• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > esclusivo > Juventus-Inter, ESCLUSIVO Guardalà: "I nerazzurri hanno poche certezze"

Juventus-Inter, ESCLUSIVO Guardalà: "I nerazzurri hanno poche certezze"

Il giornalista di 'Sky Sport' ha parlato anche della rimonta bianconera e del match col Bayern


Festa Juventus © Getty Images
ESCLUSIVO
Alessio Lento (@lentuzzo)

29/02/2016 12:37

JUVENTUS INTER GUARDALA' MANCINI ALLEGRI BAYERN MONACO CHAMPIONS LEAGUE ESCLUSIVO / TORINO - Per le news serie A, il giorno dopo la sconfitta contro la Juventus per l'Inter di Mancini è tempo di analizzare un momento, ormai abbastanza lungo, difficile che ha portato i nerazzurri dal primo posto di dicembre al quinto di oggi. "L'Inter, a mio avviso, ieri doveva avere un atteggiamento diverso - le parole di Giovanni Guardalà, giornalista di 'Sky Sport' che ha seguito il match da bordocampo, a Calciomercato.it - Il primo quarto d'ora è stato pessimo, la Juventus ha avuto tante occasioni e la fase difensiva non è andata come doveva andare. Credo che la squadra di Mancini abbia poche certezze, se ogni partita vengono cambiati moduli e interpreti diventa difficile trovare la giusta quadratura del cerchio. Il Milan è l'esempio: dopo essere passato al 4-4-2, ha trovato l'equilibrio giusto e i risultati sono arrivati. Solo così si possono trovare i giusti meccanismi in una squadra completamente nuova".

Continua Guardalà: "Mancini in confusione? Non credo, probabilmente ha capito che la sua squadra non riesce ad imporre il gioco e allora prova ad adattarsi agli avversari per riuscire a raggiungere i risultati. Forse l'illusione nasce dai risultati iniziali. Se guardo la rosa, non mi sembra inferiore alle altre. Ha un parco attaccanti pazzesco, giocatori di grande livello in mediana e difensori che giocano nelle rispettive Nazionali. Oltre ad uno dei migliori portieri d'Europa. Bisogna, però, capire perché in due mesi ha perso 21 punti dalla Juventus".

JUVENTUS: LA RIMONTA E IL BAYERN - La squadra di Allegri si è resa protagonista di una rimonta incredibile dopo un avvio di stagione difficile: "Nasce tutto dalla difesa - il parere di Guardalà ai nostri microfoni - e da quando il tecnico ha deciso di tornare al 3-5-2. I risultati sono arrivati, i bianconeri hanno la capacità di attendere il momento giusto per colpire e davanti hanno calciatori di qualità. Alla Juventus, in questo momento, basta un gol per vincere perché dietro sono solidi. E quando capita l'occasione, in porta c'è Buffon". Infine, uno sguardo al prossimo 16 marzo, giorno del ritorno degli ottavi di finale di Champions League contro il Bayern a Monaco di Baviera. Si parte dal 2-2 dello 'Juventus Stadium'. "E' difficile. All'andata, secondo il mio parere, l'atteggiamento è stato sbagliato perché non puoi pensare di far male ai bavaresi aspettandoli. Dopo lo 0-2, la Juventus si è buttata avanti e ha fatto cose buone. Comunque, il passaggio del turno è davvero complicato, aver regalato un tempo ai tedeschi è stato davvero un peccato. E poi, il Bayern ritroverà anche difensori che sono mancati all'andata. Guardiola poi è impressionante, ritengo che un allenatore si possa definire grande quando dà un'impronta alla squadra. E lui è uno di questi".




Commenta con Facebook