• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI CHELSEA-PSG

PAGELLE E TABELLINO DI CHELSEA-PSG

Di Maria decide il match con due giocate strabilianti. Diego Costa tiene a galla il Chelsea con una super prestazione


Diego Costa e Di Maria ©Getty Images
Rocco Crea (Twitter @Rocco_Crea)

09/03/2016 22:45

ECCO LE PAGELLE DI CHELSEA-PSG:

 

CHELSEA

Courtois 6 – Non può nulla sul gol di Rabiot perchè le responsabilità ricadono esclusivamente sulla retroguardia. Stesso discorso va applicato per la seconda rete subita.

Azpilicueta 5 – Comincia basso, schiacciato da Lucas Moura ma prende coraggio dopo il pari di Costa, quindi si affaccia in avanti con più regolarità. Tuttavia ha la grave colpa di non seguire Di Maria nella volata che l’argentino compie per mettere in mezzo la palla del definitivo 1-2 di Ibra.

Cahill 5,5 – Non risulta posizionato bene in occasione del vantaggio firmato da Rabiot, come un po’ tutta la difesa del resto, tagliata fuori dal duo Di Maria-Ibra.

Ivanovic 5 – Male anche lui sul gol del vantaggio del Psg, ci mette il fisico in ogni duello con Ibrahimovic. Tuttavia se lo perde quando la punta svedese si prepara a ricevere l’assist decisivo di Di Maria, colpevolmente. Si prende una piccola rivincita poco dopo quando si ritrova sui piedi, senza quasi saperlo, un cross basso di Maxwell indirizzato al solito Ibrahimovic.

Kenedy 5,5 – Non troppo propositivo sull’out di sinistra nel primo tempo. Prova ad inserirsi senza palla nella seconda frazione, ma senza risultare troppo pericoloso.

Mikel 6 – Ci mette i muscoli per fungere da filtro tra la trequarti e la difesa. Gioca una gara di sacrificio e si becca un giallo per limitare una sortita offensiva.

Fabregas 5,5 – Conclude dal limite dell’area parigina a cinque minuti dal termine della prima frazione ma senza risultare preciso. Si dedica molto ai compiti difensivi considerando anche la collocazione tattica, e ciò va a svantaggio delle sue doti tecniche. Prova opaca.

Pedro 5,5 – Lavora sporco recuperando buoni palloni a centrocampo per poi ripartire velocemente alleggerendo su Costa e Willian. Poco incisivo però quando si tratta di puntare l’uomo o concludere a rete, anche se da fuori area.

Willian 6,5 – Serve a Diego Costa l’assist in occasione del pari, ma il brasiliano è tanta roba per lunghi tratti della partita. Velocissimo, anticipa costantemente David Luiz specialmente nel primo tempo, che proprio non ce la fa a stargli dietro. E’ una trottola che però si sposa solo con il temperamento di Diego Costa.

Hazard 6 – Abile nello stretto palla al piede, ma anche piuttosto inconcludente quando si tratta di osare di più in solitaria. Bene con Costa in campo, poi cala anche per via di un acciacco che lo costringe alla resa anzitempo. Dal 77’ Oscar s.v.

Diego Costa 7 – Si inventa la rete della speranza Blues liberandosi perfettamente dalla marcatura di Thiago Silva e fulminando Trapp. Da’ peso all’attacco londinese grazie al suo fisico, scalando persino a dare una mano ai compagni di centrocampo e mettendoci foga agonistica e qualità in ogni intervento e pallone giocato. Si accascia improvvisamente al quarto d’ora della ripresa ed il Chelsea perde un assoluto protagonista. Dal 60’ Traore 5 – Entra in campo a gara ancora in bilico ma non ringhia. Inefficace nel supporto offensivo.

All. Hiddink 5,5 – Imposta una gara d’attesa, senza frenesie dettate dal risultato dell’andata. Subisce il gol dello svantaggio ma la squadra gioca comunque con tranquillità, finendo col mettere in difficoltà il Psg per una buona mezz’ora. Tuttavia la sua è una squadra anche fragile caratterialmente, troppo dipendente da Diego Costa.

 

PSG

Trapp 6,5 – Fulminato da Costa, prova a distendersi ma il pallone è troppo veloce e angolato. Salva il Psg con un fantastico allungo sull’angolata e potente conclusione di Willian, ripetendosi anche sull’accorrente Hazard.

Marquinhos 6 – Toglie le castagne dal fuoco allo scadere del primo tempo, quando spazza in corner il pallone respinto non benissimo da Trapp. Gioca una buona gara in fase di contenimento.  

