• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > LA MOVIOLA DI CM.IT: Dainelli-Bacca manca un rigore, irregolare il raddoppio di Immobile

LA MOVIOLA DI CM.IT: Dainelli-Bacca manca un rigore, irregolare il raddoppio di Immobile

Damato grazia il difensore del Chievo. Il 2-0 granata nasce da un fuorigioco non segnalato dall'assistente di Doveri


Carlos Bacca ©Getty Images
Emiliano Forte

14/03/2016 07:40

MOVIOLA BACCA IMMOBILE / ROMA - Il Milan non va oltre il pari nella sfida del 'Bentegodi' contro il Chievo ma può recriminare per il contatto in area tra Dainelli e Bacca, sul quale Damato ha sorvolato nonostante l'intervento non proprio pulito del difensore clivense. Situazione analoga in Fiorentina-Verona, dove Gavillucci non sanziona il contatto tra Astori e Rebic in area viola. Diversi i casi da moviola in Genoa-Torino: oltre al raddoppio di Ciro Immobile, viziato da un sospetto offside dell'attaccante campano, vanno rivisti i duelli in area granata Peres-Pandev e Acquah-Rizzo che hanno portato Doveri a prendere decisioni opposte. Generoso il rigore assegnato al Napoli che espugna Palermo.

 

JUVENTUS-SASSUOLO 1-0, arbitro Celi 6,5 - Match che il direttore di gara controlla agevolmente vista l'assenza di episodi contestati. Unico neo il fallo di Asamoah su Biondini dopo 15 minuti di gioco che andava sanzionato con un cartellino giallo.

EMPOLI-SAMPDORIA 1-1, arbitro Fabbri 5 - Si contano diverse sbavature nella valutazione degli scontri di gioco in una gara tutt'altro che complicata vista l'assenza di casi da moviola. L'errore più evidente lo si registra nel finale quando De Silvestri (già ammonito) entra col piede a martello sul ginocchio di Saponara con Fabbri che non mette mano ai cartellini: vista la pericolosità dell'entrata ci poteva stare anche il rosso diretto.

INTER-BOLOGNA 2-1, arbitro Calvarese 6,5 - Prestazione positiva quella del fischietto della sezione di Teramo, che nell'arco dei 90 minuti non incontra particolari insidie. La gara rimane corretta fino al triplice fischio come dimostrano gli unici due ammoniti da Calvarese entrambi dell'Inter.

CHIEVO-MILAN 0-0, arbitro Damato 5 - Dopo un'ora di gioco i rossoneri chiedono invano la massima punizione per un contatto tra Bacca e Dainelli in area veneta. Nell'azione il colombiano del Milan ruba palla al difensore clivense con quest'ultimo che lo ostacola fino a trascinarlo a terra: il fallo è piuttosto evidente, dunque manca un rigore per gli ospiti. Rischia il secondo giallo Castro per un netto fallo su Bertolacci al 68'. Chiede un penalty anche il Chievo per un presunto mani di Alex in area di rigore rossonera: le immagini non sciolgono i dubbi. Giusto annullare per fuorigioco la rete di Cacciatore al 90'.

GENOA-TORINO 3-2, arbitro Doveri 5 - Gara combattuta e molto intensa quella di scena a 'Marassi', con Doveri chiamato in più di un occasione a valutare situazioni complesse. Sul temporaneo 0-2 granata l'arbitro non è ben supportato dal guardalinee e non viene segnalato il fuorigioco millimetrico di Immobile autore del gol. Corretta la decisione di assegnare il rigore al Genoa per il fallo di Molinaro su Ansaldi. Ci poteva stare il secondo penalty per i padroni di casa al 27', quando Peres interviene in maniera irregolare su Pandev rischiando anche il rosso diretto. Secondo rigore che arriva nel finale di primo tempo per il contatto Acquah-Izzo: anche in questo caso la decisione di Doveri non convince.

UDINESE-ROMA 1-2, arbitro Mazzoleni 6 - Reattivo e deciso in concomitanza dei contatti irregolari, forse si lascia sfuggire un paio di cartellini che avrebbero reso impeccabile il suo operato. Un solo episodio dubbio: una trattenuta di Danilo su Dzeko nel finale sulla quale Mazzoleni non interviene.

FIORENTINA-VERONA 1-1 , arbitro Gavillucci 5,5 - Proteste gialloblu sul risultato di 1-0 per i padroni di casa. Astori anticipato da Rebic alza la gamba colpendo l'avversario in piena area: Gavillucci non concede il rigore e sbaglia.

CARPI-FROSINONE 2-1, arbitro Banti 6 - Nel finale i padroni di casa trovano su rigore il gol del definitivo 2-1: la decisione di Banti di assegnare la massima punizione è corretta visto che Soddimo pecca di ingenuità e atterra Crimi con un fallo netto.

PALERMO-NAPOLI 0-1, arbitro Rocchi 5,5 - Merita attenzione il contatto in area rosanero Andelkovic-Albiol, che porta al rigore decisivo messo a segno da Higuain. Nell'azione i due giocatori si strattonano a vicenda, ma alla fine il difensore del Palermo con la sua trattenuta tira giù il numero 33 del Napoli e Rocchi senza esitare fischia il penalty.

LAZIO-ATALANTA 1-0, arbitro Guida 6,5 - Da valutare una manata o presunta tale di Mauricio a Pinilla a palla lontana nel corso del primo tempo, con Guida che sembra non aver visto il contatto. Per il resto solo ordinaria amministrazione o poco più per il direttore di gara che dal canto suo ha offerto una prova convincente.




Commenta con Facebook