• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO - Napoli, Ionita: grinta e gol a centrocampo

TATTICA DEL MERCATO - Napoli, Ionita: grinta e gol a centrocampo

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sul centrocampista del Verona


Artur Ionita ©Getty Images
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

16/03/2016 16:00

TATTICA DEL MERCATO CALCIOMERCATO NAPOLI IONITA GIUNTOLI SARRI VERONA / ROMA - Il Napoli sta vivendo una stagione da sogno, almeno per quanto riguarda la Serie A. I partenopei guidati da Maurizio Sarri stanno tenendo testa alla Juventus in un appassionante duello scudetto che durerà verosimilmente sino al termine della stagione. L'avventura in Europa League e Coppa Italia, invece, è terminata anzitempo. Il calciomercato Napoli dunque è già focalizzato sul consegnare al tecnico ex Empoli una rosa più ampia e di maggiore qualità per quanto riguarda i ricambi dei 'titolarissimi'. Il Napoli segue con attenzione Artur Ionita, centrocampista moldavo del Verona tra le sorprese della stagione. Ionita è vicino al rinnovo col Verona ma il Napoli rimane in pole position, come riportato in esclusiva da Calciomercato.it. Conosciamolo meglio tramite la nostra rubrica 'Tattica del Mercato'.


BIOGRAFIA DI ARTUR IONITA, OBIETTIVO DEL NAPOLI PER IL CENTROCAMPO

Artur Ionita nasce a Chisinau, in Moldavia (all'epoca ancora Unione Sovietica), il 17 agosto 1990. Cresce nel settore giovanile dello Zimbru Chisinau, una delle società più importanti a livello nazionale. L'esordio tra i professionisti arriva nel 2007/2008, annata durante la quale si trasferisce all'Iska-Stal. Nel 2009 viene acquistato dall'Aarau, club svizzero di prima divisione. Ionita si trova a dover fronteggiare la retrocessione nella Challenge League ma diventa comunque una pedina fondamentale della squadra elvetica con cui gioca 142 partite segnando 16 gol contribuendo al ritorno ai piani alti del calcio rossocrociato. Nel 2014 si trasferisce al Verona a parametro zero. Con la divisa gialloblu ha disputato 42 partite, mostrando tutto il proprio repertorio e diventando il primo moldavo della storia a realizzare un gol in Serie A. 

Ionita ha esordito con la Nazionale moldava nel 2009, sotto la gestione di Igor Dobrovolski. Attualmente è uno dei punti fermi della selezione carpatica con cui può vantare 19 gettoni di presenza e 2 gol.


CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE DI ARTUR IONITA

Alto 1,84 per 73 kg, fisico asciutto e longilineo, sinistro naturale. Ionita è un giocatore nel pieno della propria maturità tecnica. Centrocampista piuttosto completo, può svolgere diversi ruoli in mediana: davanti alla difesa oppure mezz'ala sinistra in un centrocampo a 3. Può disimpegnarsi anche come mezz'ala destra e, all'occorrenza, come trequartista incursore. Elemento duttile dotato di intelligenza tattica, ha anche una tecnica di base più che discreta. Bravo in fase di interdizione, meno quando si tratta di costruire il gioco (non è un regista). La sua specialità sono gli inserimenti in area senza palla, conclusi di piede oppure di testa. Ha buon senso del gol ed è un pericolo costante sui calci piazzati. Giocatore concreto e maturo che piace ai propri allenatori perché offre garanzia di rendimento anche se spesso è frenato dagli infortuni.


ARTUR IONITA E' UN GIOCATORE ADATTO AL NAPOLI?

Nonostante la stagione davvero positiva, il Napoli deve pensare a come migliorarsi ulteriormente per effettuare quel salto di qualità che possa permettere di ambire a traguardi ancora più importanti. La profondità della rosa è fondamentale in tal senso e Artur Ionita sarebbe un puntello prezioso senza però spostare i grandi equilibri. Nel 4-3-3 di Maurizio Sarri si troverebbe a suo agio come interno di destra o di sinistra, con compiti offensivi già visti nei movimenti di Hamsik ed Allan ma non in David Lopez che, rispetto al moldavo, è più palleggiatore e meno incursore. Ionita sarebbe dunque un buon acquisto, a patto che sia una valida alternativa e non il grande colpo estivo per il centrocampo.

 




Commenta con Facebook