigioco ma il calcio è così".

JUVENTUS - "Il calcio è spesso una questione emozionale. Dopo l'1-2 l'abbiamo gestita bene e poi siamo stati fortunati nell'avere calciatori abili nell'uno contro uno. Quando giochi contro giocatori fisici come Pogba è difficile. Ci sovrastano e sono grandi campioni, compresi Buffon, Bonucci, Hernanes".

L.I.




Commenta con Facebook