• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Calciomercato Serie A, da Ballardini a Paulo Sousa: la situazione 'panchine' in Italia

Calciomercato Serie A, da Ballardini a Paulo Sousa: la situazione 'panchine' in Italia

Molti allenatori in bilico, tanti corteggiamenti. Poche le conferme 'certe'


Davide Ballardini ©Getty Images
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

09/03/2016 09:08

CALCIOMERCATO SERIE A DA ALLEGRI A PAULO SOUSA SITUAZIONE PANCHINE IN ITALIA / ROMA - In pieno rush finale della stagione 2015/2016, l'edizione odierna de 'La Gazzetta dello Sport' fa il punto della situazione sul calciomercato Serie A degli allenatori, analizzando la situazione in panchina dei venti club del maggiore campionato italiano.

JUVENTUS - In casa Juventus tiene banco il futuro di Massimiliano Allegri, che continua a ripetere di avere un contratto col club bianconero fino al 2017. La società bianconera non ha alcuna intenzione di lasciar partire il tecnico livornese, ma nel frattempo non vuole farsi trovare impreparata in caso di clamoroso addio in estate: come scrive 'Il Messaggero', nonostante Allegri sia vicino al rinnovo, piace Paulo Sousa della Fiorentina in ottica futura.

NAPOLI - Entro il 30 aprile, De Laurentiis può estendere la durata del contratto di Maurizio Sarri per un'ulteriore stagione ma, ad oggi, manca l'intesa economica con l'allenatore ex Empoli corteggiato dal Milan. Difficile, però, ipotizzare una rottura tra le parti.

ROMA - Luciano Spalletti sembra al riparo dai dubbi sul futuro: l'ottimo avvio in giallorosso ed il sostegno pubblico del presidente James Pallotta in occasione del 'caso Totti' lasciano pensare all'apertura di un nuovo ciclo nella Capitale.

FIORENTINA - Detto dell'interesse della Juventus per Paulo Sousa in caso di addio di Allegri, a Firenze resta in dubbio la conferma del tecnico portoghese, nel mirino anche dello Zenit. Il rinnovo del contratto con la Viola è tutt'altro che scontato. Piace Di Francesco.

INTER - Roberto Mancini ha tre proposte sul tavolo dalla Russia (Cska Mosca, Zenit e nazionale russa) ma sembra intenzionato a lasciare l'Inter in anticipo sulla scadenza del contratto (giugno 2017) solo per una panchina inglese o per il Real Madrid. Il 'Mancio' è anche tra i candidati per il 'dopo Conte' in azzurro. In caso di addio, l'Inter segue Sampaoli. Le alternative nerazzurre portano i nomi di Bielsa, De Boer e Montella.

MILAN - Il futuro di Mihajlovic resta un rebus, ma salgono le quotazioni di Eusebio Di Francesco, favorito su Donadoni per raccoglierne l'eredità sulla panchina rossonera. E' tornato d'attualità anche il nome di Maurizio Sarri, ma l'ipotesi appare complicata.

LAZIO - Difficile la permanenza di Pioli sulla panchina della Lazio: in caso di divorzio, c'è la tentazione Mihajlovic ma nella Capitale piace anche Juric (nel mirino anche del Genoa). Juric ha parlato in esclusiva a Calciomercato.it: "In Serie B puoi lanciare tanti giovani".

LE ALTRE - Altrettanto fluida è la situazione panchine in chiave calciomercato delle altre società italiane. Al Sassuolo, in caso di addio di Di Francesco in estate, è corsa a tre tra Maran, Pioli e Giampaolo (che sembra però destinato alla permanenza a Empoli). A Torino potrebbe salutare Ventura (accostato alla Nazionale e al Bologna): Gasperini e Pioli i due nomi 'caldi' per l'eventuale sostituzione. Pioli, candidato ad essere un uomo mercato in estate, è accostato anche all'Udinese (è il sogno di Pozzo) e alla Sampdoria in caso di divorzio con Montella, mentre l'Atalanta pensa a Stramaccioni per l'eventuale 'dopo Reja'.

IL PALERMO - Una menzione a parte la merita il Palermo: la polemica Iachini-Zamparini ha scatenato un nuovo caos attorno alla panchina rosanero, ma come rivelato da Calciomercato.it Ballardini è tiepido sull'ipotesi di tornare a Palermo.




Commenta con Facebook