• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Calciomercato Serie A, da Debuchy a Wilshere: quante occasioni in casa Arsenal!

Calciomercato Serie A, da Debuchy a Wilshere: quante occasioni in casa Arsenal!

I club nostrani potrebbero pescare dai 'Gunners', pronti a rivoluzionare la propria rosa


Mathieu Debuchy ©Getty Images

01/03/2016 12:36

CALCIOMERCATO SERIE A OCCASIONI ARSENAL / ROMA - Tira aria di rivoluzione in casa Arsenal. In vista della prossima stagione - che potrebbe essere l'ultima alla guida dei 'Gunners' per Arsène Wenger - la dirigenza londinese sembra pronta ad apportare molti cambiamenti, lasciando andare via quei calciatori che sembrano aver ormai concluso il proprio ciclo a Londra. Giocatori come il terzino Kieran Gibbs, l'ex Milan Mathieu Flamini, gli esperti Mikel Arteta e Tomas Rosicky, oltre che Mathieu Debuchy, oggi in prestito al Bordeaux ma a lungo seguito dalla Roma. E chissà che i giallorossi non possano farsi nuovamente sotto questa estate, visto anche il probabile addio di Maicon

Più in generale, l'Arsenal potrebbe rivelarsi un'ottima vetrina di occasioni per i club nostrani, permettendo di acquistare giocatori di esperienza a costi contenuti. E la lista potrebbe rivelarsi anche più lunga e variegata: oltre ai calciatori sopracitati, che lasceranno quasi certamente l''Emirates' a fine stagione, la dirigenza inglese dovrà valutare anche le posizioni di Santi Cazorla, Alex Oxlade-Chamberlain, Aaron Ramsey, Jack Wilshere e Per Mertesacker. Tutti loro si ritrovano con un contratto in scadenza tra il 2017 ed il 2018 e potrebbero essere 'sacrificati' per svecchiare la rosa o semplicemente sostituirla con giocatori che porteranno nuovi stimoli alla corte di Wenger. 

D.G.




Commenta con Facebook