• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Thohir: "Giorno speciale". Tronchetti-Provera: "Arriveranno grandi campioni"

Inter, Thohir: "Giorno speciale". Tronchetti-Provera: "Arriveranno grandi campioni"

Prolungato il contratto di sponsorizzazione con Pirelli: la conferenza di presentazione


Conferenza Inter-Pirelli (Calciomercato.it)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

14/03/2016 15:32

INTER CONFERENZA PIRELLI LIVE / MILANO - Inter e Pirelli ancora insieme: oggi in conferenza stampa verranno svelati i dettagli del rinnovo della partnership tra i nerazzurri e lo sponsor. Si tratta di una news Inter importante per il futuro del club: il nuovo accordo ha durata di cinque anni e prevede una componente fissa e una variabile in base ai risultati conseguiti dalla prima squadra. Calciomercato.it seguirà la conferenza in diretta. 

Alla conferenza stampa sono presenti Thohir, Moratti, Tronchetti Provera, Bolingbroke, Zanetti e Toldo.

THOHIR

"Oggi è un giorno speciale perché segna la firma ufficiale della proroga del nostro partner storico, Pirelli. Stiamo insieme da 21 anni, come partner di affari ma soprattutto amici. La nostra è partnership di maglietta più lunga della Serie A e forse del calcio Europea, senz'altro una delle più riconoscibili. La nostra collaborazione si basa su valori comuni: siamo internazionali come storia, cultura e filosofia, ma condividiamo radici italiani e milanesi. L'accordo per il rinnovo sottolinea il rapporto speciale che c'è tra di noi. Sono contento di questo accordo che continua quest'amicizia duratura che c'è tra Moratti e Tronchetti Provera. Ringrazio Moratti per avermi permesso di guidare l'Inter. vorrei ringraziare anche Tronchetti Provera che continua ad assicurarci il suo sostegno fedele e entrambi mi aiutano a portare avanti il club. Questo accordo porterà vantaggi ad entrambi e si basa sulle prestazioni: più faremo bene, più visibilità daremo al marchio Pirelli, più vantaggi economici avremo. C'è un aspetto importante per i tifosi, cioè i calciatori che indosseranno questa maglietta. Uno che è rimasto fedele quanto Pirelli e che ha continuato ad essere nel club anche dopo la carriera in campo, Javier Zanetti, il nostro capitano". 

ZANETTI

"Pirelli è più di uno sponsor. Sono arrivato nel 1995 insieme a Pirelli e ho conoscito Tronchetti Provera che voglio ringraziare per l'amicizia con l'Inter e nei miei confronti. Siamo contenti che Pirelli continui a scendere in campo con noi". 

PRONCHETTI PROVERA

"I valori che ci hanno unito sono il rispetto per lo sport. Ma ci tiene unito anche il fatto che Thohir mi ha confessato che comprerà solo grandi campioni. I valori sono gli stessi. Tutto è legato alla passione e bisogna tenerla viva: l'impegno di Thohir è fondamentale, Moratti continua a seguirla con la passione di sempre e i calciatori devono sentire la forza di questa maglia che vede nella famiglia Moratti il cuore della loro storia. In questo cammino bisogna continuare in un mondo più grande: questo dà grandi problemi, ma anche tante opportunità perché lo sport unisce".  

MORATTI 

"La vicinanza con la Pirelli ci ha permesso non solo di avere prestigio, ma anche di avere vicino qualcuno che sapesse capire la situazione non soltanto dal lato sportivo. Gli sforzi per fare questo contratto tendono tutti a riportare l'Inter a livelli importanti. Già quest'anno potremo fare qualcosa di interessanti. Mi fa piacere essere ricordato per il passato, ma anche poter vivere - come sta facendo Thohir- le situazioni attuali e quindi seguire con la solita passione e dare qualche consiglio se sarà necessario". 

Terminati i discorsi, i presenti rispondono alle domande dei giornalisti

Moratti - "Il tifoso dell'Inter non è mai appaggato. Ha la capacità di riprendersi e stare vicino alla squadra. Quanto c'è di mio nel rinnovo? Non è mai stato in dubbio, c'erano alcune cose da chiarire. Se sono stato utile è per piccole cose, ma credo che gli interessi delle due società collimassero. Ho visto nella Pirelli lo stesso entusiasmo". 

Tronchetti Provera - "Lo spirito di questo accordo è stare molto vicino alla squadra. Le cifre? Quella di base è vicina ai 12 milioni, poi la parte variabile è legata ai risultati: si arriva ad un massimo che quasi la raddoppia se si vince tutto". 

Thohir - "Terzo posto? Le cose cambiano da una settimana all'altra. Se vi ricordate abbiamo un piano di cinque anni e come Inter dobbiamo tornare in Champions. Il 6 gennaio eravamo ancora in testa alla classifica: non solo vorremo essere tra i primi tre, ma magari vincere lo scudetto. Però è molto importante che ci siano ovunque gli stessi obiettivi. Certo che puntiamo ancora alla Champions League. Mancano nove partite alla fine e vogliamo raggiungere i nostri obiettivi, ma se non dovessimo riuscire non sarebbe la fine del mondo". 

Thohir - "Cessione big? Abbiamo un piano quinquennale e l'obiettivo è la Champions. Se non dovessimo riuscire andremo in Europa League ma non saremo felice. Se ci qualifichiamo in Champions, potrebbero entrare più calciatori. Sento parlare di fallimento dietro l'angolo, ma non è così. Negli ultimi anni sono arrivati tanti calciatori. Vogliamo che sia Mancini a raggiungere i risultati e siamo sicuramente allineati con lui2. 

PARTNER - "Non abbiamo fretta. Se li troviamo firmeremo, altrimenti andiamo avanti comunque. E la stessa cosa vale anche per l'Africa, ma dobbiamo verificare se c'è la possibilità. In Cina abbiamo già due partner. L'opportunità c'è, con 190 milioni di tifosi nell'area Asia-Pacifico. L'anno prossimo come Serie A e come squadra dobbiamo essere più aperti verso l'Asia. In Cina siamo la prima squadra italiana". 

STADIO - "Lo stadio è molto importante, se pensate a quello che la Juventus fa dalla sua biglietteria rispetto a noi. Se entrambi i club lavorano a migliorare bene, altrimenti ogni anno perderemo venti milioni. Noi e il Milan comprendiamo questa situazione per questo vogliamo andare avanti con l'accordo e nelle prossime settimane ci saranno già miglioramenti, ma dobbiamo partire il prima possibile. Questo per noi è importante, non pensiamo più a uno stadio tutto nostro, ma dobbiamo trovare una soluzione che faccia contenti sia Inter che Milan".

 




Commenta con Facebook