• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO - Juventus, Batshuayi: un 'Diavolo Rosso' per Allegri

TATTICA DEL MERCATO - Juventus, Batshuayi: un 'Diavolo Rosso' per Allegri

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sull'attaccante belga del Marsiglia


Michy Batshuayi ©Getty Images
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

02/03/2016 16:44

TATTICA DEL MERCATO JUVENTUS BATSHUAYI MARSIGLIA / ROMA - Corsa scudetto, Champions e coppa Italia: Juventus ancora attiva su tre fronti, anzi quattro perché Marotta e Paratici non trascurano di certo il calciomercato. Allora la società bianconera guarda ai rinforzi da inserire in una rosa già in grado di vincere in Italia e fare bene in Europa: come rivelato da Calciomercato.it, tra i nomi nel mirino della Juventus c'è anche Michy Batshuayi, 22enne attaccante belga del Marsiglia, che piace anche alla Roma. Il calciatore, cresciuto nello Standard Liegi, è uno dei possibili obiettivi del prossimo calciomercato Juventus: andiamo a conoscere meglio Michy Batshuayi, il bomber del Marsiglia che in Italia piace a Juventus e Roma. Caratteristiche tecniche, fisiche e tutto quello che c'è da sapere sul 22enne nella nostra rubrica la Tattica del Mercato

BIOGRAFIA DI MICHY BATSHUAYI, OBIETTIVI DELL'ATTACCO PER LA JUVENTUS

Michy Batshuayi nasce a Bruxelles, in Belgio, il 2 ottobre 1993 da una famiglia originaria del Congo. Inizia a calcare i campi di calcio nel vivaio dell'Evere, poi veste le maglie di Schaarbeek e Brussels. Dopo una breve parentesi all'Anderlecht (un anno prima di fare ritorno al Brussels), approda nel 2008 allo Standard Liegi, club con il quale farà il debutto in prima squadra il 20 febbraio 2011 contro il Genk. L'anno successivo fa parte in pianta stabile della formazione maggiore, debutta in campionato e nelle competizioni europee e arrivano anche i primi gol: 18 le presenze nella massima divisione belga con 6 reti messe a segno in campionato (la prima il 14 gennaio 2012 contro il Beerschot), 8 presenze tra preliminari Champions ed Europa League con un gol.  Numeri simili l'anno successivo (22 presenze e 7 reti in campionato), così Batshuayi è ormai pronto al definitivo salto di qualità che arriverà nella stagione 2013/2014 con 49 presenze e 29 gol. In estate arriva il trasferimento al Marsiglia e in Ligue 1, l'attaccante belga conferma le proprie qualità con 65 presenze e 27 gol in una stagione e mezza. Numeri che gli valgono anche la chiamata in Nazionale maggiore con esordio (con gol) datato 28 marzo 2015 nel match contro Cipro.

CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE DI MICHY BATSHUAYI

Alto 185 centimetri per 79 chilogrammi di peso, l'attaccante belga è una prima punta ben strutturata fisicamente ma allo stesso tempo non gli manca una discreta mobilità. Destro naturale, ma con un discreto tocco anche con il sinistro, Batshuayi è bravo nel proteggere la palla e dispone di un buono spunto per infiliarsi nelle difese avversarie se lanciato in profondità. Classico attaccante moderno, pecca un po' nel colpo di testa, caratteristiche che non rientra nei suoi punti di forza. 

MICHY BATSHUAYI SAREBBE UN CALCIATORE ADATTO ALLA JUVENTUS?

Già 17 gol in stagioni, il belga ha attirato su di sé l'attenzione di molti grandi club europei: in Italia ha messo gli occhi su Batshuayi la Roma, come anticipato da Calciomercato.it, ma anche la Juventus lo sta seguendo con attenzione. Proprio i bianconeri potrebbero farsi avanti in caso di addio di Morata: l'attaccante del Marsiglia rappresentarebbe un'alternativa valida a Mandzukic al centro del reparto offensivo bianconero sia in caso di schieramento a due punte, che con il tridente. Le sue caratteristiche tecnico-tattiche lo rendono un partner compatibile con Dybala, destinato ad essere il perno dell'attacco della Juventus per i prossimi anni. Forse un suo eventuale arrivo andrebbe però a penalizzare Zaza, in caso di permenenza dell'ex Sassuolo a Torino. 




Commenta con Facebook