Thiago Silva 6 – Si fa saltare troppo facilmente, in area, da Diego Costa in occasione del pari. Si riprende nel corso della gara non sbagliando più nulla.

David Luiz 5 – Troppo leggero in marcatura, perde spesso l’uomo che segue. Willian gli fa girare la testa con la sua velocità, e lui non riesce a giocare d’anticipo. Migliora nel secondo tempo, ma senza Diego Costa il compito è anche più semplice.

Maxwell 6,5 – Difende e offende con buona lena. Un suo assist quasi consente ad Ibrahimovic di firmare la personale doppietta, non fosse per la chiusura di Ivanovic.

Rabiot 6,5 – Spinge in rete il delizioso assist di Ibrahimovic per il vantaggio del Psg, ed è abile a seguire l’azione impostata dal duo Di Maria-Ibra. Gioca al posto di Verratti e non sfigura, anzi. Si sacrifica anche nel rincorrere velocisti come Willian.

Thiago Motta 5,5 – Troppo lento e macchinoso, l’azione dei padroni di casa che porta al pareggio nasce proprio da un suo errore a centrocampo dovuto alla lentezza di pensiero nella giocata.

Matuidi 6 – Aiuta molto i compagni di centrocampo in fase di contenimento, anche perché i tre davanti non sempre danno man forte al reparto. Viene ammonito per un brutto fallo poco prima di uscire. Dall’87’ Van der Wiel s.v.

Di Maria 7,5 – Due giocate straordinarie, con passaggi smarcanti da capogiro. Il primo a liberare Ibrahimovic nell’azione che porta il Psg al gol del vantaggio di Rabiot. Il secondo, preceduto da uno scatto fulmineo sull’out di sinistra, per mettere sui piedi dello svedese un pallone che chiede soltanto di essere appoggiato in rete. Dall’82’ Cavani s.v.

Ibrahimovic 7 – La punta centrale che ci vuole con due ottimi assist-men come Di Maria e Lucas Moura. Ottimo il movimento con cui manda in bambola la difesa londinese per raccogliere il filtrante di Di Maria e mettere successivamente in mezzo per Rabiot l’assist vincente. Si fa trovare pronto a raccogliere il gioiello incastonato sui suoi piedi ancora da Di Maria ed chiudere dunque il discorso qualificazione.

Lucas Moura 6,5 – Attacca con velocità gli spazi e mette al centro buoni palloni anche quando sembra non possa farcela a calciare per via della marcatura. Offre sempre buona assistenza ad Ibrahimovic.

All. Blanc 7 – Forte del vantaggio scaturito dalla gara d’andata, iI suo Psg comincia bene e con sicurezza, restando comunque compatto anche dopo il gol del pari. Inverte le posizioni di Lucas Moura e Di Maria nel secondo tempo e la scelta viene premiata dall’assist che l’argentino effettua per il raddoppio di Ibrahimovic, proprio partendo dalla sinistra.

 

Arbitro: Brych 5 – Qualche dubbio sulla decisione di fermare il gioco prima che Ibrahimovic potesse mettere dentro il pallone al 6’. Manca un giallo a Matuidi per fallo tattico sanzionato soltanto con richiamo verbale. Piuttosto incoerente nel metro di giudizio adottato, nel corso della gara.

 

TABELLINO

CHELSEA-PSG 1-2

Chelsea (4-2-3-1): Courtois; Azpilicueta, Cahill, Ivanovic, Kenedy; Mikel, Fabregas; Pedro, Willian, Hazard (dal 77’ Oscar); Diego Costa (dal 60’ Traore). A disp.: Begovic, Matic, Baba Rahman, Loftus-Cheek, Remy. All. Hiddink.

Psg (4-3-3): Trapp; Marquinhos, Thiago Silva, David Luiz, Maxwell; Rabiot, Thiago Motta, Matuidi (dall’87’ Van der Wiel); Di Maria (dall’82’ Cavani), Ibrahimovic, Lucas Moura (dal 77’ Pastore). A disp.: Stambouli, Kurzawa, Augustin, Sirigu. All. Blanc.

Marcatori: 16’ Rabiot (P), 27’ Diego Costa (C), 67’ Ibrahimovic (P)

Arbitro: Dr. Felix Brych (DEU)

Ammoniti: 34’ Rabiot (P), 41’ Thiago Motta (P), 44’ Fabregas (C), 53’ Mikel (C), 86’ Matuidi (P), 90’ Ivanovic (C)

Espulsi: 




Commenta con Facebook