• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Dybala sopraffino, Soddimo ingenuo

IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Dybala sopraffino, Soddimo ingenuo

Top e Flop della 29a giornata di Serie A secondo i voti dei nostri inviati


Paulo Dybala ©Getty Images
Emiliano Forte

14/03/2016 07:50

PAGELLONE DYBALA SODDIMO / ROMA - La Juventus impegnata nell'anticipo di venerdì sera contro l'ottimo Sassuolo di mister Di Francesco centra i 3 punti per tenere a distanza il Napoli di Sarri prima della missione europea sul campo del Bayern. Vittoria che arriva grazie al talento sconfinato di Paulo Dybala, che firma il suo 14° gol in campionato con una magia di sinistro. Continua a correre anche la Roma, che a Udine centra l'ottava vittoria di fila e tiene la scia del Napoli grazie anche ad un Edin Dzeko ritrovato in zona gol. Al contrario la Fiorentina tradita dal suo centravanti Babacar non va oltre il pari con il Verona e si fa raggiungere in classifica dall'Inter, vittoriosa nel match contro il Bologna. Tra i nerazzurri spicca un Perisic in versione trascinatore e sempre più inserito nel gioco di Mancini. Si risolve nel finale la sfida salvezza tra Carpi e Frosinone con il pasticcio difensivo di Soddimo dal quale nasce il rigore da 3 punti che tiene in vita le speranze degli emiliani.

 

TOP

 

5.Klose (Lazio) - Quello zero nella casella reti segnate era diventato fin troppo pesante per un bomber della sua caratura e delle sua storia. Finalmente è stato cancellato dalla doppietta messa a segno nella sfida tutt'altro che semplice contro l'Atalanta. Rieccolo. VOTO 7

4.Dzeko (Roma) - A Madrid è mancato il suo contributo in zona gol e molti già intravedevano una sua esclusione dall'11 titolare nel match di campionato contro l'Udinese. Invece Spalletti lo ha riproposto come punto di riferimento offensivo alla 'Dacia Arena' ed il bosniaco dopo un buon quarto d'ora firma il vantaggio con una rete da bomber autentico. Il gol è stato salutato calorosamente da tutti i compagni che sperano di aver finalmente ritrovato il loro centravanti. Riscatto. VOTO 7

3.Immobile (Torino) - Il suo inizio è devastante: nel giro di 15 minuti trafigge per due volte l'incolpevole Perin e zittisce i suoi ex tifosi increduli e spiazzati. Per il Toro sembra l'inizio di un pomeriggio di festa invece l'ex 'gemello' Cerci e Rigoni ribaltano tutto. Rimane comunque la grande prova del numero 10 granata autore di due reti d'autore: la prima conclude una splendida combinazione con Belotti mentre la seconda è un mix esplosivo di potenza e precisione. Scatenato. VOTO 7,5

2.Perisic (Inter) - Si conferma uno degli uomini più in forma a disposizione di Roberto Mancini. Fondamentali per le ambizioni di classifica dell'Inter il suo dinamismo e la qualità delle sue giocate oltre alla puntualità in zona gol. Il croato sembra aver finalmente superato il periodo di ambientamento e adesso si propone come uomo simbolo della rincorsa nerazzurra ai posti che contano. Imprendibile. VOTO 7,5

1.Dybala (Juventus) - Sul pronti via sfiora il gol da cineteca con un sinistro al volo dal limite, superata la mezz'ora il capolavoro gli riesce con un sinistro a giro sul palo lungo che vale 3 punti d'oro. Una pennellata che ha riportato alla memoria dei tifosi bianconeri le celebri ed indimenticate traiettorie di un certo Alex Del Piero. Magico. VOTO 7,5

 

FLOP

 

5.Andelkovic (Palermo) - In area strattona in maniera tanto plateale quanto ingenua il difensore del Napoli Albiol provocando il rigore che ha condannato i suoi ad un'altra sconfitta pesante in ottica salvezza. Maldestro. VOTO 5

4.Falcinelli (Sassuolo) - Contro l'attenta e organizzata difesa bianconera fatica moltissimo senza mai impensierire Bonucci e compagni. Nella ripresa alza bandiera bianca eclissandosi sino al cambio con Trotta. Sovrastato. VOTO 5

3.Edenilson (Udinese) - Sulla destra è chiamato a fronteggiare Digne ed El Shaarawy ma di fatto non riesce mai a contenerli come dovrebbe e tantomeno ad impensierirli nelle sortite offensive. Sull'out di destra inoltre non decolla l'intesa con Widmer e Colantuono quando nella ripresa decide di mandare in campo Duvan Zapata sa già chi richiamare in panchina. Evanescente. VOTO 4,5

2.Babacar (Fiorentina) - Butta alle ortiche l'inaspettata occasione dal primo minuto offertagli da Paulo Sousa con una prestazione molle e a tratti svogliata. Chi si aspettava un Babacar pronto a ringhiare su ogni pallone per cercare di sovvertire le gerarchie nell'attacco viola è rimasto deluso: in primis lo stesso Sousa, che nel corso della ripresa lo ha sostituito con Kalinic. Abulico. VOTO 4,5

1.Soddimo (Frosinone) - La sua ingenuità nel finale di una sfida importantissima per la corsa alla salvezza è fatale per il Frosinone che si vede soffiare l'intera posta in palio dal Carpi penultimo in classica e ora ad un solo punto dalla formazione ciociara. Sventurato. VOTO 4,5




Commenta con Facebook