• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, da Sassuolo a Sassuolo: ecco le chiavi della svolta di Allegri

Juventus, da Sassuolo a Sassuolo: ecco le chiavi della svolta di Allegri

Contro i neroverdi l'ultima sconfitta in campionato: da allora 17 vittorie ed un pareggio


Massimiliano Allegri © Getty Images

09/03/2016 16:55

JUVENTUS CAMBIAMENTI ALLEGRI SASSUOLO / ROMA - "Dopo la sconfitta col Sassuolo c’è stata la svolta”, firmato: Simone Zaza. Parole alle quali è difficile dare torto: da allora la Juventus non ha più perso in campionato, collezionando la bellezza di 17 vittorie (15 delle quali di fila) ed un pareggio. Una scalata imperiosa che ha permesso alla ‘Vecchia Signora’ di passare dalla dodicesima posizione alla vetta della classifica. 

Questo venerdì la Juventus ritroverà nuovamente il Sassuolo, stavolta però i neroverdi se la dovranno vedere con una formazione completamente diversa rispetto a quella affrontata nel girone d'andata. Ma quali sono state le chiavi di volta che hanno permesso ad Allegri di ritrovare l’antico splendore di un tempo? Innanzitutto la solidità difensiva: il ritorno in pianta stabile alla difesa a tre ha permesso a Buffon di chiudere la serratura della sua porta a doppia mandata (tanto che oggi è ad un passo dal record di imbattibilità di Sebastiano Rossi). 

Il recupero di Khedira ha regalato alla mediana maggiore compattezza, permettendo a Marchisio di occuparsi quasi esclusivamente alla regia del gioco. Per non parlare poi della definitiva esplosione di Dybala che, messe da parti i balbettii iniziale dovuti al grande salto, è tornato a regalare magie come faceva a Palermo.

A tutto questo, infine, si è aggiunto una condizione fisica crescente che ha permesso ad altri protagonisti di uscire alla distanza come Zaza, Morata, Cuadrado e Alex Sandro, ma anche ‘gregari’ Sturaro, Lemina o Hernanes, tutti giocatori ormai perfettamenti inquadrati nello scacchiere tattico di Allegri. Se riusciranno a mantenere questa strada fino a fine stagione, la Juventus potrà togliersi enormi soddisfazioni anche quest’anno.

D.G.




Commenta con Facebook