• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Atalanta-Juventus, Marotta: "Moviola? Il calcio non è il basket! Si parla troppo di diritti tv..."

Atalanta-Juventus, Marotta: "Moviola? Il calcio non è il basket! Si parla troppo di diritti tv..."

Il direttore generale dei bianconeri ha parlato prima del match contro i bergamaschi


Beppe Marotta ©Getty Images

06/03/2016 14:35

SERIE A ATALANTA JUVENTUS MAROTTA / BERGAMO - Manca poco al fischio d'inizio di Atalanta-Juventus. Ecco le parole dell'amministratore delegato bianconero, Marotta a 'Premium Sport': "Ora siamo concentrati sulle tre competizioni. Su Allegri potrei schiacchiare un bottone e dare in automatico la risposta (ride ndr)".

ATALANTA - "E' una squadra che riesce a offrire ottime prove, soprattutto in casa. Quando poi arriva la Juventus in provincia spuntano fuori energie extra. Lo dimostra la frase di Reja, che ha detto di voler andare a piedi a Gorizia, in caso di vittoria".

COPPA ITALIA - "Siamo scesi in campo senza la necessaria determinazione. Importante però aver centrato la finale, che resta meritata, data la gara d'andata".

MARCHISIO - "Ha esternato un suo sentimento, che non necessariamente lede il prestigio dei vostri colleghi. Mi sembra eccessiva la reazione scaturita. Pur riconoscendo la professionalità dei giornalisti, Marchisio ha già chiesto scusa. L'argomento dovrebbe chiudersi così".

BILANCI - "Negli ultimi mesi si è discusso tanto, facendo però poca politica. Si dovrebbe tornare a discutere sull'aspetto legislativo, pensando anche alle strutture, spesso in condizioni fatiscenti. Si parla tanto di diritti televisivi, dimenticando argomenti fondamentali per il nostro futuro".

MOVIOLA - "Ben venga, a patto che non svilisca l'essenza del calcio, che non è il basket. Credo la discrezionalità dell'arbitro non vada annullata, anche perché la moviola spesso non è definitiva. Spero inoltre si possa avere un dialogo più aperto con gli arbitri e in tal senso c'è stata l'apertura di Nicchi".

L.I.




Commenta con Facebook