• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Bologna, Mancini: "Peccato per Icardi e Palacio, non possiamo fare certi regali! Rinnovo? Bast

Inter-Bologna, Mancini: "Peccato per Icardi e Palacio, non possiamo fare certi regali! Rinnovo? Basta"

Il tecnico nerazzurro ha analizzato il match contro i felsinei


Roberto Mancini ©Getty Images

12/03/2016 23:15

SERIE A INTER BOLOGNA MANCINI POSTGARA / MILANO - L'Inter batte il Bologna e continua nella propria rincorsa al terzo posto. Al termine della gara del 'Meazza', Roberto Mancini ha parlato ai microfoni di 'Mediaset Premium': "Era importante vincere. Spiace per Icardi e per la diffida di Palacio in vista di Roma. Gol loro un nostro regalo, siamo fatti così, ci piace soffrire. Mancano ancora 9 giornate, ci sono tanti punti e tempo, ma era importante vincere oggi. Le critiche ci sono per tutti nessun problema. D'Ambrosio è un professionista gran fiducia in lui. Telles? È un ragazzo giovane e ha grandi qualità, deve crescere nel campionato italiano, a volte gioca e a volte no. Miranda alle Olimpiadi? Tutti i giocatori vogliono giocare tutte le competizioni importanti, abbiamo parlato con Dunga stamattina, vedremo cosa succederà dopo le qualificazioni ai Mondiali. Le Olimpiadi saranno ad agosto, c'è tempo. Cosa ci siamo detti con Thohir? Non ci siamo visti, sarà contento spero".

Successivamente, a 'Sky Sport', ha dichiarato: “La gara di oggi mi ha soddisfatto perché il Bologna non concedeva gol da tre gare. Il primo tempo l’abbiamo fatto bene, poi ovviamente senza Icardi abbiamo perso qualcosa, ma nel complesso la partita è stata buona. 

Icardi e Palacio out per la Roma? Siamo dispiaciuto per Mauro, non sappiamo ancora l’entità dell’infortunio, e Palacio che è un giocatore importante. Dopo la gara dell’’Olimpico' ci saranno altri match, ovvio che fare risultato lì sarà molto importante. 

Rinnovo? Non è un problema questo: io ho ancora un anno di contratto. Poi non è che posso stare sempre a ribadire questa cosa che sta diventando anche fastidiosa. Io non ho nessun problema. 

L’unico che rende a destra è Biabiany, gli altri agiscono meglio a sinistra. Però Perisic sta facendo bene anche lì. Ljajic ha una qualità enorme, per quello lo riprendo. Perisic invece fa tantissimo lavoro sulla fascia, quindi delle volte arriva alla fine stanco. 

D’Ambrosio? Lui la febbre me l’ha abbassata a 36.5, ma Kondogbia me l’ha rialzata a 40! (ride, ndr) Per quanto riguarda D’Ambrosio ha la nostra fiducia tutti i giorni e deve lavorare tranquillo. Però non possiamo fare certi sbagli sul 2-0". 

D.G.




Commenta con Facebook