• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Udinese-Roma, Spalletti: "Spero che Dzeko venga a pregarmi per riavere la maglia"

Udinese-Roma, Spalletti: "Spero che Dzeko venga a pregarmi per riavere la maglia"

L'allenatore ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match del 'Friuli'


Luciano Spalletti ©Getty Images
Giorgio Musso (@GiokerMusso)

12/03/2016 12:42

DIRETTA UDINESE ROMA CONFERENZA STAMOA SPALLETTI / ROMA - Vigilia di Udinese-Roma in casa giallorossa. Luciano Spalletti - per le news Roma - cerca l'ottavo sigillo consecutivo in campionato per proseguire la scalata al vertice della classifica e blindare il terzo posto: "L'Udinese ha una squadra discreta, che ha corsa e qualità. C'è da vedere se riescono a sopperire alle ultime difficoltà. Noi dovremo proporre il nostro calcio e cercare assolutamente i tre punti - ha dichiarato il tecnico toscano in conferenza stampa come ripreso da Calciomercato.it - Dzeko? Dopo Madrid, sul piano dell'attesa e dei comportamenti, mi aspetto che lui venga a pregarmi per riavere la maglia. E' ovvio che deve avere delle motivazioni visto quello che hanno scritto di lui dopo la Champions. Sono convinto, come calciatore e come uomo, che farà vedere le sue vere qualità e saprà reagire di conseguenza. Io devo solamente ridargli la maglia. Dzeko gioca, me l'avete prepato voi giornalisti il suo riscatto".

INFORTUNATI - "Pjanic? Gli si è riacutizzato il problema durante l'allenamento, dovremo vedere la rifinitura di oggi. Per Nainggolan e De Rossi non ci dovrebbero essere problemi, saranno a disposizione. Per Manolas, invece, c'è da vedere come reagirà all'ultimo allenamento. Szczesny è ok, non possono essere presi in cinsiderazione Rudiger e Gyomber, che sono infortunati. Antonio tornerà dalla prossima settimana. Strootman? E' un processo che sta andando avanti, lui tutti i giorni migliora. Da qui in avanti sarà preso in considerazione: non so se da domani, ma è nella condizione di essere utilizzato".

DOPO MADRID - "Ho detto che siamo tutti Sabatini, che la società e ogni componente deve remare nella stessa direzione. Le mie dichiarazioni? Abbiamo bisogno di un risultato, bisogna essere tutti concentrati per avere un obiettivo. Il decorso di queste partite può cambiare molto, nessuno deve stare tranquillo siamo in un processo di cambiamento, ci sono ancora alti e bassi nei nostri comportamenti. Dobbiamo assolutamente raggiunger quello che è il nostro obiettivo".

VICENDA TOTTI - "Le parole di Zeman e Rosella Sensi su Totti? Non vado neanche ad impegnarci tempo. Qua devi spiegare tutto, spiegare diecimila cose, poi non fai neanche in tempo. Io ho avuto un punto di vista, ho risposto in quel modo a Zeman perché c'eravamo sentiti prima per telefono. Ci sono molte persone che guardano la nostra situazione, sono diretti interessati, ex calciatori e non. Ognuno la può pensare come vuole, non vado a rispondere a tutti, ho il mio lavoro: dalla mia posizione penso di avere possibilità di valutazione superiori sotto l'aspetto della gestione calcistica di questo momento di Francesco. Non voglio assolutamente mettere il naso in altre questioni non calcistiche nella vicenda Totti".

PALLOTTA - "Il nostro futuro è adesso, dobbiamo impegnarci e avere questa visione ben chiara nel nostro modo di lavorare per queste ultime dieci partite. Il presidente è venuto, ci ha trasmesso entusiasmo e la sua voglia di fare, di portare a casa degli obiettivi. E' giusto che ci trasferisca tutto questo. Futuro? Non mi aspetto altro".




Commenta con Facebook